Infiniti Red Bull Racing

La descrizione della scuderia, i piloti, le caratteristiche tecniche

Il team in sintesi

Sede Milton Keynes, Gran Bretagna
Nazione Austria
Presidente -
Team principal Christian Horner
Responsabile tecnico Adrian Newei
Monoposto RB12
Motore Tag Heuer
Presenze 203
Vittorie 50
Titoli iridati  4 (2010 - 2011 - 2012 - 2013)

 

 

Nata nel 2004 con l'acquisto del team Jaguar, la scuderia austriaca di bandiera ma inglese per quanto riguarda gestione e parte tecnica inizia la collaborazione con la Renault, che fornisce i motori, dal 2007: dopo due anni avari di soddisfazioni, nell'ultima parte del 2009 la Red Bull diventa l'auto da battere, ma non conquista il Mondiale (piloti e costruttori) a causa dell'enorme vantaggio accumulato all'inizio dalla Brawn GP. Dal 2010 al 2013 l'accoppiata Vettel-Webber porta alla Red Bull-Renault l'en plein, con quattro titoli piloti e altrettanti costruttori: alcuni vinti sul filo di lana e altri a mani basse. Nel 2014 il vento cambia: Webber si ritira e al suo posto arriva, dallo junior team Toro Rosso, l'australiano Ricciardo che conquista tre vittorie, mentre Vettel rimane a secco. Il 2015 è avaro di soddisfazioni, con tre soli podi (due di Ricciardo e uno del russo Kvyat, proveniente dalla Red Bull) e una cronica fragilità della power unit Renault: già a metà stagione i rapporti tra i vertici tecnici della Red Bull e la Casa francese si incrinano, con tanto di minaccia di ritiro dalla Formula 1 da parte della Red Bull stessa. Dopo infruttuosi tentativi di cambiare power unit, il propulsore della RB12 per il 2016 è ancora Renault, ma rimarchiato Tag-Heuer e sviluppato in proprio dalla Ilmor, che nel 2015 ha curato la sola parte termica.

Piloti
Infiniti Red Bull Racing

PROSSIMO GP

Sochi Autodrom 2017
Sochi Autodrom
ORARI
Venerdì 28 Aprile
Prove 110:00 - 11:30
Prove 214:00 - 15:30
Sabato 29 Aprile
Prove 311:00 - 12:00
Qualifiche14:00 - 15:00
Domenica 30 Aprile
Gara14:00

NEWS FORMULA 1