NEWS

Il Tribunale di Milano come ebay

7 settembre 2009

Partono oggi le aste online del Tribunale di Milano. Basta versare una cauzione attraverso la propria carta di credito ed è possibile fare un'offerta per un'auto e seguire l'asta: spesso gli "sconti" sono importanti.

150 AUTO NUOVE A PREZZI BASSISSIMI - Il Tribunale di Milano fa concorrenza a ebay sulla vendita di auto online. Da oggi il Tribunale fallimentare del capoluogo lombardo inizierà con 53 vetture tutte nuove e non ancora immatricolate che con altre 150 riempivano una concessionaria milanese andata in fallimento. Basta andare su www.tribunale.milano.it o su www.sivag.com, il sito della società privata incaricata di gestire le aste del tribunale, e cercare quello che potrebbe fare per voi.

CON INTERNET TUTTO È PIÙ FACILE - L'arrivo di Internet nelle aste giudiziarie rende la partecipazione a questi  eventi davvero facile: prima era necessario recarsi in Tribunale, andare nell'ufficio di competenza e iniziare una estenuante gara con chi è di solito molto avvezzo a questo tipo di contrattazioni.

Adesso basta un clic e si segue tutto online. Per cominciare è necessario versare una cauzione attraverso la carta di credito e il gioco è fatto. Sono disponibili le foto di tutte le auto in gara e, esattamente come su ebay, l'utente può fare la sua offerta. Ogni gara dura 15 giorni e se non si vince, la cauzione viene restituita per intero.

 

cadillac_srx.jpg

Nella foto qui sopra, un'immagine tratta dal catalogo delle aste online del Tribunale.

 

SERVE PAZIENZA - Il sistema delle aste online è sicuramente conveniente, ma spesso è difficile trovare l'auto dei propri sogni. Inoltre, sovente si è costretti a chiudere un occhio su qualche optional non presente o sul colore che non è quello che avremmo scelto. Bisogna ammettere però che, soprattutto in tempo di crisi, partire da una base d'asta allettante può fare comodo. Ad esempio una Cadillac SRX 3.6 V6 Sport Luxury (foto qui sopra) nuova e accessoriata viene offer­ta a poco più di 26.000 euro, come base d'asta, contro gli oltre 42.000 di listi­no. Dal prezzo d'asta sono escluse solo le spese di immatricolazione.

UN ESPERIMENTO PER ALTRE MERCI - La prima asta che parte oggi è un vero e proprio esperimento. Se tutto andrà per il verso giusto dopo le auto inizieranno a vendere online i mobili di uffici, capannoni e molto altro ancora. C'è da dire che tutto quello che viene venduto attraverso il Tribunale di Milano è controllato in maniera molto dettagliata. Un fattore che scongiura la possibilità di truffe che altrove si possono trovare in giro per la rete.

Se qualcuno di voi farà l'esperienza di comprare una vettura online attraverso le aste fallimentari del Tribunale del capoluogo milanese, scriveteci e diteci come vi siete trovati, se avete davvero risparmiato e se la procedura per accedere alle aste è stata agevole.

LEGGI QUI UN AGGIORNAMENTO DI QUESTA NOTIZIA

Commenti
Ritratto di ricky74
8 settembre 2009 - 10:08
ci sono anche modelli interessanti. chissà però se poi si possono rivendere liberamente
Ritratto di Sprint105
8 settembre 2009 - 10:52
sicuramente ne terrò conto quando dovrò cambiare auto
Ritratto di Stockhausen
8 settembre 2009 - 11:28
Un'ottima cosa. Mi chiedo, però, se prima di partecipare all'asta è possibile vedere l'auto che interessa e magari chiedere il parere del meccanico di fiducia. Comprare al buio può andar bene per oggetti di poco valore, ma se si devono spendere migliaia di euro non si può rischiare il bidone.
Ritratto di cavalierebianco
8 settembre 2009 - 14:43
Normalmente le auto si possono vedere in loco, non so in questo caso. Speriamo non sia la solita asta monopolizzata dai commercianti d'auto
Ritratto di stelu14
8 settembre 2009 - 16:33
secondo me.... Visto-piaciuto ....e i cocci sono i tuoi (altrimenti chi da la garanzia??)
Ritratto di Mixouli
9 settembre 2009 - 17:05
Mi ero già interessato tempo fa alla cosa e ho scoperto che... bisogna fare bene attenzione ai termini di aggiudicazione del bene,perchè spesso e volentieri = sempre oltre al prezzo col quale ci si aggiudica il bene ci sono da sommare un 10% sul prezzo offerto + 20% dei diritti d' asta, + eventuale 20% di iva se il mezzo è da immatricolare. In piu fare bene attenzione se , quando e quali documenti mancano!
Ritratto di marcel1
14 aprile 2012 - 12:50
aste auto qui-> http://goo.gl/qSWLl <- o qui-> http://escort-pro.com/escort-top/escort%20Milano.htm <-