NEWS

Crit'Air: il bollino in Francia obbligatorio anche per i turisti

11 agosto 2017

Fatto per catalogare le auto in base alle emissioni inquinanti, dal 2020 sarà obbligatorio anche a Nizza e vicino al confine italiano.

Crit'Air: il bollino in Francia obbligatorio anche per i turisti

COSTA 3,70 EURO - Parigi, Bordeaux, Lione e Lille sono fra le città in Francia dov’è obbligatorio munirsi del bollino Crit'Air (foto qui sopra), un adesivo da apporre in posizione ben visibile che classifica i veicoli in base alle emissioni prodotte dal motore. Il Crit'Air è stato approvato nel 2015 dal Ministro per l’Ecologia, Ségolène Royal, è obbligatorio per residenti e non residenti (quindi anche per i turisti) e verrà esteso ad altre località a partire dal 2020, quando entreranno nel programma di tutela ambientale anche luoghi più vicini al confine italiano: fra questi ci saranno anche Nizza e Marsiglia, secondo l’agenzia Ansa, tradizionali mete per i turisti italiani. Le sanzioni per i mezzi sprovvisti del certificato variano fra 68 e 135 euro. Il bollino è valido finché leggibile e ha un costo di 3,70 euro, a cui vanno aggiunti i costi di spedizione (4,80 euro per la Svizzera e l’Europa).

NON È UNA TASSA - Il prezzo contenuto del bollino si spiega con l’intento della misura, che non va considerata al pari di una tassa sulle emissioni ma per catalogare i veicoli più inquinanti in base alle loro emissioni nocive di polveri sottili e ossidi di azoto, sostanze inquinanti dannose per l’uomo prodotte in quantità superiore dai motori a gasolio. I bollini, in altri termini, servono per classificare le auto e renderle meglio riconoscibili all’interno di zone a traffico limitato o quando viene istituita la circolazione a targhe alterne. Per richiedere il certificato bisogna connettersi al sito certificat-air.gouv.fr, selezionare il tipo di veicolo (dalle auto ai mezzi pesanti), il tipo di alimentazione e la categoria Euro di appartenenza. I bollini in tutto sono 6, dove quello di livello 5 indica i veicoli più inquinanti e quello verde i mezzi più puliti.

Aggiungi un commento
Ritratto di bridge
11 agosto 2017 - 17:00
Sì può richiedere il bollino Crit'air anche su questo sito https://www.crit-air.fr/it/informazioni-sul-bollino-critair/il-bollino-critair.html
Ritratto di herm52
11 agosto 2017 - 18:43
Ha, Ha, Ha mi viene da pensare se anche in Italia si obbligasse il bollino per la classificazione del veicolo in base alle emissioni....... percentuale del nord Italia superiore al 70%, il rimanente 30% restio sarebbe dai veicoli dell'est, percentuale del centro italia 50% rimanente 50% restio veicoli dell'Est e del sud Italia, percentuale del sud Italia 20%, dato dai pochi individui che rispettano l'ambiente e il rimanente 80% restio da quei individui che si sentono più furbi e dai veicoli dell'Est.
Ritratto di ducati916
13 agosto 2017 - 07:53
Anche zio Adolfo faceva discorsi razzisti, ma ha fatto una brutta fine
Ritratto di herm52
13 agosto 2017 - 11:45
E' mancanza di senso civico di molti italiani o simil italiani trasportati dal vento dell'est.
Ritratto di lucios
11 agosto 2017 - 20:25
3
3,70 un'altra tassa e basta. Peserebbe tanto ai vigili controllare la targa?
Ritratto di stefbule
11 agosto 2017 - 23:13
11
Sti bollini hanno rotto, alla fine si rivelano inutili (vedi Italia col bollino blu) e servono per fare cassa e basta. Con la targa oramai si può sapere anche il nm di scarpe di chi guida. Il problema sarà che sicuramente qlk politico italiano avrà l'ardire di imitare i cugini francesi, quando si tratta di fare cassa...
Ritratto di Xadren
12 agosto 2017 - 08:31
Un bell'incasso per lo Stato francese se per ogni auto sul suo territorio ricava 3,70 €, altro che ragioni ecologiche!
Ritratto di otttoz
12 agosto 2017 - 09:24
chissà che bollino, o bollone, metteranno sui transatlantici e aerei!
Ritratto di Tonio K.
12 agosto 2017 - 13:02
Poi aspettiamo il bollino tedesco, quello spagnolo, olandese... se ogni paese se ne esce con un'inutile idiozia del genere, chi gira un po' per l'Europa si deve ricoprire il parabrezza di spazzatura adesiva. Che paghiamo a fare il carrozzone di Bruxelles se non impedisce intralci alla libera circolazione come questo? O stoppano i francesi oppure uniformino con un bollino europeo unico riportante la classe "euro". Magari da apporre sulla targa e non sul parabrezza (un chip elettronico installato dal costruttore sarebbe chiedere troppo, immagino)
Ritratto di federico p
13 agosto 2017 - 21:51
Già mettere tutte quelle vignette per andare in autostrada é eccessivo aggiungiamo pure un altra cosa
Pagine