NEWS

Svelati gli interni della Fiat Freemont

14 febbraio 2011

La crossover della Fiat mantiene lo stesso abitacolo della Dodge Journey. È omologato per sette passeggeri e presenta una plancia dalle forme, semplici ma moderne, con un grosso schermo a sfioramento di 8,4 pollici.

Svelati gli interni della Fiat Freemont

SI AVVICINA IL DEBUTTO - Quando mancano due settimane al debutto ufficiale, previsto al Salone di Ginevra, in programma agli inizi di marzo, la Fiat ha diffuso nuove immagini che mostrano anche gli interni della Freemont, la crossover derivata dalla Dodge Journey. Del modello americano, “fresco” di aggiornamenti, la Freemont mantiene sia l'aspetto esterno (cambiano dettagli come la mascherina) e  l'abitacolo omologato per ospitare fino a sette passeggeri disposti su tre file, con l'ultima a scomparsa nel bagagliaio.

fiat_freemont_interni_06.jpg

UNA PLANCIA MODERNA - Uguale è anche la plancia, caratterizzata dalla strumentazione a “binocolo” e da una consolle centrale che integra il grosso schermo a sfioramento di 8,4 pollici del navigatore satellitare. Sotto quest'ultimo ci sono i comandi del climatizzatore automatico trizona e quelli relativi alla radio, mentre sulla sottile fascia ad effetto alluminio che scorre lungo tutta la plancia ci sono i tasti per l'hazard, la disattivazione del climatizzatore e il ricircolo dell'aria, lo sbrinatore per parabrezza e lunotto e quello che disinserisce l'Esp. Infine, sulle razze del volante sono riportati i comandi del regolatore di velocità, della radio e del Bluetooth, mentre sul tunnel centrale, davanti alla leva del cambio, ci sono due generosi portabicchieri e una vaschetta dove svuotare le tasche.

fiat_freemont_interni_07.jpg

ABITACOLO PRATICO - Abbattendo gli schienali delle due file posteriori, il volume del bagagliaio della Freemont raggiunge i 1461 litri. Il piano di carico è piatto e non mancano dei pratici anelli per agganciare le corde elastiche in modo da fissare gli oggetti. Inoltre, non mancano alcune accortezze per i passaggeri: sul padiglione ci sono delle bocchette che distribuiscono aria fresca anche alla seconda e terza fila di sedili (la temperatura è regolabili separatamente da quella dei passeggeri anteriori) e i sedili della fila centrale sdotati del “child booster” che, grazie a dei cuscini di rialzo, consente una corretta seduta dei bambini.

> Qui per saperne di più della Freemont

Fiat Freemont
TI PIACE QUEST' AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
68
55
43
29
54
VOTO MEDIO
3,2
3.216865
249
Aggiungi un commento
Ritratto di Maik147
14 febbraio 2011 - 12:54
qualche sforzo per migliorare un modello che qui in Europa non vende motlo si poteva anche fare!!Altrimenti diventiamo succubi degli americani!!Il frontale e la parte esterna saranno anche belli ma gli interni non sono poi cosi belli!!E poi lo stile italiano dovè?nel cess.o se pensiamo che persino il comando luci è sulla sinistra del volante quando in tutte le Fiat è sulle leve Al volante e precisamente in quella di sinistra delle frecce!!è una piccola cosa ma almeno quello!!
Ritratto di jamp83
14 febbraio 2011 - 15:17
1
il comando luci in quella posizione nn è prettamente americano...anche nelle macchine tedesche si trova li...e nn è una cosa solo di stile ma anche pratica visto che alle leve vengono assegnate nuove funzioni (per esempio sulla mia opel corsa sulla leva di sinistra ho il cruise control)
Ritratto di Gianluigi74
14 febbraio 2011 - 13:21
criticare come e quanto si vuole, ma una fiat così, anche negli interni era un pezzo che non si vedeva. Non so che tipo di interni avete occasione di vedere montati sulle auto dei competitor, ma a quanto mi ricordo mi pare che la freemont sia fatta bene eccome se è fatta bene. per maik147, mi sembra assurdo andare a criticare la levetta dei fari sulla sinistra del volante, che se non lo sai è in tutte le ford e mi sembra che ne vendono a vagonate con soddisfazione di tutti e senza che nessuno abbia mai detto alcunchè. A guaradre sta foto sembra di essere in un salotto. La fiat possiede il 25% di chrysler, entro settembre seguendo un percorso prestabilito a step successivi, arriverà al 35%, dopo di che probabilmente entro la fine dell'anno procederanno al 51%: può piacere o non può piacere, ma i fatti sono questi: la chrysler è una controllata fiat.
Ritratto di Maik147
14 febbraio 2011 - 13:37
capisco cosa vuoi dire e anche secondo me gli interni sicuramente hanno una qualità che alla Fiat si sognano da tempo!!però almeno alcune cose potevano cambiarle, dargli uno stile un pò più italiano e più bello!!La levetta è un esempio del cazz.o lo so ma è tanto per far capire il senso.La chrysler sarà una controllata Fiat ma a giudicare di quante auto abbiamo preso dagli americani senza un minimo restyling o cambiamento sembrano noi i controllati!!Tutti fanno i ricarrozzamenti è normale ma almeno modificano la linea e gli interni!
Ritratto di Gianluigi74
14 febbraio 2011 - 13:55
il colpo della vita: c'è stata una coincidenza astrale unica quando è scoppiata la bolla finanziaria in USA e la Fiat è riuscita a circuire Obama. Per motivi extra-manifatturieri l'economia si è bloccata all'improvviso e sono saltate aziende che sembravano intoccabili. Marchionne ha giocato la partita a poker più spregiudicata che potesse immaginarsi e con un due di picche di picche (perchè come ha ammesso anche lui nell'intervista a Forbes, la Fiat quando è arrivato lui era praticamente in stato di liquidazione fallimentare) in mano si è comprato un'icona americana come la Jeep!!!!! E ora, riscuote il pegno, e fa bene e credo che gli americani, capito l'antifona stanno pressando gli agnelli a trasferirsi baracca e burattini a Detroit, mangiandosi le mani per la fregatura..... Cmq in tutto ciò marchionnè è stato semplicemente un mago; vedrete che nel 2014 farà quello che ha fatto in USA, in Italia, solo che stavolta avrà un poker in mano e al governo italiano, ai sindacati, ai lavoratori, toccherà calare, metaforicamente s'intende, le braghe e cedere riga per riga al ricatto che metterà in atto. Vedremo poi.
Ritratto di SaverioS
15 febbraio 2011 - 19:16
Con tutto quello che dice Gianluigi74, e vorrei aggiungere molto di più.... sicuramente altrettanto condiviso da Gianluigi74 che a quanto pare ragiona come si deve ragionare in una situazione che solo chi ha il prosciutto davanti agli occhi e infilato negli orecchi non riesce a capire, oppure semplicemente perchè comunque " sono parole al vento " di chi non viene ascoltato per il semplice fatto che siamo semplici persone che ai loro occhi non valgono un ca... L'unica maniera per sfogare tutta l'amarezza di come và avanti la situazione e quella di potersi consolare tra di noi che ABBIAMO capito ( non perchè siamo più intelligenti di altri ! ) ma perchè E TALMENTE CHIARA LA STORIA FIAT !! IN ITALIA. L'unico rammarico che ho e quella di non avere neanche la metà del "fortuna" di marchionne, perchè non ci vuole tanto a portare avanti una partita a scacchi quando si hanno in mano sia le figure bianche che quelle nere.... la sua "fortuna" e quello iniziale di trovarsi AL POSTO GIUSTO, NEL MOMENTO GIUSTO.
Ritratto di Urlo87
18 febbraio 2011 - 03:02
...speriamo solo che il suo ennesimo ricatto non penalizzi ancor di più i lavoratori del settore...
Ritratto di juvefc87
14 febbraio 2011 - 13:51
diurne e anabbaglianti lo trovavo anche io scomodo senza averlo provato, mentre ora avendo un audi lo trovo comodissimo...
Ritratto di perché no
14 febbraio 2011 - 13:40
Meno male che avevano detto che avrebbero cambiato gli interni, rendendoli più europei...
Ritratto di Silence800
14 febbraio 2011 - 13:53
Pure qui vediamo la grande inventiva e fantasia rispetto all'originale Journey...questo Freemont cosa ha di diverso?? Niente! Anzi no..ops, forse ha giusto il marchio Fiat e un motore MultiJet, fine. Il discorso più o meno è lo stesso che facevo prima sull'articolo della Lancia. Concordo pienamente con Maik147 e perché no.
Pagine