Cristallo scheggiato? Una fotocamera “assiste” la riparazione

4 luglio 2012
Il circuito Carglass utilizza una macchina fotografica speciale per stabilire con sicurezza come procedere alla riparazione e per valutarne al meglio il risultato.

SE IL DANNO NON È GRAVE - La tecnologia avanza anche nel mondo della riparazione dei cristalli delle auto: si chiama R-Quad (foto sopra) una speciale macchina fotografica (lunga una trentina di centimetri) entrata in uso nelle officine Carglass, la catena di centri specializzati nella riparazione e nella sostituzione dei vetri per i veicoli. Se la scheggiatura del cristallo è riparabile (se cioè può essere coperta da una moneta da due euro, come accade nel 60% dei casi), la R-Quad “vede” ogni singola fessura, anche quelle che l’occhio umano non riuscirebbe a percepire. Effettuata la riparazione, l’apparecchio scatta una seconda foto, che permette di valutare il risultato della riparazione (costo: circa 80 euro). Rispetto alla sostituzione del parabrezza, i vantaggi sono molteplici: in primo luogo il risparmio, ma va anche considerata la certezza di un risultato esteticamente impeccabile e di una visibilità non compromessa. E, per chi è titolare di una polizza cristalli (circa 70 euro l’anno), la riparazione è gratuita. Senza considerare che riparare anziché sostituire significa anche inquinare meno: un parabrezza nuovo “costerebbe” ben 35 chilogrammi di CO2. Glass Medic, la resina fluida a presa rapida che viene iniettata nella scheggiatura, assicura elevate prestazioni anche in condizioni climatiche estreme.

Car glass parabrezza riparazione 2Car glass parabrezza riparazione 1
La foto del parabrezza danneggiato prima (a sinistra) e dopo la riparazione (a destra).


SE IL VETRO È DA CAMBIARE
- Se è necessaria la sostituzione, i tecnici Carglass utilizzano invece Ezi Wire (foto sotto), uno strumento composto da un sistema di carrucole e filo metallico che facilita la rimozione dell’intero parabrezza riducendo quasi a zero i rischi di rottura del cristallo, quindi il rischio di danni al veicolo ma anche di lesioni per gli operatori in contatto con il vetro. E in fase di montaggio del parabrezza nuovo si rivela prezioso anche 1-Tek, un dispositivo che consente il suo posizionamento con maggiore precisione rispetto a un procedimento semplicemente manuale: un solo tecnico può così completare l’intervento in autonomia.

Car glass parabrezza riparazione 3

Commenti
Ritratto di eloooooooooo
4 luglio 2012 - 19:30
ingeniosi loro
Ritratto di lodom
5 luglio 2012 - 15:16
Effettuata la riparazione sul parabrezza. Non funziona, continua a vedersi la scheggiatura e ti rovina la spazzola del tergicristallo che ci passa sopra. Se dovessie ricapitarmi cambierei sicuramente il parabrezza
Ritratto di kiki71
5 luglio 2012 - 17:42
anche se sul filo della marchetta giornalistica