NEWS

Alfa Romeo Giulia: l'abitacolo delle versioni "normali"

8 febbraio 2016

Nuove foto spia della Giulia forniscono una visione dell’abitacolo senza le personalizzazioni della Quadrifoglio.

Alfa Romeo Giulia: l'abitacolo delle versioni "normali"
VERSO GLI USA? - I rallentamenti accusati durante lo sviluppo dell’Alfa Romeo Giulia hanno suscitato timore ed inquietudine nelle comunità online di appassionati, per i quali l’esordio della berlina va considerato una sorta di “anno zero”: la Giulia darà inizio all’agognato e più volte posticipato rilancio dell’azienda milanese. La berlina è stata presentata in forma ufficiale il 25 giugno 2015. Da allora sono trascorsi più di sette mesi e della Giulia conosciamo solo le specifiche della versione Quadrifoglio: l'Alfa Romeo deve ancora fornire immagini e dati tecnici sulle varianti normali. Alcuni esemplari non ancora definitivi sono stati fotografati mentre si apprestano a volare negli Stati Uniti, dove svolgeranno ulteriori collaudi su strada.
 
RESTA SPORTIVA - Le immagini apparse sulla pagina Facebook “FANS di EVO - Il Brivido Della Guida” forniscono nuovi spunti di riflessione: innanzitutto perché mostrano l’abitacolo di una Giulia in allestimento standard, e poi perché mettono in evidenza colorazioni e cerchi di cui finora non conoscevamo l’esistenza. L’interno dell'Alfa Romeo Giulia “base” non presenta differenze significative rispetto a quello già visto sulla variante sportiva: il volante rimane di tipo asimmetrico (tagliato nella sua parte inferiore), la strumentazione conserva i due profondi indicatori circolari e lungo il tunnel si trovano i selettori per determinare la modalità di guida. Le uniche differenze sono a livello di finiture e riguardano il tessuto dei sedili, la forma del pomello del cambio automatico, il materiale sul tunnel centrale ed il colore del tasto di accensione, nero e non più rosso. La scelta di utilizzare palette al volante per le cambiare le marce così vistose rende evidente il carattere dell’auto, che sarà molto sportivo anche nelle versioni meno estreme.
 
PARAURTI DIVERSI - Gli esemplari fotografati sono pressoché definitivi, ma allo stesso tempo non vanno considerati identici o già pronti. Dalle immagini notiamo per esempio due diversi paraurti posteriori: uno ingloba i terminali di scarico, mentre il secondo li lascia scoperti. Possiamo immaginare che la scelta di un secondo paraurti vada messa in relazione con un diverso allestimento. Le Alfa Romeo Giulia presenti nel deposito sono verniciate in due diverse sfumature di grigio e in un elegante rosso rubino. La berlina esordirà quasi certamente al Salone dell’automobile di Ginevra (3-13 marzo) e dovrebbe arrivare nelle concessionarie entro fine anno.
Alfa Romeo Giulia
TI PIACE QUEST' AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
525
71
21
23
41
VOTO MEDIO
4,5
4.491925
681
Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
8 febbraio 2016 - 12:57
3
"...dovrebbe arrivare nelle concessionarie entro fine anno." e quindi ogni commento è superfluo, che disastro
Ritratto di basti73
8 febbraio 2016 - 13:51
Il solito commento sparato dopo il Ho sentito che... Quindi ogni commento è superfluo.
Ritratto di troy bayliss
8 febbraio 2016 - 14:03
1
questo lo dici tu..per me sarà già vecchia appena uscita
Ritratto di Pablo
9 febbraio 2016 - 10:23
Hai ragione, mi chiedo come si fa a sbagliare un rilancio così importante, errore macroscopico che potrebbero pagare caro. Comunque gli interni in foto sono scandalosi. Senza alcun dubbio mi tengo stretto la mia 159
Ritratto di RIOC
9 febbraio 2016 - 15:00
159,macchima a dir poco stupenda. Sono estimatore alfa, l'ultima seria che ho avuto era una 156, ancora piango per averla dovuta demolire. Causa costi di mantenimento, mi sono dovuto accontentare del giocattolo mito. Ma la 159 è e rimane una opera d'arte, Sia dentro che fuori.
Ritratto di Fdkk
8 febbraio 2016 - 14:59
2
e in base a cosa lo dici? l'hai vista? l'hai provata? hai testato la qualità? whatelse!?!
Ritratto di francyluc4
8 febbraio 2016 - 16:03
gliel'ha detto suo cugino... :) Per carità finito il sico lo rimettono da capo. Che strana cosa però che in tutti tutti ma proprio tutti gli articoli su Alfa il primo a commentare (male) è sempre lui... Io non vedo l'ora di vederla comunque, ho il conto alla rovescia per Ginevra.
Ritratto di pastrellandrea
8 febbraio 2016 - 17:08
Sempre bella! Una vera sportiva lussuosa.
Ritratto di Francesco110
8 febbraio 2016 - 15:19
Che sarà la migliore o meno del segmento potremmo dirlo solo in futuro. Per ora lo è la nuova A4 e dal 2018 probabilmente sarà la nuova serie3. La Giulia è possibile che lo sia durante il 2017 e se esce prima che finisca il 2016 anche durante questo, ma solo se giocano bene le loro carte. La A4 ho visto i test monta anche nei diesel più scarsi freni di una qualità eccezionale, 33 metri nel 100-0 sono degni di una Ferrari. Ha preso 5 stelle e punteggi singoli elevati di sicurezza. Virtual Cockpit e Fari a Led Matrix multi adattivi che sono il top come illuminazione e cruscotto. Mi auguro che la Giulia mostri di possedere realmente la qualità tecnica, soprattutto sulle versioni di tutti i giorni, quelle che si vedranno per strada e non solo sulla Quadrifoglio Verde, che comunque per ora è un'incognita anche quella. La Quadrifoglio Verde avrà una nicchia tutta sua non ne esistono di berline sportive integrali 3 volumi tra le tedesche e non ce ne saranno nei prossimi anni. Le Audi RS sono Avant e Mercedes e BMW sono a trazione posteriore, quindi nello specifico non ha concorrenti che adottano le stesse soluzioni.
Ritratto di Vrooooom
9 febbraio 2016 - 09:04
led matrix opzione da 2280€ virtual cockpit 660e senza mmi mmi aggiungere 3320€ Non mi pare proprio che, aldilà del costo esorbitante ( ci esce una up) questa roba la trovi nelle versioni di tutti i giorni ( e se ti fai un giro da un concessionario ti rendi conto che su a4 non li monta nessuno, a parte chi paga con soldi non suoi....)
Pagine