NEWS

Confronto prezzi: Alfa Romeo Stelvio contro BMW X3

8 settembre 2017

Due suv fresche di debutto: la BMW è alla terza generazione, la sfidante è la prima vettura di questo genere dell’Alfa Romeo.

Confronto prezzi: Alfa Romeo Stelvio contro BMW X3

BASTA GUARDARLE - Scordiamoci le linee spigolose, quasi da videogioco, delle concorrenti nippo-coreane. In 470 cm di lunghezza, l’italiana e la tedesca riassumono gli elementi che le rendono immediatamente riconoscibili: tutta curve l’Alfa Romeo Stelvio (a sinistra nella foto qui sopra), un insieme di linee tese e armoniche la nuova BMW X3 (a destra). Per entrambe, l’aspetto già suggerisce la grinta che la meccanica è in grado di esprimere.

SCELTA (QUASI) OBBLIGATA - Nella gamma motori dei due modelli vi sono anche brillanti propulsori a benzina, ma in questa categoria il diesel la fa ancora da padrone nei volumi di vendita: abbiamo messo a confronto la versione a gasolio più potente a disposizione dell’Alfa con quella meno potente della BMW, che risultano le più vicine nel prezzo, e sostanzialmente confrontabili nelle prestazioni che sono in grado di fornire. Sia il motore dell’Alfa Romeo Stelvio sia quello della BMW X3 sono a quattro cilindri, ma il primo ha una cilindrata di quasi 150 centimetri cubi superiore (2143 contro 1995) e beneficia di 19 CV in più (209 contro 190, disponibili rispettivamente a 3750 e 4000 giri/min). La coppia massima è corposa, ma anche qui il propulsore italiano fa valere la sua maggiore cubatura e sopravanza quello tedesco di 70 Nm (470 contro 400 Nm, a 1750 giri per entrambe). Le due vetture sono analoghe anche per quanto riguarda la trasmissione (integrale) e il cambio (automatico a otto rapporti); nel listino dell’Alfa Romeo Stelvio sono presenti anche versioni a gasolio a due ruote motrici (con “soli” 181 CV), mentre la BMW X3, almeno per ora, viene venduta in Italia unicamente con trazione xDrive. Molto simile la velocità massima dichiarata (215 l’Alfa, 213 la BMW), mentre nello scatto (sempre dichiarato) da 0 a 100 km/h la Stelvio guadagna 1,4 secondi (6,6 contro 8,0 della X3).


Fra gli allestimenti disponibili, per la suv italiana abbiamo scelto il ricco Executive, paragonabile alla tedesca in versione xLine. Ecco i prezzi di listino:

Marca e modello

Motore

Allestimento

Prezzo

Alfa Romeo Stelvio

2.2 turbodiesel Q4 – 209 CV

Executive

€ 54.550

BMW X3

2.0 turbodiesel xDrive – 190 CV

xLine

€ 56.700


Tanto per cominciare, l’Alfa Romeo fa segnare un risparmio non indifferente (2.150 euro). Ma vediamo quanto dovremo spendere per equipaggiare le due vetture allo stesso modo.
 

Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbodiesel 209 CV Q4 Executive

 

BMW X3 xDrive20d xLine

€ 54.550

Prezzo di listino dell’auto (chiavi in mano)

€ 56.700

non disponibile

airbag per le ginocchia del guidatore

non disponibile

non disponibili

airbag laterali posteriori

non disponibili

€ 500

antifurto con allarme

€ 500

di serie

avviso superamento involontario linea di corsia

€ 2.360 (1)

di serie

barre sul tetto longitudinali

di serie

di serie

cambio automatico a 8 rapporti

di serie

di serie

cerchi in lega di 18 pollici

di serie (2)

€ 2.200

cerchi in lega di 20 pollici

€ 1.390

di serie

chiave elettronica

€ 610

di serie

climatizzatore automatico bizona

di serie (3)

€ 350

comandi cambio con palette al volante

€ 160

di serie

comando per impostare differenti modalità di guida

di serie

di serie

controllo della velocità in discesa

di serie

€ 1.200

cruise control adattativo

€ 2.360 (1)

di serie (4)

fari bixeno o bi-led a orientamento automatico in curva abbaglianti assistiti

€ 160 (4)

di serie

fendinebbia

di serie

€ 1.400 (5)

hi-fi Harman Kardon

€ 1.120 (5)

di serie

monitoraggio dell’angolo cieco posteriore

€ 2.360 (1)

di serie (6)

navigatore con schermo di 8,8 pollici e comandi vocali

di serie (6)

di serie

retrovisore interno auto-anabbagliante

di serie

di serie

retrovisori esterni auto-anabbaglianti

di serie

di serie

retrovisori esterni ripiegabili elettricamente

di serie

di serie

ricezione digitale della radio (Dab)

€ 330

€ 290

ruotino

€ 260

€ 1.000

sedili anteriori con regolazione elettrica e memoria lato guida

€ 1.130

€ 700

sedili anteriori, volante e ugelli lavavetro riscaldabili

€ 600

€ 1.000

sedili in pelle

€ 1.400

di serie

sensori di parcheggio anteriori e posteriori

di serie

di serie

telecamera posteriore

€ 570 (7)

€ 1.700

tetto in vetro apribile elettricamente

€ 1.550

€ 1.000

vernice metallizzata

€ 950

€ 420

vetri posteriori scuri

€ 400

€ 66.310

Prezzo finale (chiavi in mano)

€ 70.190

 

(1) pacchetto Driving Assistant Plus, che comprende: avviso di uscita involontaria dalla corsia di marcia e assistenza per mantenersi in corsia, cruise control adattativo, monitoraggio dell’angolo cieco posteriore. Il cruise control adattativo è disponibile anche come optional singolo, a € 1.230;
(2) di 19” di serie per la X3. Per la Stelvio, i cerchi di 19" costano da 1.000 a 1.200 euro;
(3) trizona per la BMW. Anche la Stelvio ha comunque le bocchette per i passeggeri posteriori; 
(4) fari bi-led per la BMW (che, però, li ha già di serie senza abbaglianti assistiti), bixeno per l'Alfa Romeo;
(5) con 16 altoparlanti e potenza di 600 W per la BMW, 14 altoparlanti e 900 W per l'Alfa Romeo; 
(6) con schermo di 8,8” per l'Alfa Romeo e di 6,5” per la BMW (che può averlo anche di 10,2” a € 920);
(7) il prezzo comprende anche il sistema di parcheggio automatico (agisce su sterzo, acceleratore e freno);


Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbodiesel 209 CV Q4 Executive

QUESTI ACCESSORI LI HA SOLO LEI

BMW X3 xDrive20d xLine

non disponibili (8)

ammortizzatori attivi a controllo elettronico

€ 1.020

non disponibili

comandi gestuali

€ 260

non disponibile

head-up display

€ 1.010

non disponibile

lettore cd nella plancia

di serie

non disponibile

localizzazione satellitare dell’auto rubata

€ 900 (9)

non disponibili

pneumatici run flat

di serie

non disponibile

predisposizione Apple CarPlay

€ 310

non disponibile

riscaldamento a vettura ferma con telecomando

€ 1.550 (10)

non disponibile

sintonizzatore tv

€ 1.020

non disponibile

sterzo sportivo a demoltiplicazione variabile

€ 260

non disponibile

telecamere surround view

€ 1.050

 

(8) la Stelvio ha un optional denominato "Alfa Dynamic Suspension" (350 euro), che consiste in un sistema passivo di ammortizzatori dotati una valvola capace di variarne idraulicamente lo smorzamento, adattandone la risposta alle diverse condizioni di guida;
(9) il prezzo non comprende le spese di montaggio presso la concessionaria;
(10) il comando a distanza avviene tramite "Display Key", una chiave con schermo a sfioramento con cui è anche possibile visualizzare diversi dati sullo stato della vettura: l’ora, il livello del serbatoio e la relativa autonomia, lo stato della chiusura centralizzata, dei finestrini e del tetto apribile. Chi è interessato soltanto alle funzioni di visualizzazione della Display Key può ordinarla da sola, pagandola € 260.


TIRIAMO LE SOMME - Il vantaggio iniziale dell’Alfa Romeo Stelvio sale parecchio a fine confronto (da 2.150 euro arriva a 3.880). Anche per la sua nuova X3, la BMW applica infatti la consueta politica commerciale di offrire alla clientela la possibilità di “vestire” su misura la propria auto, attingendo a una vasta scelta di accessori a pagamento e magari rinunciando a qualche dispositivo che, in genere, è presente di serie nelle vetture di questa classe. È difficile, per esempio, pensare che l’acquirente di una X3 disdegni la chiave elettronica o la radio Dab; di conseguenza, si rassegnerà a sborsare quasi 1.000 euro per due accessori che la rivale monta all’origine. Ulteriori 2.360 euro sono richiesti al cliente della BMW X3 per il pacchetto Driving Assistant Plus, importante ai fini della sicurezza: solo uno dei componenti di questo pacchetto (il cruise control adattativo) è a pagamento nell’Alfa Romeo Stelvio, gli altri due sono di serie. Per il resto, la bilancia pende un po’ dall’una e un po’ dall’altra parte, arrivando a essere perfettamente in equilibrio solo per i 500 euro chiesti da entrambe per l’antifurto con allarme. Chi non ha problemi di portafogli trova nella BMW X3 parecchie tentazioni in più. Senza arrivare alle raffinatezze dei comandi gestuali o della Display Key che visualizza a distanza diverse funzioni dell’auto, stupisce che non si possano avere nell’Alfa Romeo Stelvio dispositivi di attualità come l’head-up display o il collegamento per utilizzare il proprio smartphone attraverso i comandi della vettura.  Vince l’Alfa Romeo, dunque? Dal punto di vista economico sì: chi volesse equipaggiare le due suv in modo equivalente troverebbe con la Stelvio un conto più leggero da pagare, oltretutto dopo aver già risparmiato oltre 2.000 euro sul prezzo di listino. Gli incontentabili, invece, troveranno nella lista optional della BMW X3 una scelta più ricca: quelli in esclusiva che mostriamo nell’ultima tabella (e che non rappresentano oltretutto la totalità degli accessori disponibili), fanno salire il conto di oltre 7.000 euro.

Aggiungi un commento
Ritratto di gilrabbit
15 settembre 2017 - 09:43
Tribute Nomadi
Ritratto di seralmi
11 settembre 2017 - 14:15
scusi ma nel CD mette canzoni in formato audio? La domanda ha in se la risposta... Se ha le canzoni in formato audio ne può portare dietro molto poche...Se le memorizza nel Cd in formato digitale può benissimo metterle in una pennetta (ce ne vanno almeno 50 volte tante). Per non parlare di collegarsi in rete e la scelta diventa infinita. Il CD non lo usa più nessuno...
Ritratto di supermax63
12 settembre 2017 - 01:52
Il CD non lo userà Lei, come da risposoa dettagliata all'altro utente per me il Lettore CD è irrinunciabile.
Ritratto di marcoss
9 settembre 2017 - 23:18
non avevo ancora visto questa nuova x3, ma che dire... mamma mia che aborto allucinante!! roba da far rimpiangere la x3 di due generazione fa!!! GLC e Q5 avranno vita non facile ma facilissima!! solo i tarati fissati con bmw potrebbero comprare un'oscenità del genere!!
Ritratto di Demon_v8
8 settembre 2017 - 12:19
Due gran bei mezzi,beato chi se li può permettere..credo che chi compri auto del genere non stia a guardare quei 3 o 4 mila euro di differenza
Ritratto di Agl75
8 settembre 2017 - 13:17
Considerazione sbagliata: i 3-4K€ sono tanti. La scelta avviane per i contenuti dell'auto e per l'estetica, nè più nè meno che per un'utilitaria. Oltre a ciò si dimentica nell'articolo di considerare le due politiche sui ricambi, garanzia, tagliandi, ecc... e la differenza sul bollo. Il confronto è solo superficiale.
Ritratto di Demon_v8
8 settembre 2017 - 13:31
Non la penso proprio così..nel senso che è vero che sono tanti soldi..ma assumono un valore diversa se paragono due utilitarie e due SUV da 70 mila euro..sono concorde con te sul fatto che il confronto sia superficiale
Ritratto di NightDriver
8 settembre 2017 - 13:37
Demon ha ragione....3/4 mila euro su auto superiori a 50k non sono tanti per gente che dispone di queste cifre...i tagliandi ti posso dare ragione, in bmw sono sicuramente più cari, ma sul bollo....pensi che 80 euro all'anno di differenza siano un problema per uno con uno stelvio o un X3? sarebbe stato un problema tipo con la first edition a benzina da 280 dello Stelvio, essendoci una bella sommetta di superbollo. Chi sceglie queste auto va a senzazioni e gusti personali, per il resto se ne infischia.
Ritratto di Agl75
8 settembre 2017 - 19:00
Cos'è "ha ragione": fai il tifoso? Al max, lo avrà per te. Sono un 5% abbondante. Sia Alfa che BMW hanno anche promozioni per cui i 4K€ possono anche annullarsi. Articolo dichiaramente pro FCA. Per inciso, 70k€ non sono una cifra esagerata e ci sono molte più persone di quanto tu creda che possono, facendo magari un piccolo sforzo, magari pur di apparire, tanto quanto chi ha meno possibilità punta su una sandero perché gli serve spazio, con lo stesso sforzo %. Non sono solo gusti. Inoltre: per le flotte aziendali, i prezzi, quasi dimezzano.
Ritratto di NightDriver
11 settembre 2017 - 09:25
70K non sono una cifra esagerata? ....sarebbe un mezzo appartamento! Allora magari lei considera 50K un prezzo base per acquistare un'autovettura....ah ma dai, allora poteva fare uno sforzo in più e prendersi qualcosa di più "basico" che una passat, o aveva paura di apparire?
Pagine