NEWS

Honda Civic 2017: trapelano le forme

23 febbraio 2016

I disegni relativi ai delineano la fisionomia della Civic decima generazione, che sarà esposta a Ginevra come concept.

Honda Civic 2017: trapelano le forme
RITORNO AL FUTURO - Con qualche giorno d'anticipo, è possibile intuire qualcosa di più della prossima Honda Civic del 2017, che sarà presentata sotto forma di concept al Salone di Ginevra. Sono stati pubblicati da Autoblog.nl, infatti, alcuni disegni relativi a brevetti depositati in Europa, che permettono di delineare i tratti della decima generazione. Si tratta di un ritorno al classico, per la Civic: il frontale è più tradizionale, con fari raccordati da un elemento cromato a forma di “V” che richiama quanto già visto sulla HR-V; tuttavia, le forme sono dinamiche, con tetto spiovente e passaruota debitamente muscolosi.
 
PIÙ RIGIDA - Il pianale della Honda Civic, che sarà prodotta negli stabilimenti inglesi di Swindon, è inedito: secondo indiscrezioni, dovrebbe essere più rigido del 25% rispetto a quello attuale, e con un maggiore utilizzo di acciai ad alta resistenza. Novità anche negli interni, dove è probabile che sparisca il tachimetro digitale posto più in alto del quadro strumenti, a favore di una soluzione più tradizionale.
 
E LA WAGON? - Per quanto riguarda i motori della futura Honda Civic, molte sono le indiscrezioni: è pressoché certo il debutto di un 1.0 turbo a benzina con tecnologia VTEC e potenza prossima ai 130 CV, mentre il 1.5 da 175 CV è già disponibile sulla Civic in vendita negli Stati Uniti e dovrebbe arrivare anche in Europa. Sul fronte-gasolio, il 1.6 i-DTEC da 120 CV è di progettazione troppo recente per potere pensare a un avvicendamento: piuttosto, si può ipotizzare che per la nuova Civic ci sia spazio anche per la variante da 160 CV, già montata dalla CR-V. Da noi, la nuova Honda Civic dovrebbe arrivare prima nel 2017: ancora incerto il destino di una famigliare che possa sostituire l'attuale Civic Tourer.
Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
23 febbraio 2016 - 18:58
Anche se conserva il tipico stile Honda è bella, soprattutto di lato. A quanto sembra le differenze dalla versione americana stanno nel frontale e nelle portiere, mentre la coda è inedita per la 5p.
Ritratto di MAXTONE
23 febbraio 2016 - 19:40
Ma era tanto meravigliosa quella USA! Avevan detto che l'europea l' avrebbero lasciata uguale a quella americana e invece...niente! Neanche stavolta le hanno lasciate uguali. Ma io vorrei sapere, gli europei hanno differenti pupille o retine? Mah!
Ritratto di Fr4ncesco
23 febbraio 2016 - 20:04
Anche io preferisco sempre le varianti americane, le trovo più eleganti, ma vedi l'aspetto positivo, sai che monotonia Europa e USA con le stesse macchine? Almeno così c'è una differenziazione del parco auto, che fa parte delle caratteristiche di un luogo.
Ritratto di AMG
23 febbraio 2016 - 21:21
In parte sono d'accordo, ma più sul fatto che ci siano auto diverse per via delle diverse esigenze. Quando c'è un modello bello, o una versione più bella all'estero, di una vettura che sarebbe ottima per il mercato Europei, penso solo che sia un peccato non poterla avere.
Ritratto di Fr4ncesco
23 febbraio 2016 - 23:35
Io invece la penso così anche per i modelli comuni, infatti per certi aspetti mi ha fatto piacere che Chevrolet, Dodge e Chrysler siano stati ritirati dall'Europa. Il che potrebbe sembrare un paradosso visto che ho una certa simpatia per le auto americane, ma sono del parere che la differenza ne conservi maggiore autenticità. Su alcuni aspetti non ho nemmeno gradito l'importazione ufficiale della Mustang temendo che venisse "banalizzata", invece fortunatamente è rimasta un'icona Made in USA. Insomma, mi fa piacere beccare un'auto americana e dire "Ehi, guarda una macchina americana". Il top per me è era fino agli inizi 2000 quando c'era un parco auto completamente differente, poi certo vanno bene anche i modelli globali (che però mi piaceva distinguere per i diversi paraurti e fanalerie).
Ritratto di MAXTONE
25 febbraio 2016 - 10:45
Per questo ti quoto in pieno: Anche a me piace riconoscere la location di un film ad esempio, dai modelli di auto che si trovano, utilizzate dai personaggi o visibili nel background, tale differenziazione rende anche i modelli stessi più esotici agli occhi di un europeo e viceversa, in tal senso Toyota (insieme a Honda e Nissan senz'altro) è quella che è rimasta ancorata di più a questa differenziazione visto che i suoi modelli più popolari quali Camry e Corolla nonché l'ammiraglia Avalon sono auto fatte quasi esclusivamente per gli USA, fino a poco tempo fa era così anche per Ford ma poi tra Mustang e Mondeo unica hanno finito per uniformare le gamme anche se ricordo che pure negli anni 90 la Contour era quasi identica alla Mondeo fatta eccezione per gli interni e particolari esterni minori quali i paraurti e i gruppi ottici anteriori i quali erano leggermente diversi per forme e colorazioni.
Ritratto di Fr4ncesco
25 febbraio 2016 - 15:10
Infatti adesso le auto americane tipiche sono Toyota e Honda (e Nissan), che spesso a differenza delle rivali a marchi americani sono anche prodotte negli USA.
Ritratto di morino
24 febbraio 2016 - 13:17
è come la madza 3, la versione sedan è stupenda ma in italia arriverà forse a fine carriera tra 5/6 anni, come darsi la zappa sui piedi
Ritratto di AtomicZen
23 febbraio 2016 - 20:36
Io non ho capito una cosa, la decima generazione non doveva essere un modello globale e identico in tutto il mondo? Non ci sto più capendo una mazza...
Ritratto di AMG
23 febbraio 2016 - 21:24
Linee tese e dinamiche di stampo recentissimo Honda per un risultato non troppo originale nel profondo ma che pare abbastanza valido. Aspetto di vederne il concept a Ginevra per dare un giudizio vero e proprio. Ostico l'1.0, un'infelice motorizzazione praticamente per qualunque veicolo per come la vedo io. Un peccato quindi anche per la Civic, fossi in loro non la promuoverei troppo, ma assicurerei i clienti della disponibilità di altre motorizzazioni più adeguate in listino
Pagine