NEWS

Alfa Romeo Giulietta: un rendering prova ad immaginarla

9 maggio 2017

In attesa di scoprire se la prossima Giulietta avrà la trazione anteriore o posteriore, c'è chi prova ad anticipare il suo aspetto.

Alfa Romeo Giulietta: un rendering prova ad immaginarla

ANTERIORE O POSTERIORE? - Nei programmi dell’Alfa Romeo (qui per saperne di più) c’è una berlina “compatta” a cinque porte destinata a rimpiazzare l'attuale Alfa Romeo Giulietta ormai sul mercato dal 2010. Nonostante ciò, la nuova generazione non sembra dietro l'angolo visto che la casa ha deciso di privilegiare modelli più grandi redditizi: una suv più grande della Stelvio, una berlina più grande della Giulia e una crossover di medie dimensioni. L'ipotesi è che la nuova Giulietta arrivi dopo il 2020. Il punto di domanda resta anche sull'impostazione di base della vettura: stando alle indiscrezioni non sarebbe ancora stata presa la decisione se utilizzare la piattaforma a trazione posteriore della Giulia (adattata) oppure restare fedeli allo schema tecnico della Giulietta odierna, dove invece la trazione è davanti. In attesa di conoscere la decisione finale, che avrà ripercussioni in termini di costi e piacere di guida, il possibile aspetto della nuova Giulietta viene immaginato dal sito internet X-Tomi Design.

ISPIRAZIONE GIULIA E STELVIO - L’ispirazione proviene dalle Giulia e Stelvio, i modelli più recenti dell’Alfa Romeo, da cui la Giulietta potrebbe riprendere il tipico scudo anteriore, l’andamento dei finestrini laterali e la forma orizzontale dei fanali posteriori. Nel suo disegno X-Tomi Design ha immaginato la variante ad alte prestazioni Quadrifoglio, con appendici aerodinamiche più pronunciate, generosi cerchi in lega e sfoghi per l’aria dietro le ruote anteriori, che potrebbe rivelarsi una concorrente delle Audi RS3 Sportback, BMW M140i e Mercedes-AMG A45. La scelta della trazione posteriore avrà grandi ripercussioni anche in termini di prestigio, dal momento che l’unica berlina di questa categoria ad utilizzare una soluzione di questo (la BMW Serie 1) passerà alla trazione anteriore con la nuova generazione, attesa nel 2018.

Aggiungi un commento
Ritratto di Dirk
9 maggio 2017 - 18:12
La Giulietta urge di aggiornamento per stare al passo con la concorrenza.
Ritratto di FollowMe
9 maggio 2017 - 18:16
Bellissimo esercizio di stile che se la facessero così o simile i numeri di vendita sarebbero assicurati. Secondo me la nuova Giulietta dovrebbe mantenere la trazione anteriore visto che le concorrenti attuali la adottano "tutte" o stanno per farlo (BMW). Però la versione 4WD ce la metterei in listino almeno a richiesta .... di serie sulla Quadrifoglio.
Ritratto di FollowMe
9 maggio 2017 - 18:20
Maglionneeee.... svelto a decidere per la nuova Giulietta che i numeri si fanno anche nel segmento C. Nel frattempo le tedesche vanno a gonfie vele e le 400.000 vetture vendute per il 2020 le vedi col binocolo.
Ritratto di Dirk
9 maggio 2017 - 20:15
Più che col binocolo le sogna senza che i sogni si avverino se non tiene aggiornati i modelli come fanno altri.
Ritratto di Vincenzo1973
10 maggio 2017 - 10:45
visto che le vendite e i risultati operativi del gruppo aumentano, non mi sembra sbagliato come stia operando
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
10 maggio 2017 - 10:54
Meglio i sogni che allietano l'umore, che i continui incubi degli speranzosi futuri proprietari di un modello a metano che aspettano invano da mesi e senza confortanti rassicurazioni ( leggi, nessunissima informazione sulle ragioni del blocco). http://www.vwgolfcommunity.com/vbulletin/showthread.php?49176-METANOGATE-blocco-ordini-Golf-TGI/page44
Ritratto di Dirk
10 maggio 2017 - 21:07
Meglio sognare auto che si potrebbero acquistare che auto che non esistono e mi riferisco alla Giulia SW che non faranno.... putroppo. Cosa c'entri la Golf a metano poi non è dato sapersi visto che a metano la Giulietta a metano non esiste.
Ritratto di nicktwo
11 maggio 2017 - 08:31
senza offesa ma veramente la hanno 2 miei conoscenti una a gpl e una a metano, fatte oltre tutto ambe dallo stesso impiantista vicino casa mia... ad ogni modo, ihmo personalmente, vedrei piu' condannabile un conportamento di mettere un auto a listino che poi di fatto non verra' consegnata che non mettercela per niente, ma questo himo da osservatore esterno che non parteggia per alcun gruppo esterofilo in particolare (va beh, forse tranne qualche minima sinpatia per la skoda superb)... saluti
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
11 maggio 2017 - 11:04
Per quale motivo un'auto con una linea bellissima (parere solo in parte soggettivo) e di grandissima aggressività che nasce per la ricerca di un elevato piacere di guida, una meccanica raffinata e la sportività più appagante possibile, dovrebbe presentare una versione allungata, che vanificherebbe in gran parte lo sforzo ottenuto e il risultato raggiunto, di leggerezza e grande dinamismo, frutto dell'ottimo bilanciamento dei pesi e dell'esclusiva trasmissione in carbonio? Per non dimenticare che la trazione posteriore, abbastanza inutile per una versione non dedita alla sportività, risulterebbe addirittura ingombrante per un' auto che della capacità di carico fa la sua caratteristica più importante.
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
11 maggio 2017 - 11:19
Aggiornati sulla vicenda metanogate: la golf a metano non esiste più da tempo a listino, e dei fortissimi ritardi sulla consegna, ai tantissimi clienti rimasti ormai a piedi, nessuna informazione ufficiale sulle motivazioni di un così grande disagio: http://www.vwgolfcommunity.com/vbulletin/showthread.php?49176-METANOGATE-blocco-ordini-Golf-TGI/page44
Pagine