Borgward Isabella: linee classiche per la coupé elettrica

13 settembre 2017

La Borgward inizierà a vendere auto in Germania entro fine 2017 e mostra come potrebbe essere una granturismo lunga 500 cm.

Borgward Isabella: linee classiche per la coupé elettrica

SOLO A BENZINA - La suv media BX7 sancirà il ritorno della casa automobilistica tedesca Borgward, costruttore noto negli Anni 50 ora finanziato da capitali cinesi, che lo hanno risollevato dopo 50 anni di oblio. La Borgward BX7, l’automobile del rilancio, arriverà in Germania entro fine 2017 e sarà disponibile nella ricca versione di lancio TS, secondo quanto annunciato dal numero uno Ulrich Walker, seguita dalla BX7 “normale” e dalla più compatta BX5. Tutti i modelli saranno disponibili all’inizio solo con motori a benzina. La Borgward ha l’ambizione di sfidare i costruttori di lusso e punta molto sulla Cina, dove le BX5 e BX7 hanno già raccolto 70.000 ordini, senza dimenticare però le auto eleganti e prestigiose che l’hanno resa celebre in Europa 50 anni fa. Non a caso al Salone dell’automobile di Francoforte è stata mostrata in anteprima la riedizione della Isabella, berlina lanciata nel 1954 diventata il modello più fortunato del costruttore.

CRUSCOTTO INTAGLIATO - Il prototipo della Borgward Isabella concept (nelle foto) ha dimensioni generose (è lungo 500 cm, largo 192) e tratti dolci, che fanno apparire la carrozzeria molto filante, in netto contrasto con l’aspetto massiccio e imponente di tutte le suv mostrate finora. La Borgward Isabella è una coupé a quattro posti dalla sagoma a forma di goccia, che appare più compatta grazie alle ruote da 21 pollici, capace secondo l’azienda di abbinare uno stile classico a un abitacolo moderno ed evoluto: il cruscotto è intagliato come la superficie di un diamante e integra al suo interno un proiettore tridimensionale, che riproduce le indicazioni del navigatore nell’aria e non attraverso uno schermo. I comandi sul tunnel sono personalizzabili dal guidatore, che può assegnargli una precisa funzione: il tasto risponde al tocco come se fosse un vero pulsante ed evita che la persona al volante si distragga per cercare dove posare il dito. I quattro sedili singoli fanno capire che la Isabella saprà “coccolare” i passeggeri.

VA A ZERO EMISSIONI - La Borgward ha scelto per la Isabella un motore elettrico da 300 CV per la Isabella 2017, che secondo le informazioni ufficiali promette un’autonomia nell’ordine dei 500 chilometri e prestazioni di livello per un’automobile così lunga: il costruttore parla di un’accelerazione 0-100 km/h in 4,5 secondi e di una velocità massima pari a 250 km/h. Le batterie supportano la ricarica senza filo (attraverso una piastra nell’asfalto) e quella veloce, che permette di ricaricarle all’80% in 30 minuti. Il motore elettrico si chiama Epropulsion e può essere gestito attraverso cinque modalità di guida, da quella a trazione integrale per i fondi scivolosi a quella a due ruote motrici per la guida sportiva.

Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
13 settembre 2017 - 15:17
Già si ragiona rispetto quei SUV cinesi scopiazzati anche se ne passerà di acqua sotto i ponti prima che ci saranno auto reali come le Tesla.
Ritratto di Thomas Thtp
13 settembre 2017 - 16:24
10
Davvero bella, soprattutto grazie al riuscitissimo abbinamento di colori: molto retrò.
Ritratto di Edoardo98
13 settembre 2017 - 18:45
5
Finalmente torna l'Isabella!! Non poteva mancare quella che è stata di gran lunga l'auto più celebre del marchio, era da po' che ero convinto che sarebbe tornata