NEWS

Storica asta per sette mitiche auto da rally 

19 giugno 2017

In California sarà battuta all’asta una collezione di auto che hanno scritto la storia dei rally, dalla Lancia Stratos alla Ford RS Evolution.

Storica asta per sette mitiche auto da rally 

SETTE ESEMPLARI STORICI - Per gli estimatori delle auto da rally del passato è un’occasione unica: sette modelli che hanno fatto la storia delle competizioni saranno battute all’asta in un incanto senza riserva, ossia senza un limite minimo di offerta. A vendere la collezione sarà la casa di aste Bonhams il 18 agosto a Carmel, in California, durante la settimana dell’auto di Monterey dove saranno battute altri modelli di prestigio, dalla Jaguar E-Type del 1963 preparata per la 24 Ore di Le Mans alla Ferrari 400 Superamerica disegnata da Pininfarina, sempre del 1963. A destare interesse per i modelli da rally appartenenti a un facoltoso collezionista dal 1989 è lo stato delle vetture che possono considerarsi praticamente nuove visto che quella più usurata ha meno di 12.700 km sul cruscotto. 

LE LANCIA MONDIALI - Le auto in vendita sono le versioni stradali di alcuni miti dei rally come la Lancia Stratos HF Stradale del 1975, un bolide mosso da V6 Ferrari di 2,4 litri che ha conquistato tre mondiali costruttori dal 1974 al 1976 e il primo alloro piloti della storia del mondiale con Sandro Munari nel 1977. In collezione ci sono altre due Lancia che hanno fatto la storia, la Rally 037 del 1983 e la Delta S4 del 1985. La prima è stata l’unica vettura a trazione posteriore a conquistare un titolo, quello costruttori del 1983, nella neonata era della trazione integrale. La seconda, prodotta nella versione stradale in soli 200 esemplari, era di fatto una vettura da gara estrema che ha conquistato 5 vittorie in 12 corse perdendo il titolo del 1986 soltanto a tavolino, ossia con la cancellazione dei punti conquistati dalle Lancia al Rally di Sanremo concluso con una tripleta S4. Fattore che tolse il mondiale piloti a Markku Alen per consegnarlo a Juha Kankkunen con la Peugeot 205 Turbo 16.

REGINE DEGLI ANNI OTTANTA - Tra le altre quattro auto da rally all’asta ci sono le due più prestigiose rivali della Lancia Delta S4 nei campionati della metà degli anni Ottanta che segnarono l’apice della potenza e delle prestazioni della storia delle corse su sterrato e neve. Dopo alcuni tragici incidenti, come quelli che provocarono la scomparsa di Henri Toivonen, Sergio Cresto e Attilio Bettega, le specialissime del Gruppo B vennero bandite per lasciare posto a esemplari con maggiore derivazione di serie. Le due vetture in proposte, entrambe del 1985, sono la Peugeot 205 Turbo 16, dominatrice dei mondiali del 1985 e 1986 e in vendita con gli pneumatici originali e meno di 1.200 km sul conta chilometri, e l’Audi Sport Quattro S1, vera e propria icona del mondo dei rally. A completare la collezione sono la Ford del 1986, la RS200 e la RS20 Evolution, con quest’ultima nella versione più spinta da 800 CV prodotta in appena 24 esemplari.  

Aggiungi un commento
Ritratto di Gordo88
19 giugno 2017 - 21:41
Per la redazione: la detentrice del mondiale rally gruppo B è la mitica 205 turbo 16 evo 2, correggere please
Ritratto di Gordo88
19 giugno 2017 - 21:42
Una più bella dell' altra, fortunati quelli che se le potranno aggiudicare...
Ritratto di Dirk
19 giugno 2017 - 21:45
Che tristezza vedere un marchio come Lancia che nei rally ha vinto molto in quali condizioni è.
Ritratto di Edoardo98
19 giugno 2017 - 23:14
5
Eh si è proprio una tristezza la Lancia d'oggi
Ritratto di Prrrrr
21 giugno 2017 - 12:45
Dirk avrebbe potuto vincere molto ma molto di più, ma una volta passata alla Fiat è capitato di favorire modelli Fiat (vedi 131), cmq è stata la Mercedes Italiana! Le Lancia erano le Auto di Stato, ancora oggi l'Auto Storica Presidenziale è una Lancia... la riconoscevi dalla chiusura portiera, fatte veramente bene! Per non parlare dei Camion... di un'altra categoria... silenziosi e servo assisti, fatti (ripeto) veramente bene, a differenza dei Fiat... purtroppo i Lancia erano più costosi. Ora la Lancia "è Morta", quello che fa rabbia però, e che basterebbe veramente poco x farla risorgere.... basterebbero 2 Modelli fatti bene: Delta e Stratos (o Fulvia).
Ritratto di admin
20 giugno 2017 - 18:41
Grazie della segnalazione. La redazione.
Ritratto di Edoardo98
19 giugno 2017 - 23:13
5
La leggendaria e storica Peugeot 208 da rally...
Ritratto di AyrtonTheMagic
20 giugno 2017 - 14:55
2
ahah sarà un correttore automatico ahah
Ritratto di Fr4ncesco
20 giugno 2017 - 01:51
Auto con un rapporto peso/potenza da motocicletta un altro po', progettate per le corse ma vendute in versioni stradali quanto basta per diventare vetture di serie per poter iscriversi al campionato. Direi le 7 auto più esasperate ed affascianti costruite e tra le più ricercate dai collezionisti, considerando che una S4 arriva alle aste a 500mila Euro.
Ritratto di emergency
20 giugno 2017 - 16:55
Fiat 131 Abarth stradale rosso venduto da un mio conoscente al prezzo irrisorio di 70.000 cucuzze. Ha acquistato 124 Abarth per circa 80.000 cucurbitacee. Magnifica a dir poco
Pagine