Volvo

La fondazione risale al 1927 come sussidiaria della fabbrica produttrice di cuscinetti a sfera SKF; per le automobili viene rispolverato il marchio Volvo (il termine deriva dal latino “volvere”, cioé scorrere) che in origine doveva essere utilizzato per una serie di cuscinetti da esportare nel mercato statunitense. Il simbolo Volvo riprende l'antico simbolo chimico dell'acciaio, scelto per richiamare la resistenza dell'acciaio di ottima qualità utilizzato in Svezia per la produzione di auto. La linea diagonale ha una valenza pratica: viene adottata poco dopo per fissare il simbolo al radiatore.
 
La produzione è improntata alla robustezza e alla resistenza alle condizioni climatiche avverse del Nord Europa: tra Volvo più rappresentative, vanno ricordate la OV4 (la prima Volvo), la PV444/544 (le prime a scocca portante, prodotte dal 1947 al 1965, con la famigliare Duett che resiste fino al 1969), la berlina P120 e la coupé P1800 (costruita anche nella versione ES, che oggi definiremmo shooting brake); tra i modelli più particolari, anche la 66, la prima utilitaria derivata dalla Daf 66 dopo l'acquisizione del comparto automobili del marchio olandese. Viene sostituita dalla Serie 300, che rimane a listino per 15 anni. Da ricordare anche la 480, coupé con portellone e gruppi ottici anteriori a scomparsa, costruita dal 1986 al 1995: la sua erede, anni dopo, sarà la C30.
 
Con buona probabilità, la Volvo più rappresentativa di sempre è la 240, costruita in quasi tre milioni di esemplari dal 1974 al 1993. La 245 è la station wagon (la terza cifra rappresenta il numero delle porte: 2, 4 o 5), in particolare, riscuote un successo clamoroso, facendo diventare “di moda” una tipologia di auto considerata “da lavoro”. Viene talmente richiesta sul mercato dell'usato da convincere la Volvo a introdurre una versione dagli allestimenti spartani (Polar) o ricchi (Super Polar) che regala gli ultimi successi commerciali alla 240. Nel 1999 la Volvo è stata acquistata dalla Ford, e dal 2010 è di proprietà della cinese Geely. 

Novità Volvo

Video Volvo

  • Volvo V90: la videoprova
    La Volvo V90 è una famigliare che punta su comfort e sicurezza hi-tech: in questo video, le sue doti migliori.
  • Ibrahimović nello spot della Volvo V90
    La Volvo sceglie ancora il calciatore svedese per promuovere una sua vettura: questa volta si tratta della V90.
  • Volvo S90
    È tutta nuova e ha uno stile rigoroso ma anche sofisticato: la Volvo S90 è pronta per sfidare le rivali tedesche da sempre dominatrici di questa categoria.
  • La Volvo e la guida autonoma
    La Volvo va per la sua strada: il programma prevede che entro il 2020 nessuno sia ferito o perda la vita in una Volvo. Come fare? Semplice, "eliminando" il fattore umano con auto che guidano da sole.
  • Volvo XC90 T8
    La Volvo XC90 T8 è una grossa suv di lusso che, pur concepita per la soluzione ibrida, mette a disposizione una potenza complessiva di 400 CV con 640 Nm di coppia massima.
  • Volvo V60 Cross Country
    Versione "campagnola" della famigliare V60, questa Cross Country è rialzata di 65 mm rispetto al normale. Ci sono anche le opportune caratterizzazioni estetiche con fascioni scuri sui passaruota. 

Primi contatti Volvo

Prove Volvo

  • € 67.550
    La Volvo XC90 è una suv confortevole, tecnologica e ricca di sistemi di sicurezza. Con i suoi 495 cm di lunghezza non è a proprio agio in città, anche perché dal posto di guida non si vede granché (e non solo nelle “retro”).
  • € 31.540
    Offre una buona abitabilità anche nella zona posteriore, ma in rapporto ai 463 cm di lunghezza il baule è piccolo. Su strada è comoda e sicura e il 1.6 turbodiesel da 116 CV è pronto ai bassi regimi e “beve” pochissimo.
  • € 26.300
    È una slanciata berlina a cinque porte, con un abitacolo rigoroso e ben fatto (salvo per qualche elemento in plastica troppo sottile), spazioso abbastanza per ospitare quattro adulti; solo sufficiente, invece, la capacità del baule. Confortevole ma anche agile fra le curve, eccelle per le soluzioni che migliorano la sicurezza: sono di serie la frenata automatica e l’airbag salva-pedoni. Alle buone prestazioni del 1.6 turbodiesel corrispondono consumi bassi, ma per il resto la V40 non è una vettura economica, anzi: nonostante il prezzo elevato, richiede integrazioni della dotazione.

dagli archivi

  • I prezzi della Volvo V70 Polar

    Si parte sotto la soglia psicologica dei 30.000 euro per la Volvo V70 Polar, poco di più per la Super Polar con sistema multimediale.
  • Volvo S60, frena se c'è un pedone

    La nuova berlina svedese cambia pelle e strizza l'occhio alla sportività. Ma senza dimenticare la sicurezza, facendo il “pieno” di accessori tecnologici che aiutano la guida. Sarà in vendita dall'estate.
  • La Volvo rivoluziona le strategie di marketing

    Un solo salone dell’auto per continente per la Volvo, che inizierà a vendere online e migliorerà l'immagine delle concessionarie.