Dacia Duster: evoluzione ragionata

30 agosto 2017

Più curata, la nuova Dacia Duster non rischia e adotta uno stile molto simile al precedente, per replicarne il successo.

Dacia Duster: evoluzione ragionata

DETTAGLI RAFFINATI - La Dacia ha creduto prima di altri costruttori nelle suv economiche di piccole dimensioni, lanciando sette anni fa un modello privo di fronzoli e dal listino molto invitante: la Dacia Duster, al momento dell’esordio, costava 11.900 euro. Il coraggio mostrato dall’azienda ha pagato, se è vero che l’auto ha superato i 2 milioni di esemplari e viene commercializzata in oltre 100 paesi nel mondo. Il successo della prima generazione dovrà essere ripetuto dalla seconda, attesa al Salone dell’automobile di Francoforte (12-24 settembre), che rappresenta un sostanziale miglioramento: la carrozzeria mantiene sostanzialmente le stesse forme, come si vede da queste foto, ma appare più curata e ambiziosa. Ci sono infatti luci diurne a led, protezioni a contrasto sui fascioni e una mascherina dalla finitura particolarmente elaborata, ispirata alla berlina Sandero.

IL PARABREZZA È AVANZATO - Gli stilisti della casa rumena della Renault hanno scelto inoltre fanali posteriori ad effetto tridimensionale e accentuato le venature sul cofano anteriore, accorgimento che secondo la Dacia fa apparire l’auto più decisa e robusta. Le principali novità della Dacia Duster 2017 si trovano però nella vista laterale: il parabrezza è stato avanzato di 10 cm e le fiancate sembrano più massicce, complice la scelta di alzare la linea dei vetri, che si stringono in prossimità del montante posteriore come sull’edizione odierna. Le ruote si possono ordinare anche nella misura da 17 pollici. Al posteriore si trova un inserto protettivo grigio sulla falsariga di quello anteriore, studiato per non graffiare il paraurti in fuoristrada. Nel corso della rassegna tedesca verranno mostrati gli interni dell’auto e rese note le informazioni sui motori, che dovrebbero essere il benzina 0.9 turbo e il diesel 1.5. Le ruote motrici saranno 2 o 4.

Dacia Duster
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
29
20
23
5
9
VOTO MEDIO
3,6
3.639535
86
Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
30 agosto 2017 - 11:45
I fanali dietro sono ripresi dal Renegade mentre il frontale si ispira al Discovery (non credo sia molto casuale la cosa, visto che i modelli citati sono un po' i punti di riferimento nel segmento e lo fanno tutte le case), comunque l'aspetto è più moderno e non appare economica. Chissà gli interni e la qualità globale. Della Duster ho apprezzato lo spazio, soprattutto dietro e il baule, e la praticità sui fondi dissestati, meno alcuni dettagli cheap che possono risultare scomodi e la guida, visto che si scompone non poco e il feedback non è dei migliori. Chissà se è migliorata anche quella. Ho un giudizio positivo comunque.
Ritratto di Fxx88
30 agosto 2017 - 12:14
2
Concordo con le somiglianze che hai notato..fantasia zero.
Ritratto di Daddi2285
30 agosto 2017 - 14:11
Concordo anche io con le somiglianze che hai citato. Soprattutto nel frontale. Fantasia dello scopiazzare
Ritratto di AMG
30 agosto 2017 - 15:00
Sì, vero per il Renegade anche se la somiglianza con il Land è più nei volumi che nelle linee... E dobbiamo dire che su quello non si può onestamente definire copiare, semmai riprendere.
Ritratto di AMG
30 agosto 2017 - 15:00
Sì, vero per il Renegade anche se la somiglianza con il Land è più nei volumi che nelle linee... E dobbiamo dire che su quello non si può onestamente definire copiare, semmai riprendere.
Ritratto di Fr4ncesco
30 agosto 2017 - 16:11
Per il Land il paraurti anteriore, ma li la somiglianza è talmente vaga che può passare, tutti si ispirano a tutti. La fanaleria post. li ha un po' fregati perchè quella del Renegade riprende le forme di una tanica di benzina con la "x" al centro che quelli Dacia hanno fatto diventare un "+".
Ritratto di slvrkt
1 settembre 2017 - 17:44
2
frontale molto Ford Explorer, anche
Ritratto di el_Matto
12 settembre 2017 - 15:26
Hai proprio ragione, il frontale è da Ford Explorer. Il retro lo trovo interessante dal punto di vista dei fanali
Ritratto di lucios
3 settembre 2017 - 08:05
3
Effettivamente, dietro hanno preso paro-paro i fanali del Renegade. Ma se costa poco, come il modello precedente, la gente ste cose non le vede proprio, anzi fa il ragionamento inverso. E poi, è una vita che le case automobilistiche si scopiazzano l'una con l'altra! Soprattutto quelle generaliste!!!
Ritratto di Cruiser956
7 settembre 2017 - 15:32
1
Concordo !
Pagine