BMW Serie 2 Active Tourer: la prima volta

10 marzo 2014

A Ginevra fa il suo debutto in pubblico la prima monovolume della BMW e sua prima vettura a trazione anteriore. Ecco com’è fatta.

BMW Serie 2 Active Tourer: la prima volta
STRANA PURE NEL NOME - A pochi giorni dall’apertura del Salone vi avevamo già anticipato foto e dati della nuova BMW Serie 2 Active Tourer. Ma vederla dal vivo e toccarla con mano è un’altra cosa. Prima ancora di salire a bordo, però, abbiamo voluto toglierci una curiosità: perché chiamarla “Serie 2”, visto che con la coupé che porta lo stesso nome questa monovolume non c’entra nulla. Sullo stand ci spiegano che è analoga per dimensioni e che non volevano introdurre altre nomenclature oltre alle varie “X”, “M” e “i” che già esistono.
 
 
PUNTA SULLO SPAZIO - Anche dal vivo, ci vuole un po’ per abituarsi alle proporzioni della BMW Serie 2 Active Tourer, decisamente insolite per le auto del costruttore bavarese. Tuttavia non si può non apprezzare lo spazio a bordo, la posizione di guida, il comfort delle sedute e le soluzioni pratiche, come il divano diviso in due parti scorrevoli di 12 centimetri oppure il portellone elettrico che si solleva semplicemente passando il piede sotto il baule (ovviamente tenendo la chiave in tasca). Lo spazio di carico è largo (102 cm) e di forma regolare. Discreta la profondità, 79 centimetri a divano tutto indietro, mentre l’altezza non è delle migliori: solo 47 centimetri. Impeccabili ovviamente le finiture. 
 
 
GUARDANDO AL FUTURO - La nuova BMW Serie 2 Active Tourer, che arriverà a settembre 2014 nelle concessionarie, dovrebbe essere prodotta anche in una variante a sette posti, ovviamente un po’ più lunga rispetto ai 434 centimetri del modello esposto al Salone. Previste anche le versioni con trazione integrale. Sulla stessa piattaforma (in comune con i nuovi modelli Mini) sarà prodotta anche la prossima X1, oltre a una serie di altri modelli su cui il costruttore tedesco non si “sbottona” ancora.
BMW Serie 1
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
153
118
97
70
130
VOTO MEDIO
3,2
3.165495
568
Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
10 marzo 2014 - 12:54
Per me questa non è una BMW. Comunque, penso che la venderanno. Ma a quel livello, forse una Scenic è già più che suffiiciente e costerà senz'altro molto meno.
Ritratto di lorenzocosta92
10 marzo 2014 - 13:15
1
Una scenic o una C4 picasso sono sicuramente più spaziose e molto ben rifinite.. Questa BMW la trovo terrificante. Ma venderà comunque, dato che si chiama BMW
Ritratto di attila80
10 marzo 2014 - 22:12
Hai ragione.. non è una bmw, è una kia carens...!! Una volta erano i cinesi / coreani che copiavano dagli europei...oggi le parti si sono invertite!
Ritratto di attila80
10 marzo 2014 - 22:13
Hai ragione.. non è una bmw, è una kia carens...!! Una volta erano i cinesi / coreani che copiavano dagli europei...oggi le parti si sono invertite!
Ritratto di Flavio Pancione
10 marzo 2014 - 13:25
7
seppur simile alle "compagne", ma il pregi finiscono qui!
Ritratto di Arcadia
10 marzo 2014 - 13:25
Il concept era diverso, piu' agile e leggero nelle linee e la fanaleria dietro molto piu' stylish perché piu'affilata, quella di serie ha perso appeal inutile negarlo, però han fatto benissimo a farla perché BMW, a differenza di Lexus che si appoggia sul primo gigante mondiale dei costruttori, non ha nessuno dietro e di conseguenza rischierebbe di perdere la propria indipendenza se i suoi numeri cominciassero a divenire piccoli in confronto a quelli di Mercedes ad esempio, che un minivan ce l'ha già da dieci anni (lasciamo perdere il fatto che sembra un auto cinese dal tanto che è brutta e anonima).
Ritratto di MAXTONE
10 marzo 2014 - 13:32
Piano diventeranno quasi dei generalisti, tu hai messo in mezzo Lexus, bene cio' che dici è vero pero' è anche vero che hanno dichiarato che non faranno mai utilitarie o monovolume ma che anzi si specializzeranno sempre piu' nell'alto di gamma cosi' faranno il supercoupe' e se andiamo a vedere, BMW diceva che gli M sarebbero sempre stati aspirati invece ora per fare la M3-M4 è scesa a compromessi pimpando il motore della 335i mentre Lexus col cavolo! Ti butta sotto il cofano della RCF un V8 da paura che per risparmiare sui consumi anziché rivolgersi a turbine e downsizing,lavora a doppio ciclo: Atkinson a bassi regimi e Otto quando deve sprigionare la potenza...anche questo ti fa capire che non vogliono diluire il brand facendo cose popolari.
Ritratto di francmel
11 marzo 2014 - 13:45
L'utilitaria in realtà gia ce l'hanno: la Mini. Non avrebbe senso fare un utilitaria BMW che andrebbe a rubare quote di mercato alla mini.
Ritratto di Fr4ncesco
10 marzo 2014 - 13:43
Una Kia Carens con un posteriore vagamente Mercedes e marchiata BMW. Se a questo aggiungiamo la trazione anteriore è una comunissima auto con prezzi superiori alla norma, non giustificabili in parte dalla tecnica della vettura come accade per le altre BMW. Chi compra una BMW generalmente lo fa per il piacere di guida, cosa che questo modello non potrà offrire, la clientela quindi vedrà solo il blasone del marchio. Anche alcuni SUV sono inutili allora, certo, ma almeno sono alla moda, mentre una monovolume per quanto bene fatta non potrà mai essere "bella". Mah...
Ritratto di NikoBellic
10 marzo 2014 - 14:09
Premetto che non sono un tradizionalista, della serie: "BMW ha sempre avuto la TP quindi una TA non va bene".. Se il mercato richiede certe vetture è giusto proporle, ma questa è davvero banale e anonima.. Il concept era molto più adatto a un marchio dinamico come quello bavarese..
Pagine