NEWS

L’Alfa Romeo Giulia fotografata su strada

27 marzo 2016

Le immagini mostrano un esemplare definitivo della Giulia così come la vedremo in strada: si potrà ordinare da aprile.

L’Alfa Romeo Giulia fotografata su strada
ATTESA FRENETICA - L’Alfa Romeo Giulia sarà ordinabile dal 15 aprile 2016 e arriverà inizialmente con tre motori. Il suo esordio è atteso con grande impazienza dagli appassionati e l'attesa è grande per sapere se saprà essere all'altezza delle rivali BMW Serie 3, Jaguar XE e Audi A4. Sulla carta la Giulia offre tecnica e contenuti d’eccellenza: i suoi motori sviluppano fino a 510 CV, le sospensioni hanno una struttura molto raffinata e la dinamica di guida si preannuncia particolarmente valida. L’attesa nei confronti della Giulia si esprime anche nei frequenti avvistamenti su strada. Il più significativo arriva da Modena, dove è stato sorpreso un esemplare definitivo e già targato, di colore rosso Monza, del tutto privo di mascherature esterne (le foto arrivano dal forum Live2Drive).
 
ALLESTIMENTO BASE - L’esemplare fotografato è il primo dotato dei fari fendinebbia, mai presenti sulle Alfa Romeo Giulia mostrate finora. Un altro piccolo elemento di curiosità sta nei cerchi in lega: il loro disegno non è fra i sei presenti sul configuratore ufficiale. La misura sembra anche non corrispondere con quelle indicate sul sito ufficiale della casa: la quattro porte sarà disponibile con ruote da 17 o 18 pollici, ma l’auto delle immagini sembra avere ruote di taglia più contenuta. L’assenza del doppio terminale di scarico lascia supporre l'esemplare monti il motore 2.2 a gasolio (150 o 180 CV).
Alfa Romeo Giulia
TI PIACE QUEST' AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
544
73
25
23
43
VOTO MEDIO
4,5
4.485875
708
Aggiungi un commento
Ritratto di Nokia
27 marzo 2016 - 11:48
Stupenda
Ritratto di lorenzo.forte
29 marzo 2016 - 11:42
Concordo, meravigliosa!
Ritratto di Flavio Pancione
27 marzo 2016 - 11:52
7
Fa decisamente la sua figura, tolti i cerchi ovviamente. Noto con piacere che come la serie 3 (sempre escludendo cerchi di piccolo taglio ) ha una linea pulita e bellissima anche "base", e rimane filante e caratteristica. Cosa che assolutamente non ha la classe C, inguardabile , e in parte anche la XE.
Ritratto di Nokia
27 marzo 2016 - 11:55
La penso come te Flavio,questa è una linea pulita,elengante.Non è la solita tedesca copia e incolla con misura diversa
Ritratto di Pablo
29 marzo 2016 - 12:16
Niente di speciale, anzi avendo presentato al salone le versioni più ricche questa perde abbastanza. Ma quanto mi infastidisce la cilindrata 2.2 ...
Ritratto di Flavio Pancione
29 marzo 2016 - 12:46
7
A me piace, è "speciale" o "non speciale", comunque quanto una serie 3, insomma sará soggettivo ma per me è una bellissima macchina, ma dietro deve ancora convincermi del tutto. Sulla carta è anche come la preferisco, cioè nella configurazione migliore per avere una bella guida. Speriamo quindi, che sia realmente un riferimento alla guida come la serie 3 e in parte la XE. Attendo impaziente prove su strada...
Ritratto di zero
2 aprile 2016 - 12:22
10
Io non mi sono ancora abituato allo stile di questa Giulia, che, per me, continua ad avere troppe citazioni tedesche e inglesi, cosa che considero tutto tranne che un pregio stilistico. Mi sono fatto, invece, una ragione della completa assenza in gamma di motori aspirati: visto che per questo progetto sono partiti da zero, almeno un aspirato serio potevano prevederlo. Purtroppo, i tempi sono cambiati. Ma pazienza, spero almeno che questi nuovi 2.0 turbo abbiano un po' del carattere dei turbo sportivi di qualche anno fa, perché di turbobenzina che a 5000 giri sono già defunti ce ne sono in giro già troppi. Vedremo. Quello che invece mi ha lasciato veramente (veramente!) deluso è il fatto che non si possa scegliere una trazione integrale veramente permanente: mi sarebbe piaciuto tantissimo rivedere sulla Giulia una riedizione dello storico sistema Q4 degli anni Novanta, con tre differenziali, un epicicloidale centrale integrante un giunto Ferguson e il posteriore Torsen. Viste le cavallerie in gioco, il risultato sarebbe stato formidabile. Mi ero un po' illuso e avevo iniziato a fantasticare. Invece, hanno costruito una integrale in tutto e per tutto omologata alla concorrenza, l'ennesima on-demand pensata per i fondi viscidi e non per la pista. Questa cosa proprio mi fa imbestialire.
Ritratto di Flavio Pancione
2 aprile 2016 - 12:49
7
Giá altre volte ci siamo trovati in accordo, e anche stavolta soprattutto per i moderni turbobenzina. Anzi sono reduce da poco, di una Mito 1.4 turbo. Però personalmente, sull'aspirato non ci ho nemmeno messo il pensiero, pura utopia vederlo!! Ma per la linea non sono molto concorde, come mai dici ciò? Il frontale è tipicamente Alfa e il profilo abbastanza classico, dietro, con onestá, ancora non mi dice molto. Il problema forse è che non è mai esistita continuitá come per la Serie 3, da decenni a questa parte. Per la trazione, come forse sai, mi basta la posteriore e sono contento proprio per questo, l'avvento di una nuova segmento D così, mi fa un gran piacere. Non resta di vedere come va su strada no? Probabilmente, io ho fantasticato molto meno, anzi quello che mi aspettavo era proprio una Giulia abbastanza in linea con le concorrenti e da buon appassionato di auto e non da fan boy, spero sia migliore..
Ritratto di Pablo
2 aprile 2016 - 14:03
Caro Flavio, le aspettative da questa Giulia erano e restano molto alte , ho la netta sensazione che a differenza di BMW che resta per storia la sua rivale diretta non ci saranno versioni sw, o Q4 così come saranno limitati i propulsori. Sulla linea dell'auto sono stufo di discutere, ne sono state dette troppe . Io non vedo l'ora di sedermi dentro e poi fare anche un breve test drive sopratutto del motore diesel da 180 cavalli , così vediamo se trovo netta differenza con quello da 170 della mia 159. Poi, attendo con ansia una prova da Massai....
Ritratto di Flavio Pancione
2 aprile 2016 - 16:34
7
Massai ne sa molto, l'unico italiano che dice qualche parola sensata mentre parla di auto...
Pagine