NEWS

Rc auto, il “via” alla riforma

24 dicembre 2013

Il decreto Destinazione Italia è appena stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale: ecco che cosa cambia per la Rca.

Rc auto, il “via” alla riforma
IL PUNTO CHIAVE - Il decreto Destinazione Italia è appena stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale: è effettivo, anche se occorre ancora l’ok del parlamento perché si trasformi in legge. Tra i suoi contenuti, quello forse più importante per gli automobilisti riguarda il risarcimento di eventuali danni subiti dalla vettura: in forza del decreto, le assicurazioni passano infatti al nuovo regime del rimborso “in forma specifica”. In concreto, cioè, per il ripristino dell’auto indirizzeranno il cliente a un carrozziere convenzionato scelto da loro, in cambio di uno sconto di almeno il 5% sulla Rca. Certo, per l’automobilista non ci sarà l’obbligo di accettare: potrà rifiutare questa nuova procedura e rivolgersi al proprio carrozziere di fiducia. Ma la somma che gli verrà corrisposta a titolo di risarcimento non potrà superare il costo che l’assicurazione avrebbe sostenuto provvedendo alla riparazione attraverso un’impresa convenzionata: la differenza, insomma, la dovrà mettere il proprietario della vettura.
 
ADDIO, CESSIONE DEL CREDITO - Non solo. Fino a ieri, dopo un incidente, un danneggiato poteva cedere al carrozziere il credito vantato nei confronti dell’assicurazione: in pratica, otteneva la macchina riparata senza spendere nulla, e a incassare direttamente il rimborso erogato dall’assicurazione era il meccanico. Oggi, invece, col nuovo decreto, l’assicurazione ha la facoltà di prevedere, all’atto della stipula del contratto, che il diritto al risarcimento dei danni derivanti dalla circolazione dei veicoli non sia cedibile a terzi senza il consenso dell’assicuratore tenuto al risarcimento. In questo caso, però, il cliente ha diritto a uno sconto pari ad almeno il 4%. 
 
POLEMICHE ACCESE - L’obiettivo del governo, naturalmente, è di far “raffreddare” le tariffe Rc auto, ma non mancano le anche voci contrarie al decreto. Come quella di Davide Galli, presidente della Federcarrozzieri, che parla di “norma contro la libertà di mercato, regole anti-concorrenziali: quel decreto è un regalo alle compagnie, che potranno decidere come e quanto risarcire ai clienti. A danno dei carrozzieri indipendenti, il cui futuro è a rischio”.
 
MAGGIOR CONTROLLO, POLIZZA MENO CARA - Infine, gli automobilisti che accetteranno di installare la “scatola nera” sull’auto, potranno contare su uno sconto sulla Rca di almeno il 7%. In caso di incidente, le risultante della scatola nera saranno decisive per capire la dinamica del sinistro, e per individuarne le responsabilità. Sempre per arginare le truffe, giro di vite anche sulle testimonianze, che dovranno essere raccolte subito.
Aggiungi un commento
Ritratto di TurboCobra11
24 dicembre 2013 - 15:53
Tanto le tariffe aumenteranno del 20% e poi se ti arrendi senza condizioni ti fanno sti sconticini e tanto paghi comunque più di qualche anno fa, ma andatevene a scartare i regali che vi han fatto le lobby.... Tanto poi nella realtà anche se hai ragione, basta una pizzico di amicizia o una spolverata di corruzione e il piatto della fregatura è servito... Al punto in cui siamo ci siamo arrivati solo per merito nostro...
Ritratto di Carontetom
24 dicembre 2013 - 17:05
A dar corda al tuo commento basta guardare le piazze europee; non mancano mai assicurazioni o banche, pagano affitti faraonici, e poi a te ti fanno credere che non guadagnano un c...o, addirittura faticano a farti una RC perche' ne perdono!! Buffoni, e immorali pagliacci!!
Ritratto di 911 Carrera
26 dicembre 2013 - 01:48
TANTI AUGURI TURBO.
Ritratto di TurboCobra11
27 dicembre 2013 - 23:19
Tanti auguri anche a te, scusami se ti rispondo così in ritardo ma sti giorni problemi assurdi con la connessione che ancora non ho ben risolto. ....Ciao!
Ritratto di 911 Carrera
28 dicembre 2013 - 17:02
Fatti sentire in privato. Anche io perdo spesso i dati, non x la connessione, ma x virus latenti. Ciao.
Ritratto di TurboCobra11
28 dicembre 2013 - 19:44
Ok, allora ci sentiamo. ...Ciao!
Ritratto di onavli§46
24 dicembre 2013 - 15:53
sembrerebbe esserci. Il 5% è un po' troppo poco, ma piuttosto che lievitare speculosamente è meglio di nulla. Così pure, anche sulla cessione del credito, (altro possibile sconto del 4%) che dovrebbe, ma la certezza è poca se non vi sono controlli adeguati, attenuare le svariate truffe. Scatola nera, che personalmente la valuta una iniziativa buona anche in termini di sicurezza stradale questa a mio avviso è una incognita, quasi tutte le Compagnie assicurative non intendono accollarsi i costi dell'installazione; forse però, dovrebbe con un'atto di vero atto di "imperio" intervenire tassativamente lo Stato nelle sue istituzioni preposte la materia. Dunque, in questo argomento generalizzato della materia assicurativa, indubbiamente sociale, non diciamo come spesso impropriamente dice il -buon Ministro Fabrizio Saccomanni- "che vede la luce in fondo al tunnel, (forse Lui vede quella sulla via di Damasco...) ma soltanto un lieve spiraglio di qualche tariffa meno cara.
Ritratto di 911 Carrera
26 dicembre 2013 - 01:56
Tu vai x la tua strada, ti mancano la precedenza a DX, bocci, OGGI ragione al 100%, domani, la scatola nera rileverà che andavi ai 51 km/h, rilevati dalla scatola, che, magari sul tuo tachimetro erano 48 km/h, TAC, scatta il CONCORSO DI COLPA. 50&50. Fine risarcimenti.
Ritratto di TurboCobra11
28 dicembre 2013 - 19:47
Concordo in pieno su tutto, diverrà così, perché chi con limiti di 30 o 50 non passa mai di qualche km oltre, e se ti capita in quel momento sei fregato, e poi chi garantisce che fra di loro non manomettano i dati, visto che in italia i controllori sono i primi corrotti? ...Ciao!
Ritratto di HRTAntonio
4 gennaio 2014 - 11:38
Sicuramente per quest'anno ci sarà un aumento del 5/6% poi ci diranno che qli sconti non sono cumulabili tra loro ma al momento della stipula del contratto ci faranno firmare sia la non cessione del credito e sia il risarcimento del danno in forma specifica. Morale piccolo aumento e grande vantaggio per le assicurazioni.
Pagine