NEWS

Fast&Furious 8 debutta nei cinema italiani

13 aprile 2017

L'ottavo episodio della serie arriva due anni dopo il fortunatissimo Fast 7, che incasso oltre 1,5 miliardi di dollari.

Fast&Furious 8 debutta nei cinema italiani

NUOVO REGISTA - Giovedì 13 aprile arriverà nei cinema del nostro Paese l’ottavo capitolo di Fast&Furious, celebre saga a tema automobilistico basata su grandi inseguimenti, scontri spettacolari e automobili elaborate. Il film si chiama Fast&Furious 8 e arriva due anni dopo il fortunatissimo settimo capitolo, che ha incassato oltre 1,5 miliardi di dollari e viene considerato il sesto film più di successo al botteghino nella storia del cinema. La produzione ha confermato tutto il cast del settimo episodio, ad eccezione ovviamente di Paul Walker, morto il 30 novembre 2013 in seguito a un drammatico incidente automobilistico. L’unica novità è costituita dalla presenza di Charlize Theron, che interpreta Cipher, l’hacker informatico che deve essere sconfitto. La sceneggiatura è firmata ancora da Chris Morgan, che ha lavorato agli ultimi sei episodi, mentre il compito della regia passa da James Wan a F. Gary Gray, apprezzato regista che viene dal successo di Straight Outta Compton.

TORETTO FRA I CATTIVI - La trama di Fast&Furious 8 è basata sui tentativi per fermare Cipher e togliere dal suo controllo Dominic Toretto (interpretato da Vin Diesel), che abbandona gli amici per lavorare su mandato dell’hacker. La moglie di Toretto, Letty Ortiz (Michelle Rodriguez), chiederà aiuto per l’occasione a Deckard Shaw (Jason Statham), che nel settimo episodio vestiva i panni del cattivo. Alcune scene del film sono ambientate a Cuba, New York e in Islanda, dove gli attori hanno guidato sulla superficie di un lago ghiacciato. Una delle scene anticipate si svolge all’interno di un hangar trasformato in garage, che accoglie molte delle automobili che di vedono nel corso delle riprese: ce ne sono 80, compresi il prototipo Nissan IDx e un carro armato.

Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
13 aprile 2017 - 12:44
Il primo è diventato un classico del cinema, uno di quei film che rivedi sempre, anche con un pizzico di nolstagia se si era adolescenti quegli anni. I successivi della trama e dell'ambientazione semplice ma originale e avvicente non hanno niente, sono i tipici film americani che stupiscono per gli effetti speciali e situazioni impossibili. Ma a chi non piace vedere esplosioni, auto, gnocche, sparatorie, eroi, ecc? Però in tutto questo ritrovo dei valori come il senso di famiglia, amicizia ed appartenenza che sia nel cinema che nella vita reale si stanno perdendo, e non solo sul set. E' bello vedere un team di attori così unito e come ricordano il compagno scomparso. Quindi viva Fast&Furious.
Ritratto di MAXTONE
13 aprile 2017 - 12:47
Su IMCDB si vedono nell'hangar oltre al concept IDx anche LFA rossa se ben ricordo, dubito possano utilizzare queste auto tra rarità ed esemplari unici. In ogni caso il primo capitolo e fino a Tokyo Drift restano i migliori perché più ruspanti e verosimili, in questi ultimi ormai, tra scene dalla credibilità pari a zero tipo quella tipa che salta da un auto all'altra mentre quasi si sfiorano in derapata e trame da 007 mancano solo gli ufo con gli alieni a bordo e siamo a posto.
Ritratto di LOL25
13 aprile 2017 - 14:36
Il primo film era molto semplice, senza effetti speciali e senza inutili sparatorie, molto piacevole per gli amanti delle auto, il secondo pure non era male, il terzo carino. Dal quarto in poi lo schifo.
Ritratto di Mattia Bertero
13 aprile 2017 - 15:24
2
Quante regole della fisica s'infrangeranno in questo nuovo capitolo?
Ritratto di Racing 89
13 aprile 2017 - 20:35
Immagino tante, il primi 3 sono stati i migliori
Ritratto di Mattia Bertero
14 aprile 2017 - 15:43
2
Concordo. Oltre ai primi 3 il 4° non mi era affatto dispiaciuto per i personaggi e come era stato scritto il film a livello di sceneggiatura. Dal 5° in poi lasciamo perdere...
Ritratto di xtom
15 aprile 2017 - 09:24
Visto ieri. Merita. La trama è molto bella, i personaggi anche, le auto sono il contorno. Alcune auto di note marche fanno una figuraccia, vengono hakerate. Alla fine è un po' la rivincita dell'uomo sulle auto autonome del futuro prossimo venturo.
Ritratto di caronte
18 giugno 2017 - 07:10
Bella foto.