NEWS

Hyundai i30 N: la prima della sua “specie”

13 luglio 2017

La Hyundai i30 N inaugura la nuova famiglia di modelli più sportivi della casa coreana, con lo scopo di innalzare la percezione del marchio.

Hyundai i30 N: la prima della sua “specie”

PIÙ DINAMISMO - L’Europa (ed in particolare l’Italia), si sà, è un mercato un po’ più snob rispetto al resto del mondo; per le case automobilistiche asiatiche, pur molto aggressive e competenti dal punto di vista del prodotto, non è facilissimo imporsi con numeri consistenti. Una delle strategie che alla Hyundai vogliono perseguire per aumentare la notorietà e la percezione del marchio è quella della sportività: le auto destinate agli appassionati rimangono un efficace strumento pubblicitario e sono un traino per quelle da guidare tutti i giorni in città. Non è un caso infatti che la Hyundai abbia scelto di creare una nuova divisione sportiva, la Hyundai N, a cui spetta il compito di preparare tutti i modelli ad alte prestazioni che arriveranno a partire da fine 2017. L’impegno del costruttore coreano è molto ambizioso, tanto da aver strappato alla divisione sportiva della BMW (il celebre reparto M) Albert Biermann, manager con una lunghissima esperienza messo a capo della Hyundai N, e avere allestito un centro tecnico sulla pista tedesca del Nürburgring, considerata un banco di prova molto impegnativo per le vetture stradali: qui l’azienda, secondo quanto annunciato, ha percorso oltre 10.000 chilometri in fase di sviluppo. La prima auto della neonata famiglia N sarà la Hyundai i30 N, svelata oggi in anteprima, che arriverà nelle concessionarie italiane a novembre 2017, a prezzi che dovrebbero aggirarsi intorno ai 30.000 euro.

CAMBIATE PERFETTE - I tecnici della sezione N utilizzano come base di partenza una normale Hyundai i30, a trazione anteriore, quindi lo spazio interno rimane generoso e il baule ha una capacità sufficiente per le esigenze di una famiglia (395 litri). È proprio questo il vantaggio della Hyundai i30 N e delle sue concorrenti, a partire dalla Volkswagen Golf GTI: aspetto e guida sportiva, senza venire meno alla praticità delle auto da cui derivano. La Hyundai i30 N si avvale di cerchi in lega da 18 o 19 pollici, adotta un sistema per variare la tonalità dello scarico e monta sospensioni a controllo elettronico, che il guidatore può regolare privilegiando la tenuta di strada o la comodità. L’equipaggiamento della berlina è completato inoltre dal differenziale elettronico (migliora la gestione della potenza in curva), dal sistema per migliorare le partenze da fermo e dal Rev Matching, una funzionalità attivabile con un pulsante che dà un colpo di acceleratore quando si scala la marcia in modo renderla più fluida anche nelle frenate più decise.

250 O 275 CV - Il guidatore può scegliere inoltre una delle 5 modalità di guida della Hyundai i30 N, attivabili sulle razze del volante: il pulsante di sinistra controlla gli schemi Eco, Normal e Sport, quelli meno esasperati, mentre il selettore a destra regola gli schemi N e N Custom, più sportivi. I vari parametri intervengono sulla risposta di motore, ammortizzatori, controllo di stabilità (disattivabile), sterzo, rumore e differenziale elettronico, secondo una logica meno o più estrema. La modalità N Custom è personalizzabile dal guidatore e non pre-definita come le altre. La vera novità della Hyundai i30 N è il motore quattro cilindri turbo a benzina 2.0, potenziato dalla N fino a raggiungere i 250 CV, che bastano secondo la Hyundai per portare la berlina da 0 a 100 km/h in 6,4 secondi e farle raggiungere la velocità massima di 250 km/h. In opzione si può ordinare il pacchetto Performance, che porta il motore a 275 CV e fa diminuire l’accelerazione 0-100 km/h fino a 6,1 secondi. La i30 N con il Performance Pack adotta inoltre le ruote da 19 pollici, i pneumatici sportivi Pirelli P-Zero, dischi freno maggiorati e pinze dei freni verniciate in rosso. Su entrambe il cambio è manuale a 6 rapporti.

SPORTIVA ANCHE FUORI - Le migliorie apportate alla Hyundai i30 N, che sarà prodotta Nošovice nella Repubblica Ceca, abbracciano anche l’estetica e l’interno, modificati in funzione del rinnovato spirito sportivo: l’assetto è ribassato fino a 8 mm, la mascherina anteriore ha una finitura rossa e le prese d’aria sul fascione anteriore svolgono una precisa funziona aerodinamica, perché devono raffreddare il motore e canalizzare i flussi d’aria per schiacciare l’auto al suolo e renderla più stabile. Nuovo è anche l’estrattore posteriore, che integra una luce di stop triangolare ispirata alle auto da corsa. Nell’abitacolo si trovano invece il volante sportivo, sedili meglio sagomati (in tessuto e pelle) e un quadro strumenti parzialmente ridisegnato, dove la zona rossa del contagiri varia sfumatura in relazione allo stile di guida e alla temperatura dell’olio motore: per il guidatore sarà più facile capire quando è possibile “spremere” il motore fino al massimo delle due possibilità.

Hyundai i30
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
55
86
45
19
28
VOTO MEDIO
3,5
3.519315
233
Aggiungi un commento
Ritratto di Carrisi68
13 luglio 2017 - 17:30
Brava Hyundai..marchio che c'è la sta mettendo tutta per imporsi sul mercato europeo e non solo. Con questa i30 N entra in un segmento completamente nuovo e sembra avere tutte le carte in regola per avere un discreto successo.
Ritratto di ELAN
13 luglio 2017 - 18:29
Come tutte le auto scatolari e semplici (Golf, A3, 308, Leòn) anche questa, che le imita, acquisisce bellezza con il pacchetto estetico sportivo. Con prezzo non da low cost tuttavia non so chi preferirà questa a una Golf o Leòn che siano. Per il panorama automobilistico è bello che vi sia anche Hyundai come opzione e con prodotti certamente validi.
Ritratto di MAXTONE
13 luglio 2017 - 21:36
Io di sicuro la preferirei alle rivali da te citare perché la ritengo un oggetto molto più particolare, dagli ottimi contenuti tecnici e in questo colore avio è fantastica. Trovo inoltre che sia l'auto che meglio si sposa con i miei outfit e questo è un aspetto da non sottovalutare.
Ritratto di Fr4ncesco
13 luglio 2017 - 22:31
Esteticamente però non dice niente, avrei preferito una linea più aggressiva però non mi sembra nemmeno "pulitissima" come quella della 308 o GTI. Valeva la pena osare di più quindi.
Ritratto di -BOSS-
13 luglio 2017 - 18:34
Sono un po' scettico.... viste le precedenti Pro Cee'd GT e i30 Turbo non ho grandi aspettative da questa i30 N, nonostante la casa ce l'abbia messa tutta a pubblicizzare per bene il reparto sportivo di Hyundai. Oltretutto considerando che la base di partenza è PESSIMA a livello di sportività, direi che i dubbi aumentano. L'unico dato dichiarato (6,1 sullo 0-100) non sembra malissimo, ma nemmeno un record per 250 CV. Per cui i dubbi persistono....
Ritratto di L4_Boxer
13 luglio 2017 - 22:27
ma si hai ragione molto meglio la tipo, magari Abarth col fantastico v6_Busso. anzi ancora meglio un'infiniti immaginaria.
Ritratto di Effeval
20 luglio 2017 - 12:25
3
Guarda mi puoi dire qualsiasi macchina ma quell'obrobrio della tipo no, ti prego
Ritratto di Fr4ncesco
13 luglio 2017 - 18:57
Ho appena scoperto che senza saperlo faccio il Rev Matching quando scalo, notando da me che il freno motore diventa più dolce.
Ritratto di Hondista99
13 luglio 2017 - 19:36
Non so sinceramente chi possa comprare questa auto. Se voglio un "finta" sportiva scelgo Golf o la Leon. Se voglio una vera sportiva prendo la Civic Type R.
Ritratto di MAXTONE
13 luglio 2017 - 21:41
Anch'io preferisco la Civic Type R ovviamente, basti dire che è la più veloce TA del mondo ed ha un telaio sviluppato già in origine per la Type R. Purtuttavia credo che il target di questa Hyundai sia diverso e assai meno ossessionato dalle prestazioni pure e dai record al Nurburgring.
Pagine