NEWS

Nuova Opel Grandland X: da 26.000 euro

21 giugno 2017

Si potrà ordinare a giorni (consegne da ottobre) la Grandland X, la nuova crossover media della Opel. Siamo saliti a bordo e ne abbiamo apprezzato la praticità.

Nuova Opel Grandland X: da 26.000 euro

CONSEGNE A OTTOBRE - Crossover media lunga 448 centimetri, la Opel Grandland X sarà svelata ufficialmente al Salone di Francoforte del prossimo settembre; le prevendite, però, inizieranno a giorni, mentre i primi esemplari saranno in concessionaria a ottobre. I prezzi partono da 26.000 euro per la 1.2 turbo a benzina da 130 cavalli con cambio manuale; per la 1.6 a gasolio da 120 CV ci aspettiamo circa 1.500 euro in più. In un secondo tempo, arriveranno altri motori e versioni con cambio automatico (con convertitore di coppia e sei marce). Per tutte la trazione è anteriore, ma sarà disponibile il sistema Grip Control che agisce sull’elettronica per migliorare la motricità sui fondi viscidi.

TUTT’ALTRO CHE “POVERA” - Di serie per tutte le Opel Grandland X, “clima” bizona, sensori di distanza anche davanti, sistema multimediale con schermo sensibile al tocco di 7’’ con Android Auto e Apple CarPlay, cerchi in lega di 17’’, avviso di uscita involontaria dalla corsia di marcia, riconoscimento dei segnali stradali relativi ai limiti di velocità e il sistema OnStar. Quest’ultimo mette il guidatore in comunicazione vocale con un operatore, che può fornire assistenza turistica (come dare informazioni sui parcheggi in zona e prenotare una camera d'albergo); inoltre, fa anche da chiamata automatica d’emergenza in caso di urto grave, oltre a permettere di controllare a distanza lo stato della vettura tramite un’app del cellulare e di creare una rete Wi-Fi di bordo. Optional, il tetto panoramico (900 euro) e i fari adattativi full led, il cui fascio “segue” la strada (non si tratta, però, di quelli a matrice di led presenti sull’Astra e sull’Insignia Grand Sport, che spengono selettivamente singoli diodi per evitare abbagliamenti delle altre vetture pur assicurando un’elevata illuminazione tutto attorno).

ORIGINI FRANCESI - In attesa di toccare con mano gli esemplari definitivi, siamo saliti a bordo di un paio di vetture di preserie. Vista da fuori, la Grandland X sembra più grande di quanto in realtà sia; le forme muscolose richiamano quelle delle Opel più recenti. In pratica, è impossibile notare la parentela con la Peugeot 3008: la Opel Grandland X è infatti (come la Crossland X, basata sulla 208), frutto di un accordo con la casa francese, e impiega meccanica ed elettronica del gruppo PSA Peugeot-Citroën. Anche dentro, l’ambiente è tipicamente Opel: forme morbide, colori scuri e comandi grandi e intuitivi per le funzioni più usate di “clima” e audio. Luci e ombre, invece, per lo schermo centrale: è correttamente posizionato, ma non spicca per grandezza (arriva a 8’’ nella versione con navigatore) né per definizione. Di taglio classico e ben leggibile, ma con uno schermo multifunzione non molto grande, il cruscotto.

PROMOSSA IN PRATICITÀ - Presenti, almeno sugli esemplari esposti della Opel Grandland X, tutte quelle piccole e grandi soluzioni che ci si aspetta da una moderna vettura da famiglia: cassetto destro refrigerato (anche se non rivestito), tendine a scomparsa sui vetri posteriori, bocchette d’aerazione per i posti dietro (persino riscaldabili, al pari di quelli anteriori che sono anche ventilati), cinture di sicurezza regolabili in altezza, telecamere che fanno vedere che cosa avviene tutto attorno all’auto in manovra, poltrone con ampie regolazioni elettriche (persino nella lunghezza della seduta) e con certificazione ergonomica. Buona la capacità (514/1652 litri) del baule, che ha anche il fondo ad altezza variabile e può disporre pure del portellone motorizzato. 

Opel Grandland X
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
13
18
8
3
5
VOTO MEDIO
3,7
3.659575
47
Aggiungi un commento
Ritratto di xtom
21 giugno 2017 - 18:35
La pinna posteriore assomiglia a quella della Kona, assomiglia ad una Hyundai invece che ad una Opel.
Ritratto di cicciosalciccio
23 giugno 2017 - 08:58
3
se guardi la foto senza leggere l articolo pensi subito alla 3008, e poi corri in bagno ....
Ritratto di Symon89
21 giugno 2017 - 19:00
Il risultato non'è pessimo, peccato che sia la franken-auto del suo segmento...ha preso un pò da 5008 (la fiancata), un pò da Mazda ( i fari anteriori), dall'Evoque (le nervature), e da Hyundai (il retro)...e sono sicuro che se la guardo meglio emergono altre macchine...Oramai senza GM che ne atipicizza le linee, è diventata un'accozzaglia di parti tra psa e marchi con cui collabora...se prima era scarsa come motori, e pezzi essendo una costola di Chevrolet, adesso è peggio ancora...
Ritratto di autolog
22 giugno 2017 - 08:51
E il bello è che la venderanno come tedesca al grande pubblico ahahah
Ritratto di The Krieg
21 giugno 2017 - 19:45
Tutti questi nomi con la x mi procurano la nausea. Comunque la macchina è terribilmente anonima, ma aspetto di vederla dal vivo per poter dare un giudizio reale.
Ritratto di The Krieg
21 giugno 2017 - 19:46
Noto con piacere che non ci sono quelle cromature da carro funebre che sono presenti sulla crossland x
Ritratto di Cruiser956
8 settembre 2017 - 19:19
1
Condivido.
Ritratto di Symon89
21 giugno 2017 - 20:49
oh yes!
Ritratto di mika69
22 giugno 2017 - 07:51
Q8 100%
Ritratto di cicciosalciccio
23 giugno 2017 - 08:59
3
la nausea la provocano ste opel/psa altro che i nomi.
Pagine