NEWS

La Hyundai Tucson vista da vicino

18 febbraio 2015

Forme grintose, tanto spazio e buone finiture per la nuova Hyundai Tucson, suv che sostituirà la ix35.

La Hyundai Tucson vista da vicino
ARRIVERÀ FRA QUALCHE MESE - Ieri avevamo presentato le caratteristiche principali della nuova suv media Hyundai Tucson. Per provarla occorrerà aspettare qualche mese (il debutto in Italia è previsto nella seconda parte dell’anno): ma, nel frattempo, abbiamo potuto dare un’occhiata a un paio di esemplari di preserie. 
 
 “PAPÀ” ITALIANO - Dal vivo, la nuova Hyundai Tucson 2015 fa un’ottima impressione. A disegnarla è stato Nicola Danza, stilista che da dieci anni opera presso il Centro Stile Hyundai di Russelsheim, in Germania. La matita di Danza aveva già plasmato le forme della ix35, che la Tucson andrà a sostituire; ciononostante, è difficile trovare delle somiglianze tra i due modelli. Le forme arrotondate e paciose lasciano spazio a linee più tese e un frontale aggressivo; più bassa, più lunga e con le carreggiate allargate, la Tucson è molto ben proporzionata, e ha un tocco di sportività. 
 
 
OSPITALE - Come già nella ix35, l’abitacolo è molto spazioso; la Hyundai Tucson ospita senza problemi anche cinque persone di statura alta, e l’impressione di ariosità è accentuata dall’enorme tetto apribile in vetro. Notevole anche la capienza del bagagliaio; accessibile attraverso un ampio portellone, ha il pianale posizionabile su due altezze differenti e il divano in due parti reclinabili, con schienale a inclinazione variabile. 
 
DENTRO, VINCE LA SEMPLICITÀ - Quanto allo stile degli interni, è necessaria una premessa: in casa Hyundai, quando si deve creare una vettura “globale”, cioè destinata a essere venduta in tutto il mondo, viene chiesto ai ciascuno dei centri stile della casa (uno in Corea, uno in Germania e uno negli Stati Uniti) di realizzare proposte, tra le quali verrà scelta la più convincente. Nel caso della Hyundai Tucson, l’esterno è europeo, ma l’abitacolo è stato sviluppato in California: lo stile è lineare, per nulla vistoso o elaborato. Piacerà a chi ama la semplicità; ma, in ogni caso, colpisce meno delle forme esterne. 
 
FINITURE NON MALE - Di certo, la praticità è notevole. Oltre alle ampie dimensioni dei portaoggetti, abbiamo apprezzato la disposizione molto “ordinata” dei comandi: nella plancia dominano grossi tasti facili da individuare e azionare. Quanto alle finiture della Hyundai Tucson, entrambe le auto presenti sfoggiavano dei rivestimenti in pelle di discreta morbidezza, con parte centrale dei sedili traforata per aumentare la traspirazione. Le plastiche più “a portata di mano” sono morbide e gradevoli al tatto, e sono particolarmente curati i comandi sul volante (dai movimenti “fluidi” e dall’apparenza solida) e le bocchette del “clima”.
 
 
APPUNTAMENTO A GINEVRA - Globalmente, anche in questi primissimi esemplari della Hyundai Tucson 2015 usciti dello stabilimento di Novosice, nella Repubblica Ceca, gli assemblaggi ci sono parsi piuttosto curati e precisi; ben fatto anche il vano motore. Questa la nostra prima impressione: appuntamento con i servizi dal Salone di Ginevra per ulteriori approfondimenti.
Hyundai Tucson
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
98
80
38
19
21
VOTO MEDIO
3,8
3.839845
256
Aggiungi un commento
Ritratto di PopArt
18 febbraio 2015 - 13:18
Si prevede la visita del caro signore di VW al salone di Ginevra
Ritratto di Moreno1999
18 febbraio 2015 - 13:44
3
A me piace. Peccato che esca tra un anno o quasi...
Ritratto di faustopeano94
18 febbraio 2015 - 14:13
Tante parole è solamente la nuova Santa Fe ribattezzata Tucson. Oddio nuova se le confrontate sono poi molto simili, due carrozzoni succhia gasolio/benzina e basta! E poi considerando che la Santa Fe era sui 40.000€ !!!!!!!! questa costerà +/- lo stesso, altro che Hyundai mi compro! Esempio fatto su Hyundai Santa Fe 2.2 CRDi Style 4WD Automatica >> 41.100 €uro quando un Evoque (vedi configuratore land rover) da 36.600€ Turbodiesel 2.2 4WD Pure !!!!! chi di voi prenderebbe la Hyundai?
Ritratto di giuggio
18 febbraio 2015 - 15:20
guarda che la Sante Fe resterà in produzione. Questa le somiglia, ma è più piccola. Come la ix35, per l'appunto. Per 40.000 euro te ne porti a casa non dico due, ma quasi...
Ritratto di daigas
19 febbraio 2015 - 14:45
Stai confrontando mele e cocomeri. Sono 2 frutti ma appartengono a famiglie diverse.... LA Nuova Santa Fe è uscita pochi mesi fa ed è + lunga 40 cm di questa. E' nella fascia del Tuareg per intendersi. Questa Nuova Tucson sostituisce l'ix35 che è nel segmento del Tiguan (per rimanere in paragone con VW) e del da te citato Evoque. Credo che il modello + accessioriato non arriverà mai a superare i 30 / 31.000 € contro i 37 / 38.000 €del Tiguan ed i 44 / 45.000 € dell'Evoque (al top di dotazione, trazione, trasmissione ed accessori). ............
Ritratto di The Red Baron
6 aprile 2015 - 10:26
Giustissimo, meglio mille volte una Mercedes!!! poi se si rompono gli iniettori ogni 5000km, il collettore a geometria variabile i cuscinetti delle ruote, l'aria condizionata, solo per dire i principali, fa nulla, l'importnte non dirlo in giro :-)
Ritratto di Colombon
6 marzo 2016 - 23:57
Peccato che a parità di optional la Mercedes costi quasi il doppio. Ps: ci crediamo ancora che le tedesche valgono quello che costano nel 2016????
Ritratto di M93
18 febbraio 2015 - 14:17
Confermo quanto già detto: mi piace molto, ha un bel design, sia dentro che fuori. Dalle foto "live" ho notato alcuni dettagli molto apprezzabili e, in un certo senso, non troppo scontati: molla a gas per il sollevamento e il sostegno del cofano motore, pianale di carico posteriore a filo con la carrozzeria, guide dei sedili con rivestimento in plastica e maniglie di appiglio per i passeggeri. Aspetto di vederla dal vivo, magari a Ginevra.
Ritratto di dwg
20 febbraio 2015 - 17:21
la molla a gas per il vano motore ce l'ha la leon di mio padre del 2000 pensa te
Ritratto di M93
20 febbraio 2015 - 17:51
Certo, anche la Polo del 2000 che abbiamo in famiglia, a differenza del modello corrente, adotta questo sistema per il sostegno del cofano motore. La mia osservazione era legata al fatto che non è un dettaglio per nulla scontato: le recentissime Mazda CX-3, Jeep Renegade e Fiat 500X adottano la classica e un po' datata asticella meccanica. Anche la Classe A, vettura premium, adotta quest'ultima soluzione. Diversa set da ciò che si può credere e ritenere, non è un dettaglio così scontato e comune. Il mio commento era in tal senso.
Pagine