Salva le tue valvole se vai a gas

22 febbraio 2013
Vediamo come funziona un dispositivo per tutelare le valvole dei motori alimentati a Gpl o metano.
Salva le tue valvole se vai a gas

È UNA CENTRALINA - Gli impianti a Gpl e a metano per auto possono generare l'usura precoce di valvole e relative sedi a causa della maggiore temperatura d'esercizio generate dai carburanti gassosi. Per ridurre il rischio di avere costosi danni esistono in commercio diversi kit, detti salva valvole, che immettono in camera di combustione appositi additivi che “raffreddano” miscela e gas di scarico. L'ultimo nato in ordine di tempo è il Runoil della Runtek. Un sistema che si compone principalmente di una centralina programmabile da applicare ai sistemi meccanici esistenti per renderli elettronici, ma che è disponibile pure come kit completo (prezzo a partire da 180 euro). 

UNA “MAPPA” PER OGNI MOTORE - La peculiarità del Runoil è che la centralina può essere programmata in modo da creare una mappatura specifica per ogni motore che stabilisce la quantità di additivo da iniettare in base ai tempi di iniezione e al numero di giri del motore. Una metodologia che dovrebbe garantire un'erogazione più efficace del “lubrificante” in quanto proporzionata alle reali esigenze. In altre parole, il kit sviluppato dalla Runtek dovrebbe rilasciare più additivo quando si viaggia a velocità autostradali, cioè quando la necessità di ridurre le temperature è maggiore, e chiudere l'erogazione quando il motore gira al minimo evitando lo spreco di additivo. Un risultato opposto a quanto avviene solitamente con i sistemi meccanici che aspirano il “lubrificante” tramite la depressione generata in camera di combustione. 
 
 
LA SPIA PER NON RIMANERE A SECCO - Come per gli altri kit salva valvole  in commercio, meccanici o elettronici, il Runoil è abbinato a una vaschetta di additivo da mezzo litro (foto più in alto) sufficiente per assicurare una lubrificazione efficace per circa 6.000 km. Esaurito il contenuto il sistema segnala la necessità di un rifornimento con l'accensione di una spia all'interno dell'abitacolo (foto qui sopra), normalmente installata accanto al commutatore/indicatore del livello del gas. Ricordiamo che un litro di additivo costa circa 20 euro e che rimane sempre valido il consiglio di percorrere alcuni tratti a benzina tra un rifornimento di gas e l'altro.
Commenti
Ritratto di IloveDR
22 febbraio 2013 - 18:54
3
non mi hanno mai convinto e ne resterò sempre diffidente anche con l'aggiunta di questi additivi...
Ritratto di Chromeo
22 febbraio 2013 - 19:10
Soprattutto quelli trasformati, però sarebbe interessante che i costruttori lo mettessero di serie sulle propie auto, a proposito qualcuno ha visto la GTV tuning è anche venuta abbastanza bene peccato che è a GPL chissà se monta questa tecnologia
Ritratto di roberto666
22 febbraio 2013 - 20:26
ho una Grande Punto 1.4 16v starjet e ho già fatto 150.000km a GPL....ancora tutto ok...forse è anche un motore che per alcune caratteristiche, come le valvole autoregistranti, ha pochi problemi a gas,ma ho fatto sempre anche qualche decina di km a benzina tra un pieno e l'altro , una manutenzione corretta e anche sempre trattata bene ,come girare a benzina se devo percorrere lunghi tratti di montagna in cui la temperatura del motore sale....altro fattore positivo è la 6°marcia che permette sempre di girare a bassi regimi...
Ritratto di beneamata
23 febbraio 2013 - 10:32
Dal 2006 sono proprietario di una Chevrolet Kalos a gpl con impianto montato after market dal concessionario. Finora ho percorso 115000 km senza nessuna rottura di valvole o problemi simili. Sono rimasto così soddisfatto, che ho preso anche una Chevrolet Aveo a gpl con impianto montato direttamente dalla casa. Mai usato additivi, ho solo registrato le valvola della Kalos dopo 80000 km. Ben vengano nuove tecnologie che assicurino lunga durata ai motori, ma si dovrebbe dire che molto dipende dall'utilizzo che si fa del motore....se stai sempre a paletta il rischio c'è, ma è lo stesso che potresti avere su motori benzina o diesel. Tra l'altro molte testate giornalistiche che trattano di motori, hanno dimostrato con vari test,la scarsa efficacia (se non la loro inutilità) di questi additivi. Non credo che una vaschetta in più nel motore, che distribuisce liquidi autonomamente, possa sovvertire i risultati di questi test.
Ritratto di SaverioS
25 febbraio 2013 - 19:42
di informarti che un apparecchio del genere servirebbe a quelle auto che si vuole trasformare a gpl o a metano cui le case automobilistiche non lasciano "dispensa" cioe mi spiego, alcune case automobilistiche producono modelli con motori e valvole rinforzate proprio per allestire direttamente loro (senza rogne avvenire) i modelli. Poi e logico anche trattare bene i motori per farli durare più a lungo a gas, ma se le valvole non vengono create "rinforzate" prima o poi il problema si verifica, e questo sistema fa si che si verifichi molto più a lungo, oppure non si verifichi per niente... ( c'e sempre un piccolo prezzo da pagare.... ma se si spezzano le valvole il conto sarebbe ben più elevato.... e non sempre per il valore del mezzo converrebbe riparare... prevenire e meglio che curare.....;) ciao
Ritratto di SaverioS
25 febbraio 2013 - 19:42
di informarti che un apparecchio del genere servirebbe a quelle auto che si vuole trasformare a gpl o a metano cui le case automobilistiche non lasciano "dispensa" cioe mi spiego, alcune case automobilistiche producono modelli con motori e valvole rinforzate proprio per allestire direttamente loro (senza rogne avvenire) i modelli. Poi e logico anche trattare bene i motori per farli durare più a lungo a gas, ma se le valvole non vengono create "rinforzate" prima o poi il problema si verifica, e questo sistema fa si che si verifichi molto più a lungo, oppure non si verifichi per niente... ( c'e sempre un piccolo prezzo da pagare.... ma se si spezzano le valvole il conto sarebbe ben più elevato.... e non sempre per il valore del mezzo converrebbe riparare... prevenire e meglio che curare.....;) ciao
Ritratto di Massimo126
23 febbraio 2013 - 10:59
altra novità? meno male a me mi piace GPL!! speriamo bene x la prova....auguri e buon lavoro!!!
Ritratto di Capand
23 febbraio 2013 - 12:55
Servirebbe solo per gli impianti after market, in quanto le auto predisposte in fabbrica hanno già valvole e sedi rinforzate. Ciao.
Ritratto di pujentil
23 febbraio 2013 - 17:55
Ho una Fiat stilo 1.4 16v del 2001 con 210mila km impianto a gpl fatto a 54 mila km...l'auto va benissimo mai fatto niente alle valole e il motore gira benissimo e fluido....
Ritratto di Massimo126
23 febbraio 2013 - 21:52
tua macchina e vecchia ...ma questo e nuovo motore e consuma meno e tanti km...questo e nuovo novità...giusto o no?? mio macchina honda civic fatti quasi 290.000km...quindi mai quasta,mo quest'anno sentito comincia a fare rumore motore per momento arrivato invecchiare...capito!!ciao
Ritratto di pujentil
25 febbraio 2013 - 01:47
per come parli e scrivi devo ridere???? o sei un povero venditore di calzini nei parcheggi dei supermercati? fai lo spiritoso bravo! siamo tutti qui' a ridere! caro e bel giullare di corte! ciao saluti!
Ritratto di Sbiellato
25 febbraio 2013 - 13:04
Hai ragione ma in parte. Per esempio un amico ha una micra 1.2 gasata dalla nissan,auto presa nuova nel marzo 2010. Gli hanno dato un bel kit per inserire nella bombola del gpl un additivo chiamato tunap o qualcosa di simile. Mia moglie ha acquistato nel 2010 con gli incentivi una clio 3 a gpl. In pratica un 1.2 16v con valvole da registrare ogni 30.000km. Non era previsto nessun tipo di additivo ma comunque la natura dell'impianto era della landi renzo anche se installato e quindi studiato per renault. L'abbiamo cambiata per problemi a un modulo legato all'impianto a gpl che non era interfacciato bene con il computer di bordo.In pratica l'indicatore della benzina era sempre in riserva poichè allo spegnimento e successivo riavvio non si ri-tarava.Questo difetto mai risolto ha fatto bruciare la pompa della benzina per tre volte.Quindi per tre volte siamo rimasti a piedi.Prima della scadenza della garanzia ce ne siamo disfatti e siamo ritornati al diesel.Ciò non significa che reputi inaffidabili le auto a gpl o metano.In passato ne ho avute altre trasformate a gas che sono sempre andate bene.Quindi è anche fortuna,puoi azzeccare quella giusta oppure il bidone. (Renault non ha ancora riSolto il problema,molto diffuso).saluti
Ritratto di razr91
25 febbraio 2013 - 13:20
1
Mio padre ha una Tempra 1.6 a metano e 700 mila km senza nessun problema di motore, è stato solo fatta la frizione e la guarnizione di testa
Ritratto di SaverioS
25 febbraio 2013 - 19:27
Un apparecchio del genere 7/8 anni fà e se non sbaglio era di una ditta Pesarese (nelle Marche) e sinceramente avevo messo da parte l'articolo per tirarlo fuori nel momento del bisogno.... ma ultimamente non riuscivo più a trovarlo. Io credo sia un ottimo sistema per mettere fine all'usura precoce delle valvole che inevitabilmente ( per quelle non rinforzate ) i carburanti gassosi ( ma ancora economici ) procurano ai motori.
Ritratto di Bogio
26 febbraio 2013 - 10:47
Io avevo una Renault 21 1400 dopo aver installato il GPL la macchina non è' andata più bene, ora ho una opel astra j sempre 1400 e sarei tentato di gasarla, ma ho paura di rovinare il motore, qualcuno ha esperienza con questa macchina ? ciao a tutti
Ritratto di Yaris2002
10 ottobre 2013 - 10:31
Ciao, desidero montare un impianto a metano sulla mia yaris. L'auto é del 2002, ha percorso 215.000 km senza problemi. Adesso quel che mi serve é risparmiare sulla spesa di benzina. Nei prossimi 18 mesi dovrò percorrere 50.000 km. Secondo voi, l'auto ce la farà?