NEWS

Nissan I-RVM: lo specchietto retrovisore digitale

31 agosto 2017

Si può usare come uno specchio tradizionale o per vedere le immagini di una retrocamera: secondo la Nissan migliora la visibilità.

Nissan I-RVM: lo specchietto retrovisore digitale

VISUALE LIBERA - A tutti sarà capitato almeno una volta di ospitare un passeggero molto alto sul posto centrale del divanetto posteriore. In questa circostanza la visibilità si riduce, perché la testa e il busto del passeggero coprono in parte il campo visivo riflesso dallo specchietto retrovisore. La persona al volante, di conseguenza, non avrà più la visuale sgombra verso il retro dell’auto. Per ovviare a questo problema la Nissan ha sviluppato un nuovo tipo di specchietto retrovisore, che integra un piccolo schermo e riproduce quello che “vede” una telecamera montata sul portellone. La novità si chiama Intelligent Rear View Mirror (I-RVM, foto sopra) e debutta negli Stati Uniti sulla Nissan Armada (qui sotto), suv di grandi dimensioni lunga 530 cm che può ospitare fino a 8 occupanti con altrettanti bagagli.

CAMERA SPECIFICA - L’Intelligent Rear View Mirror della Nissan ha una doppia funzione, controllabile attraverso una levetta sulla cornice del retrovisore: può riflettere come un normale specchietto oppure trasformarsi in schermo collegato alla telecamera. La tecnologia non è stata facile da sviluppare e mettere a punto, stando alla Nissan, nonostante all’apparenza possa sembrare piuttosto agevole collegare una telecamera esterna ad uno schermo nell’abitacolo. I tecnici però hanno dovuto risolvere un problema con la risoluzione delle immagini: lo specchietto aveva dimensioni incompatibili con il formato della telecamera, che riprende un’area molto larga, quindi i tecnici hanno dovuto sviluppare una telecamera apposita che si abbinasse allo schermo (stretto e lungo). La telecamera così non falsa le immagini e ha una risoluzione sufficiente per offrire una visuale chiara dell’ambiente.

Aggiungi un commento
Ritratto di otttoz
31 agosto 2017 - 14:00
la videocamera che registra eventuali incidenti dovrebbe essere di normale dotazione.
Ritratto di Dicoluc
1 settembre 2017 - 16:09
3
Vero ma sono sicuro che in tale scenario le assicurazioni romperebbero le scatole in caso di incidente anche se subito senza torto, appena vedono il video con il time stamp della velocità e stavo andando 10 km/h sopra il limite...faranno storie pur di non pagare, me lo sento. Nella mia auto per ora solo scatola nera antifurto e con rilevazione della forza G in caso di incidente, tutto passivo...l'assicurazione vede solo i km che faccio, così pago in proporzione.
Ritratto di excinghios
31 agosto 2017 - 14:08
Anche dentro l'abitacolo. Lo so, per la privacy sarebbe un bel problema ma visto il grande numero di incidenti perché l'autista usa il telefono, un provvedimento sarà prima o poi da prendere
Ritratto di GranNational87
31 agosto 2017 - 14:24
3
Fico, ma non troppo...
Ritratto di oretaxa
31 agosto 2017 - 16:02
Su internet li vendono da anni. Io ho comprato un kit retrocamera con sensore CCD Sony per 18 euro e si vede nettamente meglio rispetto a quelle installate di serie (sensore CMOS).
Ritratto di NITRO75
31 agosto 2017 - 17:14
Vero, hanno scoperto l'acqua calda. Sul forum Renegade sarà almeno un anno e mezzo che ne parliamo......Con questo gadget vorrebbero farti mandare giù sto malloppone di suv che hanno proposto? Non credo sia sufficiente......
Ritratto di Spinoza
31 agosto 2017 - 19:58
"A tutti sarà capitato almeno una volta di ospitare un passeggero molto alto sul posto centrale del divanetto posteriore." Soluzione di una persona normale: far sedere il passeggero di lato invece che al centro. Soluzione Nissan: sviluppare una costosa tecnologia digitale.
Ritratto di Surrogato
31 agosto 2017 - 20:25
Visto che in Giappone è consentito eliminare gli specchietti laterali sostituendoli con telecamere, m'aspettavo che Nissan presentasse la sua soluzione..
Ritratto di stefbule
1 settembre 2017 - 13:15
11
Ma almeno c'è qualche casa che si da da fare con qualche innovazione piccola o grande che sia. Cosa che mi sembra non succeda con l'italico marchio, che dorme sugli allori e di rendita, con modelli oramai stra sfruttati e con un appeal sottozero.
Ritratto di Leonal1980
2 settembre 2017 - 11:25
Già, infatti.... qua si critica ogni cosa non sia italiano... ma almeno all'estero si dan da fare, qua si vuol solo vivere sulla storia, bella eh niente dire, ma manca qualcosa.
Pagine