NEWS

E-Pace: più piccola ma inconfondibilmente Jaguar

14 luglio 2017

La Jaguar E-Pace è una suv lunga 439 cm destinata a completare verso il basso la gamma del costruttore inglese.

E-Pace: più piccola ma inconfondibilmente Jaguar

“PARENTE” DELLA F-TYPE - Un look da auto sportiva abbinato a tutta la funzionalità e versatilità delle suv: la Jaguar ha sintetizzato così la sua nuova proposta Jaguar E-Pace, di cui ha diffuso immagini e informazioni ufficiali. La novità ha dimensioni compatte e vuole offrire a un pubblico il piacere di una suv sportiva e di classe proposto con la sorella più grande F-Pace. La Jaguar E-Pace è infatti lunga 439 cm, cioè 34 cm meno della sorella maggiore F-Pace e 5 cm in meno della rivale più diretta, la BMW X1. Con il passo lungo 268 cm la silhouette della Jaguar E-Pace appare molto equilibrato e fluido, capace di trasmettere grande dinamicità. A questa impostazione di base si abbina un design “pulito” ed essenziale, con forti legami con l’impostazione della coupé F-Type, specie nel frontale. 

PERSONALITÀ SPORTIVA - Il colpo d’occhio offerto dalla Jaguar E-Pace è dominato dalla mascherina di dimensioni verticali contenute (almeno rispetto alla tendenza oggi diffusa) e dal profilo semplice. Un design senza fronzoli o linee inutili hanno anche le grandi prese d’aria laterali, su cui l’insieme sembra… “appoggiare”. La stessa logica di essenzialità la si ritrova nel profilo laterale, caratterizzato da sbalzi molto limitati e disegno fluente e privo di elementi ad effetto. Tutto “appoggiato” su ruote con cerchi che possono essere anche da 21”. Insomma, un grande esercizio di stile nel solco della tradizione di sobrietà e sportività della casa inglese.

COMODI E CON TUTTO AL SEGUITO - Si può dire che analoga filosofia di base la Jaguar E-Pace la presenti anche nell’abitacolo, progettato per ospitare cinque persone comodamente accompagnate da un bagagliaio di 577 litri di capacità (estensibili a 1.234 adattando lo schienale dei posti posteriori). Gi elementi dominanti paiono essere il volante utilizzato per ospitare numerosi comandi e la console centrale, dal design molto ordinato e con un elemento particolare che la caratterizza: la vistosa cornice che la chiude in alto e voler rendere esplicito che la console è di competenza di chi è al volante. 

SEMPRE CONNESSI -  Fin dalla diffusione delle prime notizia sulla E-Pace, la Jaguar ha voluto sottolineare la ricca dotazione el modello. Il sistema multimediale adottato è il Touch Pro, con display centrale da 10” touchscreen, con il pacchetto InControl volto a offrire a chi è volante il pieno dominio della vettura.  Quanto alle possibilità di “navigare” è prevista la connessione 4G con Wi-Fi di bordo. E non mancano gli elementi che mettono le possibilità della E-Pace a disposizione di tutti gli occupanti della vettura. È il caso delle 4 prese 12 volt per ricaricare i vari dispositivi e delle 5 attacchi USB.

PIACERE DI GUIDA - Le sospensioni posteriori hanno una struttura articolata, chiamata Integral Link. Per sfruttare le doti strutturali la Jaguar E-Pace è dotata del sistema Configurable Dynamics il quale consente di predisporre le regolazioni che incidono sul comportamento stradale così che la vettura si addica nel miglior modo allo stile di guida di chi è al volante (si può regolare acceleratore, logica del cambio automatico e la risposta dello sterzo). E questo profilo “su misura” interessa anche le sospensioni, grazie al sistema Adaptive Dynamics.

BENZINA E DIESEL - La Jaguar E-Pace sarà disponibile con una gamma di motori tutti a quattro cilindri turbo della famiglia Ingenium, disposti trasversalmente nel cofano anteriore. Si parte con il diesel 2.0 nelle potenze di 150, 180 CV e 240 CV, per passare al benzina 2.0 offerto con 250 o 300 CV. L'unica versione disponibile con la sola trazione posteriore è la D150 2WD con il cambio manuale abbinato al diesel da 150 CV, mentre tutte le altre sono dotate di serie della trazione integrale. Il cambio automatico è il noto ZF a nove rapporti. Scorrendo la scheda tecnica della E-Pace salta all'occhio il peso: la più leggera della gamma, ancora una volta la D150 2WD manuale, fa segnare sulla bilancia 1700 kg, contro i 1430 kg della corrispondente versione della BMW X1 (la 18d sDrive). Ben 270 kg in più che la suv inglese dovrà portarsi appresso rispetto alla rivale tedesca, dovuti alla scelta di utilizzare il pianale della Land Rover Discovery Sport che, essendo stato sviluppato in origine per una suv adatta al fuoristrada, è evidentemente molto robusto e quindi pesante.

TANTI AIUTI ALLA GUIDA - Al top è anche l’equipaggiamento di dispositivi per l’assistenza alla guida. La Jaguar ha comunicato che la E-Pace sarà disponibile con il sistema Autonomous Emergency Braking, che impiega una telecamera ed è in grado di rilevare la presenza di pedoni oltre che controllare la corretta posizione del veicolo nella corsia di marcia e “leggere” i segnali stradali e riportarli nel cruscotto. Per le manovre di parcheggio ci sono sistemi di assistenza sia davanti che dietro.   

APPUNTAMENTO A FRANCOFORTE - La Jaguar E-Pace, che sarà assemblata dalla Magna Steyr in Austria, verrà esposta al prossimo salone di Francoforte, in programma a settembre, mentre dovrebbe arrivare nelle concessionarie intorno a febbraio 2018 con prezzi da 36.800 euro.

VIDEO
loading.......
Jaguar E-Pace
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
42
21
13
4
5
VOTO MEDIO
4,1
4.07059
85
Aggiungi un commento
Ritratto di bridge
14 luglio 2017 - 09:36
Fuori mi piace. Dentro ha un aspetto un pò spoglio per una Jaguar.
Ritratto di Cruiser956
15 luglio 2017 - 11:46
1
Condivido
Ritratto di MegaMauro
14 luglio 2017 - 09:45
tanto bella fuori quanto brutta dentro, possibile rovinasi cosi sembra una ford di 10 anni fa......
Ritratto di Prrrrr
14 luglio 2017 - 12:28
Presentami la Ford di 10 Anni fa con questi interni.... ma come li volete questi interni? A me sembra in linea con il Marchio, devono essere fatti con materiali di pregio, comodi e pratici... Ford di 10 Anni fa, ma lascia stare. Vi siete dimenticati di scrivere che il volante troppo tondo, che la manopola cambio è simile a BMW piuttosto che Mercedes, che le manopole..... Mamma mia, è un interno, dev'essere (ripeto) fatto bene e comodo.
Ritratto di MAXTONE
14 luglio 2017 - 21:21
Non sembrano, ovviamente, quelli di una Ford di dieci anni fa ma di certo non verrebbero presi come esempio di stato dell'arte in questo ambito. E per ciò che mi riguarda il modello stesso è proprio scialbo ma giustamente fatto per agguantare quote di mercato in un segmento molto in voga. Dalla sua ha comunque ottime capacità in off road ma anche in road quindi una dote non comune tra i suv. Io le ho dato tre meritati volanti.
Ritratto di AMG
15 luglio 2017 - 10:59
Perdonami ma come fai già a conoscere le sue doti off-road e quelle di strada?!? Solo perché è una Evoque ri-carrozzata intendi?
Ritratto di MAXTONE
16 luglio 2017 - 09:53
No ma veramente ho visto dei video promozionali che tendevano proprio a enfatizzare tanto le doti su asfalto che quelle in fuoristrada poi se fossero esemplari attrezzati a dovere per ben figurare in entrambi i casi non saprei dirlo.
Ritratto di Leonal1980
15 luglio 2017 - 00:28
Si perchè 10 anni fa le Ford avevano la pelle sul cruscotto ed ora l'han tolta, hahah
Ritratto di MAXTONE
16 luglio 2017 - 09:56
La Jaguar X-Type l'aveva eccome così come sedili sontuosi e comodi come il divano di casa e una Ti che consentiva eccellenti doti dinamiche. In più sembrava una XJ in sedicesimo (una Jaguar col design da Jaguar, non quelle dell'attuale corso misto di Tesla e Lexus).
Ritratto di Leonal1980
16 luglio 2017 - 17:39
Che la jaguar si sia resa più commerciale sono d'accordissimo, ma è stata un' esigenza per sopravvivere, visto che è diventata anche alla portata di più clienti. Poi al periodo a cui ti riferisci tu, non era schiacciata dalla triade come oggi giorno, sopratutto quando parliamo di tecnologia, la dove Mercedes e Audi sono al top dei costruttori europei.
Pagine