NEWS

Mitsubishi Space Star: ora si dà arie da grande

29 febbraio 2016

Ritocchi per la Mitsubishi Space Star che ha ora un frontale è più "importante". Nessuna modifica per i motori 1.0 e 1.2 a benzina.

Mitsubishi Space Star: ora si dà arie da grande

CRESCE DI 9 CENTIMETRI - A tre anni dal debutto, la Mitsubishi Space Star si rifà il trucco. Il restyling, con l'obiettivo di dare una maggiore importanza alla linea, non si limita ai dettagli. La vettura è cresciuta di 9 cm, passando a 3,8 metri: l'incremento di lunghezza riguarda in particolare la zona posteriore, dove il paraurti è più sporgente di 7 cm, mentre i fanali a led, con le luci di posizione accese, prendono una forma di “C allungata” che accentua l’impressione di una vettura più larga e meglio "piantata" a terra. Davanti, per non penalizzare il raggio di sterzata, l'aumento dello sbalzo è di soli 1,5 cm, ma gli interventi sono comunque evidenti: due nervature sul cofano, paraurti con griglia inferiore e superiore (impreziosite da profili cromati) più ampie, nuovi fari di dimensioni maggiori (di serie, allo xeno e con luci di posizione a led per la Intense). Completano il quadro le maniglie delle porte e gli specchietti verniciati in tinta con la carrozzeria.

PIÙ TECNOLOGICA - Gli interni della Mitsubishi Space Star, spaziosi in rapporto alle dimensioni della vettura, rimangono di impostazione piuttosto economica (la plancia è tutta in plastica rigida), ma alcuni dettagli sono più curati: il volante ha inserti di colore nero lucido e una nuova corona rivestita in pelle e di forma più ergonomica, per un’impugnatura più agevole. Per i sedili, nuovi rivestimenti con impunture a contrasto. Rinnovato pure il cruscotto: l’illuminazione è bianca (invece che ambrata), gli strumenti hanno bordi cromati e nuove funzioni (temperatura esterna e spia delle luci di posizione). L'impianto multimediale (optional, da 1.190 euro) è ora dotato di Smartphone Link che integra i sistemi Apple CarPlay e Android Auto che permettono di utilizzare il telefono in modo sicuro durante la guida: rendono possibile ottenere indicazioni stradali, fare chiamate, inviare e ricevere messaggi e ascoltare musica senza distogliere lo sguardo dalla strada.

 

CONSUMI BASSI, “FIATO”… PURE - Il restyling della Mitsubishi Space Star ha coinvolto anche il servosterzo, con una nuova taratura (per migliorare la precisione di guida), e le molle degli ammortizzatori, per ridurre il rollio della carrozzeria in curva. Interventi non così radicali da trasformare il carattere della piccola giapponese, che tuttavia si rivela più a suo agio quando si varcano i confini delle città per avventurarsi su strade statali e in autostrada. In questo utilizzo, però, come abbiamo avuto modo di verificare in occasione di un breve test, il 1.0 a benzina da 71 CV (che non ha subito modifiche, come il fratello maggiore di 1,1 litri) ha il "fiato corto" in ripresa: non resta che scalare marcia, assecondati da un cambio ben manovrabile e da un pedale della frizione molto leggero. Meglio si comporta la vettura in città, dove si apprezza un buono scatto (secondo la casa, sono necessari 13,6 secondi per raggiungere, da fermo, i 100 km/h). Nel corso del test abbiamo percorso, in media, 20 km con un litro di benzina: non male, anche se il dato di omologazione (25 km/l) è molto più ottimistico. Sino a fine giugno, la versione Invite è in offerta a 7.990 euro.

Mitsubishi Space Star
TI PIACE QUEST' AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
21
14
33
40
52
VOTO MEDIO
2,5
2.45
160
Aggiungi un commento
Ritratto di manuel1975
29 febbraio 2016 - 16:26
avrei montato un 1.0 turbo da 75 80 cv e 160 Nm di coppia.
Ritratto di pycans
29 febbraio 2016 - 18:58
sai almeno come si calcola la potenza di un motore? se non lo sai non dire mai più cavolate di questo genere!
Ritratto di armyfolly
29 febbraio 2016 - 21:25
Faresti meglio a spiegarlo invece di attaccare solo.
Ritratto di Babbalaa
29 febbraio 2016 - 23:00
è poi stato basso come potenza per un 1000 turbo, dato che sono in genere un po' più potenti, ma mi pare che su questo sito si legga ben di peggio, non meritava certo una reazione del genere per la miseria!
Ritratto di niko91
29 febbraio 2016 - 17:09
Spero che con l'aggiornemento degli interni siano stati cambiati i comandi del clima manuale che erano ancora a "ferritoia" come nelle auto degli anni '80.
Ritratto di napolmen4
29 febbraio 2016 - 17:11
interessante nulla piu'!!! lontana dalla best seller panda
Ritratto di domenicofevi
29 febbraio 2016 - 17:27
era meglio il pre-restyling.....
Ritratto di Moreno1999
29 febbraio 2016 - 17:48
3
Mai mi ha convinto e mai mi convincerà, anche se può essere dotata di dispositivi non comunissimi su auto del genere
Ritratto di Luk maserati
29 febbraio 2016 - 18:17
2
Intervento che cerca di migliorare un prodotto economico e anonimo da world car come fece Nissan per la Micra. Qualche cromatura e bombatura in più difficilmente ne accrescerà il successo commerciale. Restyling comunque piuttosto riuscito visto la base di partenza...
Ritratto di cris25
29 febbraio 2016 - 18:48
1
La trovo molto migliorata, sia fuori che dentro, ora almeno è più personale, anche se bastava veramente poco per renderla più accattivante della pre-restyling!!!
Pagine