Acura Precision: esercizio di stile

12 gennaio 2016

La concept Precision esposta al Salone di Detroit prefigura le forme delle Acura di prossima introduzione.

Acura Precision: esercizio di stile
FORME PIÙ CORAGGIOSE - Sono gli stilisti del centro stile Acura di Torrance (California) ad aver disegnato la Precision concept, vettura laboratorio esposta al Salone di Detroit e designata per anticipare le linee delle automobili che la Acura lancerà nel prossimo futuro. Modelli di questo genere non raggiungono quasi mai i concessionari, ma servono per illustrare la direzione che un'azienda seguirà in materia di linee esterne. In questo caso l'azienda del gruppo Honda rimane fedele agli spigoli che da anni caratterizzano i suoi prodotti, ma sceglie un approccio più votato alla sportività ed al dinamismo.
 
520 CM DI SPORTIVITÀ - Lo dimostrano innanzitutto i particolari: la Acura Precision impiega cerchi in lega da 22 pollici, prevede fanali anteriori (a led) dalla trama elaborata ed una terza luce di stop inedita, molto allungata, che si trasforma in questo caso da “semplice” dispositivo per la sicurezza ad elemento stile. Il prototipo introduce poi una calandra anteriore dal motivo a pentagono, che sarà l'elemento stilistico più facilmente riconoscibile di tutti i nuovi modelli: si chiama griglia Diamond Pentagon e rappresenta una chiara evoluzione dell'attuale mascherina. La Precision ha carrozzeria quattro porte porte e dimensioni generose, paragonabili a quelle di una BMW Serie 7: la lunghezza si attesta a 518 cm, mentre larghezza e altezza sono pari rispettivamente a 213 cm e 132 cm.
 
VETRATURA CONTINUA - Un altro elemento cardine della Acura Precision è quello che l'azienda definisce Quantum Continum, ovvero il passaggio senza soluzione di continuità fra l’interno e l’esterno della vettura: le “matite” della Acura, secondo quanto dichiarato, hanno cercato di minimizzare lo stacco visivo fra l’abitacolo e la carrozzeria. A tal proposito contribuisce l’assenza del montante centrale, che regala alla Precision un look più sportivo e dinamico. La plancia si caratterizza per la distribuzione dei monitor su due livelli: di fronte al guidatore vengono proiettate le informazioni essenziali, mentre alla base del parabrezza è ricavato uno schermo curvo azionabile attraverso il pomello sul tunnel centrale. La Precision Concept introduce anche significative novità nei rapporti fra uomo e macchina. Ciò avviene per merito del sofisticato cervello di bordo, che riconosce il conducente e seleziona in maniera autonoma il percorso usuale, la musica preferita o le impostazioni di guida.
Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
12 gennaio 2016 - 20:15
Meravigliosa! Un ammiraglia di segmento F fastback piena e scultorea...i giapponesi ci stanno davvero deliziando a sto giro!
Ritratto di jabadais
12 gennaio 2016 - 20:53
D'accordo, ma perché hanno copiato pari pari i fari della Alfieri!?!?
Ritratto di ngelotto
12 gennaio 2016 - 21:14
1
Ma che roba èh? Una bat mobile rossa? Bleah!
Ritratto di Ercole1994
12 gennaio 2016 - 23:14
Uhm...mi piace il taglio da 2 volumi e mezzo del posteriore, ma non mi convince molto il frontale, troppo "seghettato" a dir la verità.
Ritratto di carmelo.sc
13 gennaio 2016 - 09:21
Carina, ma non mi dice niente...sa di gia´ visto
Ritratto di H-ROSSA無限
13 gennaio 2016 - 11:16
1
Stupenda! Questa si che è una berlinona di lusso con i controc###i....
Ritratto di monodrone
13 gennaio 2016 - 15:00
Bell'esercizio di stile. Purtroppo la Acura da noi non c'è.