NEWS

Tata Zica: cambia nome, troppo simile al virus Zika

2 febbraio 2016

Ne risentirà anche la strategia di comunicazione, per la quale è stato coinvolto Lionel Messi.

Tata Zica: cambia nome, troppo simile al virus Zika
ESORDIO SFORTUNATO - Mercoledì 3 febbraio debutterà in forma ufficiale la nuova utilitaria della Tata. L’annuncio va inquadrato nella normale attività di una casa automobilista, eppure ha assunto rilevanza globale a causa di una sfortunata concatenazione di eventi: il costruttore indiano ha scelto per la sua nuova vettura il nome Zica, considerato troppo affine al quasi omonimo virus (Zika) che ha messo in allarme pure l’Organizzazione Mondiale della Sanità, costretta a definire il virus nelle Americhe un’”emergenza globale”. Il termine Zica per la Tata rappresenta la crasi fra i termini inglesi Zippy (veloce) e Car (automobile).
 
STRATEGIE DA RIPENSARE - L’assonanza e le inevitabili ironie non hanno lasciato indifferente la Tata, costretta a muoversi in fretta e furia per rimediare al possibile equivoco: il sito internet della BBC rivela che l’azienda presenterà la vettura con il nome Zica, che verrà poi sostituito entro alcune settimane. Questo intervento avrà inevitabili ripercussioni organizzative, di natura economica e sulla campagna di comunicazione fin qui studiata: la Tata auspica che l’utilitaria possa diventare una vettura di grande successo, e per dimostrarlo ha scelto come volto pubblicitario il forte calciatore Lionel Messi (nella foto sopra). Il virus Zika si trasmette attraverso punture di zanzara e causa effetti simili all’influenza, ma è temuto quando contratto da donne incinte: i medici stimano una relazione fra il virus e alcune malformazioni (come la microcefalia) nei feti. Lo Zika è attualmente molto diffuso in Sud America.
 
NOME SCELTO MESI FA - Minari Shah, capo della comunicazione per il marchio Tata, ha spiegato al The Telegraph che la scelta del nome Zica “risale a molti mesi fa, quando non avevamo idea che potesse verificarsi tutto ciò”. La Tata Zica è una citycar per il mercato indiano già pronta per il debutto su strada, lunga 374 cm disponibile con due motori a 3 cilindri: un benzina 1.2 con 85 CV e un diesel da 74 CV.
Aggiungi un commento
Ritratto di anarchico2
3 febbraio 2016 - 08:40
Sostituire la Z con la F sarebbe benaugurante.
Ritratto di steff69
3 febbraio 2016 - 08:48
Ottima idea...sicuramente "tirerebbe" più di un carro di buoi.
Ritratto di Vespa Primavera
3 febbraio 2016 - 14:12
Non penso che gli indiani la capirebbero xD
Ritratto di steff69
3 febbraio 2016 - 08:49
E cosa direbbe di nuovo quest'auto in un segmento di mercato agguerritissimo?
Ritratto di Sepp0
3 febbraio 2016 - 09:25
La venderanno solo in India, ovviamente. La le Tata vanno forte, credo sia il primo costruttore nazionale.
Ritratto di armyfolly
3 febbraio 2016 - 09:33
Nulla come la maggior parte delle city car. Ma cosa importa? ne venderanno un milioncino e son tutti contenti.
Ritratto di steff69
3 febbraio 2016 - 09:37
Però non credo vogliano venderla solo in India visto che per lanciarla hanno preso uno tra i personaggi più famosi al mondo in questo momento.
Ritratto di armyfolly
3 febbraio 2016 - 09:43
Per questo dico che non importa niente a nessuno. Questi sono gruppi enormi e con potenzialità sconfinate. Prendono un prodotto discreto, fanno investimenti di marketing spaventosi, attaccano mercati emergenti e subito ne vendono a palate.
Ritratto di MAXTONE
3 febbraio 2016 - 09:48
tranne negli USA dove il calcio se lo filano in pochi
Ritratto di armyfolly
3 febbraio 2016 - 12:10
Il calcio durante il prossimo lustro supererà il baseball, e comunque basta cambiare testimonial.
Pagine
Inizio Fine
7:45 8:00 Skoda
8:00 8:15 Volkswagen
8:45 9:00 Ferrari
9:15 9:45 Renault
10:15 10:30 Peugeot
11:00 11:15 Mercedes
12:00 12:15 Land Rover
12:15 12:30 Opel
13:45 14:00 Audi
14:30 14:45 Honda
14:45 15:00 Kia
15:15 15:30 Hyundai