NEWS

Le Honda Clarity sbarcano in Europa

30 novembre 2016

Il modello a celle a combustibile arriva nel Vecchio Continente nell’ambito del progetto HyFIVE per la diffusione dei veicoli a idrogeno.

Le Honda Clarity sbarcano in Europa

BERLINA DA RECORD - La Honda Clarity arriva ora in Europa nell’ambito del progetto per la diffusione dei veicoli a celle a combustibile HyFIVE (Hydrogen For Innovative Vehicles). I modelli sbarcati nel Vecchio Continente sono l’ultima generazione della berlina, quella presentata al Salone di Tokyo del 2015. Già in vendita in Giappone a circa 60.000 euro, la vettura giapponese è una elettrica alimentata da celle a combustibile (fuel cell) alloggiate per la prima volta sotto il cofano consentendo la realizzazione di un abitacolo più spazioso capace di ospitare nel comfort cinque passeggeri. L’idrogeno, stivato nel serbatoio rifornibile in 3 minuti, alimenta le fuel cell per generare l’elettricità necessaria per muovere il motore elettrico da 177 CV ed è sufficiente per garantire un’autonomia di 589 km secondo i test americani dell'Epa (Environment Protection Agency). Un dato, quest’ultimo, che rappresenta il record registrato da una vettura ad idrogeno secondo i rilevamenti sui consumi statunitensi. 

L’EUROPA A IDROGENO - La Honda Clarity contribuirà a concretizzare il l’iniziativa HyFIVE, un piano già attivo in diverse città del Vecchio Continente, compresa l’Italia con il sito di Bolzano (qui per saperne di più) e con il progetto internazionale dell’autostrada a idrogeno che prevede la realizzazione di alcuni distributori sull’A22 del Brennero da Modena fino al confine austriaco. Le Honda, dunque, si aggiungono alle fuel cell di BMW. Mercedes, Hyundai e Toyota per formare la flotta di 185 vetture destinate ad avviare la mobilità H2 in Austria, Danimarca, Germania, Svezia e Regno Unito, oltre alla già citata Italia. 

VERSO L’ERA ELETTRICA - I primi sei esemplari della Honda Clarity sono destinati a clienti di Londra e Copenaghen, città dove esiste già una piccola rete di rifornimento di H2. Non è chiaro se e quando ne arriveranno altri e le modalità di acquisizione delle vetture, ossia se saranno vendute o fornite a noleggio a lungo termine come avviene per le Hyundai impegnate a Bolzano. Di certo è che l’arrivo delle Clarity nel Vecchio Continente rappresenta, secondo il responsabile Ricerca e Sviluppo di Honda e leader del progetto Clarity Thomas Brachmann, il primo passo “verso la piena commercializzazione di questa tecnologia”. Una visione che contribuirà, secondo la dirigenza Honda, a raggiungere l’obiettivo dichiarato dal presidente del marchio Takahiro Hachigo: arrivare entro il 2030 ad avere vendite globali costituite per due terzi da veicoli elettrificati, ossia elettrici, ibridi plug-in e fuel cell.

Honda Clarity Fuel Cell
TI PIACE QUEST' AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
16
6
5
0
5
VOTO MEDIO
3,9
3.875
32
Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
30 novembre 2016 - 15:22
Mamma sembra la riedizione in chiave moderna della Citroen CX. Finalmente una Clarity che è anche buona per gli occhi
Ritratto di LOL25
30 novembre 2016 - 17:14
Infatti l'ho pensato anche io, a me personalmente non dispiace. Con il marchio Citroen avrebbe avuto più successo
Ritratto di Fxx88
30 novembre 2016 - 15:28
2
Io non capisco perchè un'auto per essere elettrica debba anche essere brutta. Ma non si può avere un'elettrica con una linea da auto civile e non da ritorno al futuro?
Ritratto di MAXTONE
30 novembre 2016 - 16:50
Io non capisco perché per voi tradizionalisti/austerity lovers un auto da ritorno al futuro debba per forza essere brutta.
Ritratto di Bmw Z3
30 novembre 2016 - 20:30
E' oggettivamente sgraziata; non ha una linea armonica e risulta fredda ed asettica, oltre che dare l'impressione di essere fatta di plastica.
Ritratto di MAXTONE
30 novembre 2016 - 21:26
Z3: In pratica hai descritto le attuali bmw. Tranne la i8 e la z4 non se ne salva una.
Ritratto di AMG
30 novembre 2016 - 16:59
Non è elettrica.
Ritratto di SR71s
30 novembre 2016 - 18:35
Si che è elettrica, cambia solo il modo in cui viene ottenuta l'energia. Anzichè essere accumulata in batterie, viene ottenuta tramite reazione chimica tra idrogeno e aria nelle celle. Ma ciò che fisicamente spinge la macchina è un motore elettrico.
Ritratto di gjgg
30 novembre 2016 - 17:23
IOniq e Niro sono visivamente belle come le auto standard anche se poi sotto il vestito nascondono degli ibridi rivoluzionari per prestazioni-consumi relativamente al prezzo, soprattutto la Kia
Ritratto di Hondista99
30 novembre 2016 - 21:43
Se la Ioniq è bella! La Niro è quantomeno guardabile, ma da qui a dire che è bella...
Pagine