NEWS

La Dodge Viper esce di produzione

14 luglio 2017

La produzione della supersportiva della Dodge cesserà ad agosto, senza nessun altro modello sostitutivo in vista.

La Dodge Viper esce di produzione

LA FINE DI UN MODELLO EMBLEMATICO - La FCA, che possiede il marchio Dodge, chiuderà definitivamente lo stabilimento Conner di Detroit il prossimo 31 agosto dove viene prodotta la Dodge Viper, in accordo con il contratto firmato nel 2015 con il sindacato di categoria UAW. Alle 80 persone che attualmente lavorano nella fabbrica della città più grande del Michigan, la FCA offrirà la possibilità di ricollocarsi in altre posizioni offerte dal gruppo guidato da Sergio Marchionne, amministratore delegato della FCA.

IL CANTO DEL CIGNO - Commercialmente parlando, il declino della Dodge Viper è evidente. Nello scorso anno, nel mondo, 680 persone hanno deciso di acquistare la supersportiva da 90.000 dollari, con un calo dell’8,7% rispetto al 2015. Di sicuro, l’appeal sul mercato e i numeri a ribasso costante sono stati determinanti nella chiusura di una fabbrica diventata troppo onerosa rispetto al ritorno economico dato dalle vendite della vettura. Inoltre, aspetto non secondario, la Dodge Viper così com’è non avrebbe soddisfatto le nuove normative sulla sicurezza stradale introdotte dal governo americano con esecutività dall’1 settembre 2017. Il che avrebbe imposto una forte rivisitazione di un modello che, dal 1992 ad oggi, è praticamente rimasto fedele al suo Dna originale.

CINQUE GENERAZIONI - La prima Viper, la cosiddetta SR1, vide la luce nel 1992 con il marchio Chrysler; la biposto contava su un motore da 8 litri, V10, con 400 cavalli. Con la seconda generazione della Viper (SR2), in produzione dal 1996 al 2002, sono arrivate diverse declinazione di questa sportiva come la RT/10 e la GTS. Dal 2003 al 2007 è stata la volta della terza generazione della Viper (ZB1); l’aspirato è passato dagli 8 litri agli 8.3, sempre con 10 cilindri a V. La quarta generazione della Viper (ZB2) è stata prodotta dal 2008 al 2010 e ha visto altri 100 centimetri cubici aggiungersi al già corposo propulsore. Dal 2010 al 2013, la produzione della sportiva americana, diventata nel frattempo Dodge, venne stoppata. Dal 2013 al 2017, la Viper è tornata a calcare i listini internazionali e gli asfalti con la quinta serie ribattezzata Phase VX, che proseguirà fino al 2017. Nella quinta generazione della due posti, il motore è rimasto un 8.4 litri a 10 cilindri, forte di 645 cavalli.

Dodge Viper
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
35
6
6
2
0
VOTO MEDIO
4,5
4.510205
49
Aggiungi un commento
Ritratto di basti73
14 luglio 2017 - 16:00
Ancora una volta rendiamo grazie a Marchionne. Non faceva mistero di odiare la Viper, visto che lo ha dichiarato in più di un occasione. Dopo Lancia ha decretato la fine di un altra leggenda. Ancora una volta GRAZIE MARCHIONNE.
Ritratto di Chromeo
14 luglio 2017 - 16:14
1) La Lancia era in crisi da diversi decenni prima dell'arrivo di Marchionne 2) La Viper non vendeva assolutamente e non correva più nelle competizioni in veste ufficiale. Dispiace anche me che sia uscita di scena, ma se è un prodotto di un'azienda diventa un peso questo viene ritirato. Ricorda che le case automobilistiche sono aziende, si produce per fatturare, non per il gusto di fare auto.
Ritratto di Emanuele.80
14 luglio 2017 - 16:39
E' ovvio che se non si rinnovano i modelli, le vendite vanno a calare inesorabilmente fino alla chiusura. Se almeno si provasse...
Ritratto di NeroneLanzi
14 luglio 2017 - 16:44
Dai Chromeo, non toglierci il gusto di far finta che ci sia l'uomo nero, brutto, sporco e cattivo a cui possiamo dare la colpa di tutto quello che vogliamo. Se no domani dovremo rinunciare anche a poter dare la colpa di tutto ai "poteri forti", a Big Pharma o ai rettiliani per tutto quello che ci capita.
Ritratto di basti73
14 luglio 2017 - 16:48
Il problema è che Marchionne è un gran C......& Vedi ad esempio il caso Punto. Anche lei non vendeva? Non mi risulta.
Ritratto di NeroneLanzi
14 luglio 2017 - 17:15
Tra meno di due anni lascia, dai che è la tua occasione Basti, candidati.
Ritratto di basti73
14 luglio 2017 - 17:48
Invece alcune persone l' occasione per stare zitti la sprecano inutilmente.
Ritratto di Alfiere
14 luglio 2017 - 18:11
Proprio tu parli di occasione per stare zitto? Anche tralasciando le stupidaggini sulla fine di lancia da imputare a marchionne, già ampliamente contestate, i motivi del fallimento delle vendite della viper sono spiegate nell'articolo e nulla ha a che fare con M.
Ritratto di basti73
14 luglio 2017 - 18:17
Chi sei, il suo avvocato?
Ritratto di Chromeo
14 luglio 2017 - 18:43
La Punto è l'auto tecnicamente più datata del suo segmento, il suo attuale pianale ha ben 12 anni, mediamente un progetto ha una vita media di 7 anni. Il problema non è "rinnovare" il problema è poter sviluppare auto quasi da zero come fa la concorrenza. Per farti un piccolo esempio la Punto (ricordiamo che ha un pianale datato 2005) deve vedersela sul listino con la Polo (2017). Sarebbe da idioti continuare a fare restyling e piccoli aggiornamenti tecnici. La Viper ha come principale concorrente la Corvette, auto che ad ogni generazione ha avuto pesanti aggiornamenti propulsivi e pianali inediti, mi farebbe davvero piacere vedere la Viper sostituita da un nuovo modello che riporta lo stesso nome, ma stando agli attuali piani del gruppo ancora non c'è posto per una nuova sportiva di quel segmento. Poi se ti senti tanto bravo fai tu un piano industriale che permetta sviluppo, produzione e campagna di marketing senza intaccare sui conti del gruppo togliendo spazio a vetture più remunerative.
Pagine