McLaren

Se la storia in pista della scuderia fondata dal neozelandese Bruce McLaren è nota (e parla, a partire dal 1966, di 8 Mondiali Costruttori e di 12 titoli piloti in Formula 1, oltre a 182 vittorie nei singoli GP), risulta degna di menzione anche l'appendice dedicata alle auto stradali. Che, numericamente, non sono mai state molte, ma hanno costituito veri e propri oggetti di culto (e di sogno) per gli appassionati. La prima risale al 1969 ed è la versione stradale della M6A, dominatrice del campionato Can-Am del 1967: ha una monoscocca in pannelli di alluminio e acciaio, mentre la carrozzeria è in fibra di vetro. Il motore è un 5.7 V8 di provenienza Chevrolet; sono solo due gli esemplari targati, uno dei quali usato come auto personale da Bruce McLaren stesso. 
 
Dopo più di vent'anni di oblio, nel 1992 viene presentata la McLaren F1: è una delle supercar più famose di tutti i tempi, la prima con scocca in fibra di carbonio. Il progetto è di Gordon Murray, guru della Formula 1, e la commercializzazione parte nel 1994. In abitacolo, i posti sono tre, con il guidatore al centro: la soluzione è scelta per migliorare la distribuzione dei pesi. Il motore è un V12 di origine BMW da 6,1 litri: con i suoi 627 CV è l'aspirato più potente mai installato su una vettura di serie (pur se limitata: gli esemplari stradali sono poco più di 60). La F1 viene costruita fino al 1998.
 
Il ritorno nel campo delle vetture stradali avviene nel 2011 con la MP4-12C (con la C della sigla che sottolinea ancora una volta la costruzione in carbonio dello chassis, poi diventata solo 12C): è la prima McLaren a usare un motore turbo sviluppato dalla società di ingegneria inglese Ricardo. Rivista nel 2013, viene in seguito sostituita dalla 650S, disponibile in versione coupé o spider. Al vertice della gamma c'è la P1, forte di un sistema di propulsione ibrida da oltre 900 CV, costruita in serie limitata: costa più di 1 milione di euro ed è rivale dichiarata della Ferrari LaFerrari e della Porsche 918 Spyder. Con le più "abbordabili" 540C, 570S e 570GT la casa punta invece a far concorrenza alla Porsche 911: le vetture mantengono il telaio in fibra di carbonio ma hanno barre antirollio convenzionali, al posto di quelle idrauliche ab dei modelli più costosi.

Novità McLaren

Video McLaren

  • McLaren 720S
    La nuova McLaren 720S è una profonda evoluzione della precedente 650S con una linea filante e sinuosa e un motore 4.0 V8 da 720 CV.
  • McLaren 675LT
    Basta un’occhiata per capire di che pasta è fatta. Sotto le forme aggressive, la nuova McLaren 675LT cela un impressionante V8 biturbo da 675 cavalli.
  • McLaren 650S
    È a tutti gli effetti un restyling della 12C rispetto alla quale non ci sono solo interventi estetici, ma anche alla meccanica.
  • La McLaren P1 al Ring
    La casa inglese non dichiara il tempo sul giro, limitandoci a dire "sotto i 7 minuti", lasciando intendere che non è riuscita a battere i 6 ' e 57" della Porsche 918 Spyder.
  • McLaren P1
    Il video dei test nella Death Valley americana, una delle zone più aride e calde del pianeta, dove le temperature superano tranquillamente i 50°.
  • McLaren P1: i test
    Il video diffuso dalla casa riguarda l'ultima fase delle prove invernali oltre il Circolo Polare: tenere a bada oltre 900 CV sul ghiaccio non è uno scherzo...

Primi contatti McLaren

dagli archivi

  • Diffuse le foto della McLaren 650S

    La McLaren a Ginevra presenterà una edizione esasperata della sua gran turismo 12C che si chiamerà 650S.
  • McLaren MP4-12C, in diretta su alVolante.it

    Appuntamento alle 11:30 per la diretta in “streaming” della presentazione ufficiale della nuova super sportiva stradale della McLaren che si terrà a Woking.
  • McLaren 650S, prestazioni super

    Dopo le foto, la McLaren ha svelato le caratteristiche tecniche della 650S, che sarà esposta a Ginevra.