Rc auto, il “via” alla riforma

24 dicembre 2013
Il decreto Destinazione Italia è appena stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale: ecco che cosa cambia per la Rca.
Rc auto, il “via” alla riforma
IL PUNTO CHIAVE - Il decreto Destinazione Italia è appena stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale: è effettivo, anche se occorre ancora l’ok del parlamento perché si trasformi in legge. Tra i suoi contenuti, quello forse più importante per gli automobilisti riguarda il risarcimento di eventuali danni subiti dalla vettura: in forza del decreto, le assicurazioni passano infatti al nuovo regime del rimborso “in forma specifica”. In concreto, cioè, per il ripristino dell’auto indirizzeranno il cliente a un carrozziere convenzionato scelto da loro, in cambio di uno sconto di almeno il 5% sulla Rca. Certo, per l’automobilista non ci sarà l’obbligo di accettare: potrà rifiutare questa nuova procedura e rivolgersi al proprio carrozziere di fiducia. Ma la somma che gli verrà corrisposta a titolo di risarcimento non potrà superare il costo che l’assicurazione avrebbe sostenuto provvedendo alla riparazione attraverso un’impresa convenzionata: la differenza, insomma, la dovrà mettere il proprietario della vettura.
 
ADDIO, CESSIONE DEL CREDITO - Non solo. Fino a ieri, dopo un incidente, un danneggiato poteva cedere al carrozziere il credito vantato nei confronti dell’assicurazione: in pratica, otteneva la macchina riparata senza spendere nulla, e a incassare direttamente il rimborso erogato dall’assicurazione era il meccanico. Oggi, invece, col nuovo decreto, l’assicurazione ha la facoltà di prevedere, all’atto della stipula del contratto, che il diritto al risarcimento dei danni derivanti dalla circolazione dei veicoli non sia cedibile a terzi senza il consenso dell’assicuratore tenuto al risarcimento. In questo caso, però, il cliente ha diritto a uno sconto pari ad almeno il 4%. 
 
POLEMICHE ACCESE - L’obiettivo del governo, naturalmente, è di far “raffreddare” le tariffe Rc auto, ma non mancano le anche voci contrarie al decreto. Come quella di Davide Galli, presidente della Federcarrozzieri, che parla di “norma contro la libertà di mercato, regole anti-concorrenziali: quel decreto è un regalo alle compagnie, che potranno decidere come e quanto risarcire ai clienti. A danno dei carrozzieri indipendenti, il cui futuro è a rischio”.
 
MAGGIOR CONTROLLO, POLIZZA MENO CARA - Infine, gli automobilisti che accetteranno di installare la “scatola nera” sull’auto, potranno contare su uno sconto sulla Rca di almeno il 7%. In caso di incidente, le risultante della scatola nera saranno decisive per capire la dinamica del sinistro, e per individuarne le responsabilità. Sempre per arginare le truffe, giro di vite anche sulle testimonianze, che dovranno essere raccolte subito.
Commenti
Ritratto di TurboCobra11
24 dicembre 2013 - 15:53
Tanto le tariffe aumenteranno del 20% e poi se ti arrendi senza condizioni ti fanno sti sconticini e tanto paghi comunque più di qualche anno fa, ma andatevene a scartare i regali che vi han fatto le lobby.... Tanto poi nella realtà anche se hai ragione, basta una pizzico di amicizia o una spolverata di corruzione e il piatto della fregatura è servito... Al punto in cui siamo ci siamo arrivati solo per merito nostro...
Ritratto di Carontetom
24 dicembre 2013 - 17:05
A dar corda al tuo commento basta guardare le piazze europee; non mancano mai assicurazioni o banche, pagano affitti faraonici, e poi a te ti fanno credere che non guadagnano un c...o, addirittura faticano a farti una RC perche' ne perdono!! Buffoni, e immorali pagliacci!!
Ritratto di 911 Carrera
26 dicembre 2013 - 01:48
TANTI AUGURI TURBO.
Ritratto di TurboCobra11
27 dicembre 2013 - 23:19
Tanti auguri anche a te, scusami se ti rispondo così in ritardo ma sti giorni problemi assurdi con la connessione che ancora non ho ben risolto. ....Ciao!
Ritratto di 911 Carrera
28 dicembre 2013 - 17:02
Fatti sentire in privato. Anche io perdo spesso i dati, non x la connessione, ma x virus latenti. Ciao.
Ritratto di TurboCobra11
28 dicembre 2013 - 19:44
Ok, allora ci sentiamo. ...Ciao!
Ritratto di onavli§46
24 dicembre 2013 - 15:53
sembrerebbe esserci. Il 5% è un po' troppo poco, ma piuttosto che lievitare speculosamente è meglio di nulla. Così pure, anche sulla cessione del credito, (altro possibile sconto del 4%) che dovrebbe, ma la certezza è poca se non vi sono controlli adeguati, attenuare le svariate truffe. Scatola nera, che personalmente la valuta una iniziativa buona anche in termini di sicurezza stradale questa a mio avviso è una incognita, quasi tutte le Compagnie assicurative non intendono accollarsi i costi dell'installazione; forse però, dovrebbe con un'atto di vero atto di "imperio" intervenire tassativamente lo Stato nelle sue istituzioni preposte la materia. Dunque, in questo argomento generalizzato della materia assicurativa, indubbiamente sociale, non diciamo come spesso impropriamente dice il -buon Ministro Fabrizio Saccomanni- "che vede la luce in fondo al tunnel, (forse Lui vede quella sulla via di Damasco...) ma soltanto un lieve spiraglio di qualche tariffa meno cara.
Ritratto di 911 Carrera
26 dicembre 2013 - 01:56
Tu vai x la tua strada, ti mancano la precedenza a DX, bocci, OGGI ragione al 100%, domani, la scatola nera rileverà che andavi ai 51 km/h, rilevati dalla scatola, che, magari sul tuo tachimetro erano 48 km/h, TAC, scatta il CONCORSO DI COLPA. 50&50. Fine risarcimenti.
Ritratto di TurboCobra11
28 dicembre 2013 - 19:47
Concordo in pieno su tutto, diverrà così, perché chi con limiti di 30 o 50 non passa mai di qualche km oltre, e se ti capita in quel momento sei fregato, e poi chi garantisce che fra di loro non manomettano i dati, visto che in italia i controllori sono i primi corrotti? ...Ciao!
Ritratto di HRTAntonio
4 gennaio 2014 - 11:38
Sicuramente per quest'anno ci sarà un aumento del 5/6% poi ci diranno che qli sconti non sono cumulabili tra loro ma al momento della stipula del contratto ci faranno firmare sia la non cessione del credito e sia il risarcimento del danno in forma specifica. Morale piccolo aumento e grande vantaggio per le assicurazioni.
Ritratto di HRTAntonio
4 gennaio 2014 - 11:52
Facendo il conto su una polizza da 800,00 le assicurazioni propongono di farci uno sconto di € 16,00 a semestre in cambio della rinuncia alla libertà di scelta del proprio carrozziere di fiducia. Mah...
Ritratto di Franck Dì
24 dicembre 2013 - 18:00
sinceramente non mi fido della scatola nera perchè penso che vanno a controllare il tuo stile di guida e se hai un piede pesantino, al momento del rinnovo rca sono sicuro che l'assicurazione ti farà pagare cara proprio a causa delle media velocità all'anno e stile guida... Spero vivamente ke ho scritto una cazzata... secondo me è meglio far installare le dash cam ke la scatola nera con sconti annuali in caso di non incidente...
Ritratto di lucios
25 dicembre 2013 - 11:59
1
.....alle assicurazioni col fatto che pagheranno quanto stabilito da un meccanico/carrozziere convenzionato. Chi non ci dice che fisseranno dei prezzi o piani di lavoro a proprio vantaggio? Ad esempio, chi danneggia un parafango anteriore avrà la possibilità di ripitturare tutta la fiancata (evitando un'auto variopinta) oppure dovrà accontentarsi?
Ritratto di onavli§46
25 dicembre 2013 - 12:36
relativi per legge, ai prestatori di mano d'opera (sostanzialmente artigiani, piccoli professionisti, meccanici, carrozzieri ecc. ) il lavoro deve essere fatto " a regola d'arte", Altrimenti si può citare in Tribunale. Ma andare sempre a cercare tronchi e pagliuzze negli occhi, mi sembra un po' eccessivo.
Ritratto di lucios
25 dicembre 2013 - 23:14
1
...sia come dici tu, credimi. Non vorrei ritrovarmi poi a litigare con qualche meccanico o carrozziere sapientone che se ne esce con qualche lavoro a modo suo, solo perché così gli dice l'assicurazione. E poi, io mi fido del mio meccanico e del mio carrozziere. Non solo subisco il danno, devo pure stare alle condizioni degli altri! Ma scherziamo!? Le compagnie hanno un grosso potere, decidono quello che vogliono. Tirano in ballo il problema delle frodi quando è da un bel po' che gli incidenti diminuiscono e pure i sinistri, ma le tariffe no, anzi salgono. Facessero entrare nel mercato le compagnie straniere direttamente e liberalizzassero su scala nazionale e non su base provinciale il mercato.......poi vediamo cosa accade.
Ritratto di HRTAntonio
4 gennaio 2014 - 11:44
Si è vero ma le compagnie di assicurazioni invieranno i ricambi alle carrozzerie. e come già accade con auto Presto e Bene (Gruppo Unipol) i ricambi non sono originali. e poi nel caso di un danno ad una portiera, dopo la riparazione avremo una porta lucente ed il resto della fiancata opaca. Adesso invece la carrozzeria per mantenersi il cliente effettua una sfumatura alle parti adiacenti il danno.
Ritratto di lucios
4 gennaio 2014 - 15:38
1
...ha avuto in incidente con la sua auto micalizzata, in pratica ora ha un parafango totalmente diverso rispetto al resto della vettura, bisogna capire il concetto di regola d'arte come va interpretato.......se è come sono fatti a regola d'arte i lavori pubblici......andiamo alla grande!!!
Ritratto di 911 Carrera
4 gennaio 2014 - 16:08
Dopo soli 6 mesi, il colore già risente di tutto, clima, lavaggi, ecc. Io feci riverniciare totalmente la 1000 clip e la Corsa 2006, alla consegna entrambe erano più scure, eppure era lo stesso colore. Ritoccate la singola botta, se non si sfuma a dovere, si fanno danni seri, e, anche sfumando, al sole si nota sempre, specie x colori scuri. Se fai la fiancata, a 3/4 ,con il sole, vedi il davanti, o dietro, più sbiaditi. Molti carrozzieri hanno cere speciali, che aiutano ad amalgamate il tutto, ma in 2/3 mesi, si vede comunque.
Ritratto di 911 Carrera
4 gennaio 2014 - 16:12
Dentro il 206 con il fianchetto dx già preso ammaccato, mi dissero " meglio cosi che riparato o riverniciato male", e non mi tolsero nulla dalla valutazione. Loro li fanno arrivare già verniciati dalla cada madre, ai nostri meccanici arrivano grezzi, spesso neri, pensa a far prendere un colore chiaro.
Ritratto di lucios
5 gennaio 2014 - 20:28
1
....ma lo stuccano e gli passano l'isolante prima.......
Ritratto di 911 Carrera
6 gennaio 2014 - 01:02
Ma sulla Opel Corsa, che resta già un blu notte met. quando sostituirono la porta, x un banale toccata, un po si vedeva, ed era un colore scuro, poi la riportai e la sfumarono con una cera che hanno loro, risolvendo al 98% il problema. poi la feci rifare completamente x atti vandalici in una via del centro.
Ritratto di studio75
25 dicembre 2013 - 22:15
2
Che bello, se ti ammaccano l'auto devi avere solo ciò che l'assicurazione deciderà sia giusto darti. conviene andare dall'autocarrozzeria convenzionata e poi fargli causa se il lavoro non è stato fatto bene. Secondo grosso regalo è stato quello di rendere ancor più difficile per chi vuol far causa avere ragione nei lunghissi giudizi civili. Ora bisogna avere pronto un testimone da mettere già in denuncia di sinistro e sperare che questo venga a testimoniare quando, magari dopo alcuni anni, è fissata l'udienza per la sua audizione (se la causa è di competenza del Tribunale i tempi sono biblici).
Ritratto di pi67
25 dicembre 2013 - 23:45
meno male che ci pensa federcarrozzieri da lui un preventivo di riparazione costava il doppio e anche qualcosina di piu che del mio carrozziere, forse da lui i pezzi di ricambio e la manodopera costa il doppio. io da cittadino onesto opto per tutto cio' che puo' far risparmiare i clienti al contrario di quello che dice fedecarrozzieri .
Ritratto di onavli§46
26 dicembre 2013 - 00:20
io vi condivido pienamente in tutto, ma se lo Stato italiano è questo, che vogliamo fare?. Proviamo, non dico a fidarci pienamente, ma almeno verifichiamo di fatto queste novità, poi si vedrà. A Genova in antico dialetto si dice: -fràu marxio e a muffia, neoulla cangxiea (fra il marcio e la muffa nulla cambia...)
Ritratto di TurboCobra11
28 dicembre 2013 - 19:50
Le do ragione, è giusto dare le possibilità di verificare ciò che è stato fatto alla prova dei fatti, ma sia per i provvedimenti adottati, sia per l'andazzo da decenni a questa parte, anche la speranza se non muore quantomeno è in fin di vita... ...Saluti e buone feste!
Ritratto di Jinzo
26 dicembre 2013 - 15:59
se compro una vettura con un massimo 1400cc adesso pagherei 3000 eulo annuli, se abbassano qualkosa starò sempre 2500<x<3000 eulo...finchè le mie gambe avranno la forza conto su di loro
Ritratto di domi2204
26 dicembre 2013 - 19:53
1
ma andare a caxxre mai?
Ritratto di Rav
28 dicembre 2013 - 20:31
2
Sono totalmente contrario e finchè sarà facoltativa (spero per sempre) non la installerò mai. Sia per quello che ha già detto 911 Carrera, sia perchè poi nessuno mi garantisce che il controllo non diventi a tutto tondo. Col bisogno di soldi che c'è chi mi dice che lo Stato non decida di usare la scatola nera come un autovelox interno? E' un'esagerazione ma non poi così remota. Si parla tanto di privacy e di libertà ma poi ci sono mille strumenti per tracciare tutto, per controllare. A me va bene un certo controllo ma non per tutto. E poi il problema grosso delle assicurazioni, a parte l'avidità, è quella fetta di gente che truffa simulando sinistri e quelli son furbi, continueranno a farlo e magari la scatola nera la manomettono pure. Iniziamo a beccare quelli, poi per il resto vediamo.
Ritratto di 911 Carrera
29 dicembre 2013 - 19:56
Un satellite sperimentale sulla Gran Bretagna, prende le velocità dalle scatole nere, o dai navigatori, montati sulle auto (ne parlarono anche qui). Se funzionerà a dovere, verrà utilizzato x TUTTI, con scatole nere obbligatorie, ma "aggancia" anche i navy. Buone FESTE.
Ritratto di onavli§46
30 dicembre 2013 - 10:40
lo Stato, o meglio dire gli organi preposti a tali esercizi informativi e di controllo, sanno già molto dettagliatamente tutto di ognuno di noi e di ciò che intendono sapere. La cosidetta "scatola nera", è solo un mezzo per verificare tutto sulla guida su strada e ciò che ne comporta. Esiste sugli aerei, sulle navi, sui treni.....dunque di cosa abbiamo paura, di nascondere marachelle "che comunque" pur senza scatola nera verrebbero scoperte comunque, con però un poco più di tempo. Quello che fà paura, sono gli illeciti rincari, le truffe, e non certo i controlli. In una società, che purtroppo, sta diventando sempre più -robotizzata- tecnologicamente, (questo è il male cui temere), il vivere corretti, ma tecnologicamente (ripeto) negli schemi, deve soltanto essere un aiuto, e lo dice uno, che "qualche anno fà", non usava certo pc e telefonini, ma che nella scuola dei miei tempi si usava ancora la materia della calligrafia, e della macchina per scrivere. Questo dice tutto e anche di più.
Pagine