NEWS

I prezzi della VW eco up! a metano

19 dicembre 2012

Si parte da 12.300 e si arriva a 15.250 euro. Tre gli allestimenti con dotazioni crescenti: take up!, move up! e high up!

I prezzi della VW eco up! a metano

MENO DI TRE KG PER 100 KM - Annunciata in consegna per gennaio 2013, la nuova versione della Volkswagen up! con motore tre cilindri a metano (e benzina) .0 con  68 CV, ha finalmente un prezzo per le tre versioni. Tutte con prestazioni conformi alle norme per i neopatentati, consumo medio di metano rilevato nel ciclo combinato di 34,5 km per ogni kg di metano ed emissioni di CO2 di 79 g/km. I prezzi, per le tre porte, sono superiori alle equivalenti versioni a benzina da 2.250 a 2.700 euro, con maggior convenienza per l'allestimento migliore high up!, e valore intermedio di 2.550 euro per la versione d'accesso take up!

SI PARTE DA TAKE - La take up! È la versione d'accesso per la piccola Volkswagen proposta a 12.300 euro. Il cui allestimento comprende il sistema elettronico di controllo della stabilizzazione Esp, l'airbag per conducente e passeggero, gli airbag laterali anteriori per proteggere testa e torace, il servosterzo elettromeccanico, i cerchi in acciaio da 14" con pneumatici 165/70 R14, gli alzacristalli elettrici anteriori, la radio con lettore Cd e Mp3 più connettore multimediale Aux-In, il divano e lo schienale posteriore abbattibili, le luci diurne, gli specchietti retrovisori esterni regolabili manualmente dall’interno, i paraurti nello stesso colore della carrozzeria, il volante regolabile in altezza. 
 
 
LA PIU' CARA AL CENTRO - La versione intermedia move up! offerta a 14.200 euro è stranamente quella con la maggior differenza sul prezzo rispetto alla benzina, di 2.700 euro. La dotazione aggiunge, rispetto a quanto già presente su take up!,  la finitura cromata su fari anteriori, la chiusura centralizzata con telecomando, il climatizzatore manuale, il contagiri, il copricerchio con borchia VW in finitura metallica e cornice bianca, parte della plancia in colore nero perla, le maniglie esterne e i  retrovisori in tinta con la carrozzeria, le maniglie interne con finitura cromata, il rivestimento sedili in stoffa “stukture”, il sedile di guida regolabile in altezza e con sistema Easy Entry sulle tre porte, il sedile posteriore abbattibile asimmetricamente (40:60), i retrovisori esterni regolabili e riscaldabili elettricamente, con quello lato guida asferico per la miglior visibilità laterale.
 
CONVENIENZA AL TOP - L'allestimento high up!, il più costoso dei tre a 15.250 euro, è però quello che permette il minor investimento rispetto al benzina, aumentando di 2.250 euro. Le dotazioni aggiuntive, rispetto a move up! sono: i cerchi in lega "classic" 6Jx16, la plancia nel colore della carrozzeria, i fari fendinebbia, i listelli paracolpi laterali cromati, il rivestimento dei sedili in stoffa "dots", il sistema di navigazione, informazione e comunicazione portatile integrato "maps+more" con Bluetooth, il Sound Pack, i retrovisori cromati, i vetri posteriori oscurati, il volante e il pomello del cambio in ecopelle. Dotazione interessante, per una piccola vettura di qualità, con grande compatibilità ecologica e costi di gestione contenuti. 
 
 
BAGAGLIAIO INTATTO - La Volkswagen up! a metano, secondo la casa, non riduce le prestazioni del motore, per il quale vengono dichiarati di 68 CV a 6.200 giri con coppia di 90 Nm disponibile da 3.000 a 4.300 giri, raggiungendo la velocità massima di 168 km/h, e accelerando in 15,8 secondi da 0 a 100 km/h, non certo bruciante ma adeguata al tipo di mezzo. Da rimarcare la soluzione delle bombole: i due serbatoi da 11 kg di gas (per un'autonomia teorica, solo a metano, di quasi 380 km) sono al di sotto del pianale posteriore, e non riducono la capacità del bagagliaio di 251 litri come nel modello a benzina.
Commenti
Ritratto di lucios
19 dicembre 2012 - 16:13
......altrimenti per la Panda, col suo frullino (più frullino di questo) era dura!
Ritratto di Motorsport
20 dicembre 2012 - 02:36
Invece la 3 porte e carina....
Ritratto di MatteFonta92
19 dicembre 2012 - 16:31
3
Molto meglio prendere una up! normale nell'allestimento High up! 3 porte col classico 1.0 3 cilindri, questo qui a metano, senza turbo, è totalmente inadatto.
Ritratto di TurboCobra11
19 dicembre 2012 - 16:31
Ma quant è cara. Il tutto senza avere il pulsante dell'alzavetro destro a sinistra, lamiera a vista, e le altre mancanze. Può andare bene con 6000€ di sconto, forse...... Meglio la Mii e Citigo. Chissò se ne faranno una versione Audi con cerchi da 17 un pò di pelle, 4 anelli e 20.000€. Gli converrebbe "i furbi" che la comprerebbero non sarebbero pochi,anzi, il mondo è pieno "di furbi". ...Saluti
Ritratto di MatteFonta92
19 dicembre 2012 - 16:35
3
Non credo che la faranno, l'Audi di "piccole" ha già l'A1, che, per quanto sia carissima anch'essa, è bella e vende discretamente bene.
Ritratto di TurboCobra11
19 dicembre 2012 - 22:18
Mi fa piacere risentirti. Sono d'accordo, la mia era una provocazione, certamente non arriveranno a tanto, non penso facciano roba tipo Cygnet della Aston Martin, per quanto cerchino di declinare tutto nel massimo che può essere declinato, direi sotto certi aspetti giustamente. ...Ciao alla prossima!
Ritratto di MatteFonta92
20 dicembre 2012 - 12:46
3
Sono d'accordo, la Cygnet è davvero una caduta di stile imperdonabile all'Aston... ma la gente mica è stupida, infatti praticamente, da quanto ne so, non ne hanno vendute... che senso ha pagare per un'Aston Martin e poi ritrovarsi una Toyota IQ (altro flop pure quello) con solo in più il frontale diverso, interni con un po' di pelle in più e i cerchi in lega personalizzati? Tralasciando poi il fatto che si tratta di una citycar, e da una casa che produce supercar di lusso è ancora più grave. Spero che la nuova gestione italiana dell'Aston cancelli subito quell'obbrobrio dal listino! Saluti anche a te!
Ritratto di TurboCobra11
20 dicembre 2012 - 18:10
L'hanno dovuto fare per abbassare le emissioni medie della gamma, non so poi se perchè obbligati o per quale interesse. ...Ciao!
Ritratto di Jinzo
19 dicembre 2012 - 16:36
ho fatto un preventivo assicurativo per i "frullini" e mi costa 3200€ annue di assicurazione...l'unica mia alternativa sono le auto d'epoca...cosi altro che gpl o metano...heheh ho l'idrogeno tramite elettrolisi e soldi per i carburanti ...zero...
Ritratto di berryfabio
19 dicembre 2012 - 16:43
mamma mia, 90 miseri nm di coppia, per giunta disponibile dai 3000 giri. Forse la panda sarà leggermente più costosa ( di listino ) e meno risparmiosa, ma almeno ce li ha i suoi 145 nm (da 1900 giri)..qualche cavallo in più (magari con una turbina) non avrebbe guastato
Ritratto di yeu
19 dicembre 2012 - 18:47
Finalmente ne ho vista una dal vivo di fronte ad un multisala e devo dire che affermare che sia brutta è sbagliato, la definizione giusta sarebbe orripilante. Altro che la rivale della Panda, questa non rivaleggia nemmeno con la Suzuki Alto. Visto che si parla di prezzo, non mi sembra poi così economica, anzi. Mi pongo una semplice domanda, ma se avesse in dotazione il tastino dell'alzavetro lato passeggero anche sulla portiera lato guida, le bocchette d'areazione centrali e i vetri abbassabili nelle porte posteriori, quanto costerebbe? Prima di dire che si confronta con una qualsiasi auto della concorrenza, bisognerebbe pensarci un pò.
Ritratto di francina
14 febbraio 2013 - 20:22
Posto che è giusto che l'estetica è un fatto del tutto soggettivo... Dovendo cambiare l'auto e pensando di prenderne una a metano, mi sono presa la briga di fare il giro di tutti i concessionari per avere una idea. La nuova panda bicilindrica, (che fa un casino che al confronto un trattore è silenzioso..) costa ad esempio a parità di dotazione 2000,00 uri in più.. La panda che attualmente è in commercio; e che a me personalmente non piace costa uguale, solo che appena salito a bordo della panda ti guardi in giro e ti rendi conto che sei su una panda e il materiale che hai attorno non sembra di qualità... Sulla UP! che da fuori hai l'impressione di avere di fronte (se la guardi davanti una golf che ha subito una centrifuga troppo potente) se la guardi di lato sembra un acconto di macchina, comunque se sali ti rendi conto che li spazi sono ben studiati e che i materiali sono di qualità.. poi come in tutte le macchine nuove ci sono delle imperfezioni come il tasto dell'alzacristalli.. I vetri posteriori non potevano che essere a compasso non solo per un fatto economico, ma anche per una questione di spazi. La versione a 5 porte costa 500 euro in più di quella normale... Io ho deciso di comprare la UP! Non perché sono migliardaria, ma perché mi è sembrata molto più affidabile delle concorrenti che a parità di optional, costano uguale se non di più!!!!
Ritratto di Esaro3
19 dicembre 2012 - 22:09
a fare una versione gpl e una metano con il serbatoio della benzina di capacità inferiore ai 15 litri?
Ritratto di Raffaelorenz
20 dicembre 2012 - 07:06
Peccato non avere i soldi, l'avrei presa subito, consuma poco, è intelligente, ha personalità. Circa i difetti che vengono strombazzati in rete da utenti e giornalisti io dico che il pulsante finestrino lato guida in un auto così stretta è una chiccheria quasi inutile, la bocchetta centrale se quelle che ci sono funzionano è inutile, i finestrini a compasso sono sicuramente peggio di quelli tradizionali è vero in questo caso devo dare ragione a chi si lamenta ma a parziale giustificazione c'è da considerare che l'abbattimento dei costi è notevole, (stessa cosa per le lamiere a vista, costi in meno che spero vengano riversati anche in qualità. Infine la cappelliera che non si alza col portellone nessuno dice che è dotata di posizione bloccata alzata il che spesso è anche più pratico della apertura comandata dal portellone quando è piena di oggetti.
Ritratto di Paolo_1973
20 dicembre 2012 - 09:19
Ho scoperto che in UK la Up viene venduta a oltre il 10% in meno della Panda, mentre in Italia costa praticamente lo stesso. Non posto i links perché il sito non li accetta ma potete controllare. 9000 sterline la Panda, 8000 sterline la Up come prezzo di partenza. Che vergogna, non tanto per i tedeschi, che fanno benissimo a approfittare dei complessi di inferiorità italiani, ma più che altro per gli italiani (pochi, va detto) che vanno a comprare una macchina sinceramente orribile e sovraprezzata (ha interni degni di una Tata Indica, per non parlare di motori con prestazioni imbarazzanti – incluso questo metano davvero impresentabile), e preferiscono farsi prendere in giro dai crùcchi invece di comprare una macchina ben fatta, con un livello di qualità eccellente, e dare lavoro al migliore stabilimento europeo 2012: Pomigliano d’Arco.
Ritratto di Jinzo
20 dicembre 2012 - 09:48
mi riferisco ai prezzi... america Camaro a partire da 24.000€ ... italia 43.000€ ... portogallo ben 97.000€ ...lo ripeto prezzo iniziale modello base...iill mondo non si fermato mai un momento, la notte porta pensieroo e il giorno magnàà magnàààà.....
Ritratto di Paolo_1973
20 dicembre 2012 - 10:17
Si, ma sono due problemi differenti. Un conto è il fatto che in certi Paesi TUTTE le macchine costano più o meno. Un altro è che in certi paesi CERTE macchine costano più di altre, che altrove costano uguali. Per esempio: la 500 in US viene venduta carissima, se consideri che costa il 20% scarso meno di una Golf che fa 2.5 di cilindrata, e il 30% in meno del nuovo maggiolone, con lo stesso motore del Golf (e il bello è che vende di più sia del maggiolone che della Golf). O forse è la VW che qui in Italia viene venduta carissima, rispetto ad altri prodotti dei concorrenti. A me sembra evidente che VW e Audi da nessuna parte sovrapprezzano come in italia, e fanno benissimo, visto che gli italiani sono contenti di farsi sodomizzàre. Sarebbero féssi i tedeschi se non approfittassero della mentalità italiana.
Ritratto di Paolo_1973
20 dicembre 2012 - 09:38
In francia invece la 5 porte viene offerta quasi allo stesso prezzo della Panda, mentre da noi 1000 Euro in più. Praticamente solo a noi italiani ce la rifilano a quei prezzi,,, e fanno benissimo. Comunque meno male che gli italiani, almeno qui, non si fanno troppo prendere in giro, visto che le vendite della Up in Italia sono meno del 10% di quelle della panda. Certo fa riflettere che in VW preferiscono sovraprezzare piuttosto che vendere di più. Il che significa: in VW sanno benissimo che il maggior valore che hanno (particolarmente in italia) non è il prodotto, come molti sostengono, ma il Brand. E non vogliono spùttanarlo abbassando i prezzi.
Ritratto di Montreal70
20 dicembre 2012 - 11:24
Ma scherziamo? La up! ha di serie gli alzacristalli elettrici anteriori, il divano e lo schienale posteriore abbattibili, le luci diurne, gli specchietti retrovisori esterni regolabili manualmente dall’interno, i paraurti nello stesso colore della carrozzeria, il volante regolabile in altezza. Wow... Da quando questi sono diventati accessori? Anche i sedili sono di serie? La redazione di Al Volante ha dipinto la up! come se fosse full optional, quando invece è poverissima. Ad esempio, sulla Panda gli specchietti sono elettrici, il volante si regola anche in profondità e i sedili in altezza. Il resto c'è su qualsiasi Lada.
Ritratto di Paolo_1973
20 dicembre 2012 - 11:50
Il motore è di serie, purtroppo. Se mettevano i pedali, facevano una figura migliore.
Ritratto di alfista1996
20 dicembre 2012 - 14:56
1
Dove vai con sto catorcio che nella versione "base" non ha nè chiusura centralizzata e nè alzavetro elettrici. (e costa 12.000 €).
Ritratto di Nicolo187
10 febbraio 2013 - 16:01
Ammetto per mio parere che la UP base non abbia molti optional, ma se si paragona il modello highUP alla full optional della panda, davvero lei comprerebbe la panda con 1000!euro in piu! Senza parlare del divario di qualità che c'è tra le diverse casa automobilistiche?? C penserei molto bene prima.
Ritratto di marco.stroppare
21 gennaio 2013 - 16:31
Una domanda alla redazione: nella prima pagina della rivista che precede il listino prezzi mettete il peso del metano a 0,65 kg/m3. Come mai? Visto che un metro cubo di metano pesa 0,71 kg e anche le autonomie sono calcolate con il gas a questo peso