NEWS

Dieselgate: anche la Mercedes sul banco degli imputati

13 luglio 2017

Secondo la stampa le autorità tedesche accuseranno la Mercedes di aver venduto oltre un milione di vetture con emissioni non regolari.

Dieselgate: anche la Mercedes sul banco degli imputati

UN MILIONE DI AUTO - L’autorevole quotidiano Süddeutsche Zeitung ed alcune emittenti televisive ieri hanno riportato che il gruppo Daimler è sotto accusa per aver compiuto interventi irregolari sui motori turbodiesel OM642 a 6 cilindri e OM651 a 4 cilindri, al fine di farli risultare meno inquinanti di quanto siano. Secondo le indiscrezioni pubblicate, le accuse ipotizzerebbero che il sistema messo in pratica sarebbe simile a quello impiegato dalla Volkswagen, all’origine del colossale scandalo Dieselgate. A fare queste accusa sarebbe il comitato governativo insediato per indagare sulle emissioni delle vetture dopo lo scoppio dello scandalo Dieselgate Volkswagen.

NESSUN TOP MANAGER - Le auto interessate alla vicenda sono oltre un milione di Mercedes  Classe C, Classe E e Classe R, per quanto concerne le vendite avvenute negli anni dal 2008 al 2016, sia in Europa che negli Stati Uniti. Secondo il Süddeutsche Zeitung, al centro delle indagini c’è il gruppo Daimler (Mercedes) e anche alcune persone, dipendenti del gruppo stesso. Viene però precisato che non sono coinvolti manager facenti parte del consiglio di amministrazione.

MESI DI INDAGINI - Le indagini in corso hanno anche visto l’effettuazione di perquisizioni nella sede del gruppo, a Stoccarda, lo scorso 23 di maggio. Alla diffusione della notizia, ha fatto seguito un andamento negativo della Borsa. Sulla piazza di Francoforte il relativo titolo azionari Daimler ha perso in poco tempo il 2,5%.

Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
14 luglio 2017 - 11:44
Il 2,5% comunque è anche poco vedendo quanto è successo ad altri. Il caso Mercedes è ancora in corso e ancora in via di accertamento, tuttavia il dieselgate è evidentemente fondato anche per Daimler. Da mesi serpeggiano notizie, ancora nulla di clamoroso, ma staremo a vedere.
Ritratto di Dirk
14 luglio 2017 - 11:47
Questa del 'dieselgate' ma anche dei motori a benzina prima o poi coinvolgerà tutti e nessuno escluso. Inutile restringere sempre più il campo delle emissioni se poi industrialmente è impossibile rispettarle. A mio avviso va rivisto tutto il sistema legislativo e normativo non solo europeo ma mondiale e renderlo uguale per tutti ma credo non sia realizzabile visti gli interessi soprattutto economici in gioco.
Ritratto di Eccomi
15 luglio 2017 - 14:07
Concordo: credo che il guaio maggiore sia le varie eccezioni che la normativa consente a protezione del motore, che poi i vari costruttori interpretano diversamente dal legislatore. Ora lo scandalo imperversa sui diesel, ma secondo me ne scopriremo delle belle anche sui benzina.
Ritratto di Prrrrr
14 luglio 2017 - 12:00
Ma che strano.... dove siamo arrivati, ad Euro 6/7? Ma basta, loro dovrebbero essere i primi a capirlo, ad ogni passaggio il motore dovrebbe dimezzare le emissioni (almeno), quindi mi sembra stupido continuare in questa direzione, prima o poi..... sono e saranno sempre dei Motori a combustione. Trovo grottesco che case di livello Mondiale non arrivino a fare 2 + 2.... evidentemente sono masochisti. Stanno studiando dei carburanti alternativi, ecologici, che si sposano bene con i Motori Diesel (perche il Motore Diesel è un gran Motore), ma se continuano a farlo andare a gasolio, andrà sempre incontro a sanzioni.
Ritratto di Daniele G54
14 luglio 2017 - 15:20
Ma quando si capirà che il Diesel va abbandonato definitivamente?
Ritratto di Dirk
14 luglio 2017 - 15:37
Finché ci sarà il petrolio gli interessi economici vanno ben aldilà dell'inquinamento o della salvaguardia dell'ambiente e ne avremo ancora per decenni... purtroppo.
Ritratto di Eccomi
15 luglio 2017 - 14:09
Se l'alternativa è la batteria da ricaricare con centrali a carbone o petrolio, cosa cambia?
Ritratto di Dirk
15 luglio 2017 - 16:37
Poco o nulla. A mio avviso è solo un passaggio verso altro. Idrogeno? Non saprei. Vedremo se riusciranno a risolvere i problemi che quel gas crea. Centrali a carbone non se in Europa ve ne siano ancora ma quelle nucleari non è che sono tanto migliori in fatto di sicurezza (leggere Cernobyl che nonostante fosse lontana qualche problema l'ha creato anche a noi).
Ritratto di anarchico2
14 luglio 2017 - 15:34
Ma quando si capirà che chi parlava solo contro Vag ha detto solo caYYate?
Ritratto di Iceman Paul
15 luglio 2017 - 09:48
bla bla bla sempre a cercare di sporcare gli altri quando gli sporchi truffatori sono VW. Ovvio che tutte le auto nel ciclo di omologazione consumano e inquinano meno che su strada: a farla breve vengono testati i modelli base senza fendi condizionatore gomme strette pochi litri di carburante nel serbatoio e i cruccchi tedeschi sono i solo che invece hanno usato LA TRUFFA e ora vogliono fare passare gli altri per truffatori al par loro, vedi le perquisizioni in Renault Fiat e ora Mecedes ma che vadano a fare...un tagliando...questi truffatori di WV
Pagine