Toyota C-HR: si avvicina alla produzione

1 marzo 2016

Sembra quasi una concept ma la Toyota C-HR svelata al Salone di Ginevra è un modello di serie atteso per fine 2016.

Toyota C-HR: si avvicina alla produzione
TETTO DA COUPÉ - Era l’ottobre 2014 quando la Toyota fornì la prima anticipazione della suv C-HR. Da allora sono trascorsi 18 mesi, durante i quali l’azienda giapponese ha lavorato per non disperdere il carico di originalità visto sul prototipo: la Toyota C-HR ha uno stile molto coraggioso ed elaborato, d’impatto, che la rende più originale rispetto alle automobili di pari lunghezza. L'auto vista a Ginevra è definitiva e arriverà sul mercato entro fine 2016. La Toyota C-HR occuperà la fascia di mercato riservata alle suv di lunghezza intorno ai 430 cm in cui si trova la Nissan Qashqai. Da questa si allontana per ragioni di ordine estetico, legate all’impostazione da simil-coupé: gli stilisti hanno disegnato un tetto molto sfuggente ed una fiancata massiccia, solida, che produce di converso una vetratura laterale tutt’altro che generosa.
 
SPORTIVA E SICURA - D’effetto è anche la soluzione riservata alle portiere posteriori della Toyota C-HR, che appaiono quasi mimetizzate nella fiancata: la maniglia d’apertura si trova in posizione molto rialzata e libera così una porzione della fiancata, in maniera analoga a quanto avviene sulle coupé. Il frontale prevede luci a led e richiama le Toyota di ultima introduzione, grazie alla presenza di fari molto allungati. La C-HR adotta sospensioni posteriori del tipo multilink e conta sui più moderni sistemi di ausilio ed assistenza alla guida, fra cui quello che predispone gli apparati di sicurezza nelle frazioni che precorrono un incidente. In opzione sono previsti anche il regolatore di velocità adattivo ed il sistema che gestisce in modo automatico i fari abbaglianti, così da non infastidire chi procede in senso opposto.
 
C'È ANCHE L’IBRIDO - La Toyota C-HR è una vettura dall’estetica molto originale, ma ci sono elementi d’interesse a meccanico: nessun modello concorrente offre un sistema di trazione ibrido, a basse emissioni, che produce una media inferiore a 90 grammi di anidride carbonica per chilometro. L’unica termica ha cilindrata di 1.8 litri e si affianca ad un modulo elettrico, per una potenza complessiva di 122 CV: si tratta dello stesso “drivetrain” della Prius. A disposizione vi sarà anche il recente turbo a benzina 1.2 (115 CV) ed un più generoso motore 2.0, riservato solo ad alcuni mercati. La C-HR può essere ordinata in diverse varianti: a trazione anteriore o integrale, oppure con cambio manuale o automatico. Verrà prodotta in Turchia.

 

Toyota C-HR
TI PIACE QUEST' AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
26
5
10
10
11
VOTO MEDIO
3,4
3.403225
62
Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
1 marzo 2016 - 19:21
Mi secca ammetterlo trattandosi di una crossover ma mi piace da impazzire, simile alla Juke nell'impostazione ma infinitamente più bella.
Ritratto di Dicoluc
1 marzo 2016 - 19:33
3
Sarà la base su cui al 99% faranno la prossima Lexus CT che sarà, appunto, un crossover.
Ritratto di MAXTONE
1 marzo 2016 - 21:00
Si l'ho letto su TheLexusEnthusiast e mi ha fatto una tristezza infinita: A me la CT piace da impazzire (soprattutto dopo il sostanzioso restyling) e sapere che non verrà sostituita da un altra Premium di segmento C bensì da un crossover che dovrebbe porsi sotto l'NX mi ha messo di cattivo umore. Capisco che i crossover sono una gallina dalle uova d'oro ma perché non fare l'una e l'altra? Inoltre spero ardentemente che si tratti di un NX in sedicesimo e non di una Hatch rialzata come l'Infiniti Q30 perché a mio avviso quella tipologia di vetture e' davvero né carne né pe5che.
Ritratto di Dicoluc
1 marzo 2016 - 21:05
3
Noi abbiamo cambiato la IS con una CT F-sport nuova da tenere per 2 anni e poi in teoria dovremmo cambiarla proprio con la nuova CT crossover che arriverà...immagina che bello passare dalla berlina al crossover.
Ritratto di MAXTONE
1 marzo 2016 - 21:36
Ma dai? Perché non posti la prova della CT F-Sport?
Ritratto di Dicoluc
1 marzo 2016 - 22:18
3
Perchè deve ancora arrivare (è in ritardo di quasi 2 settimane causa nave su cui viaggia). Inoltre non credo che scriverò la recensione perchè d'ora in poi punto a fare video recensioni dettagliate con riprese in 4K. Non so esattamente quando la pubblicherò, indicativamente verso aprile anche perchè devo prima provare per bene l'auto.
Ritratto di AlexTurbo90
1 marzo 2016 - 23:14
Nooo ma dite davvero? Era l' unica Lexus con un prezzo e accessibile e una cilindrata congrua. Proprio ora che avrebbe avuto il nuovo sistema ibrido che elimina (in teoria) l' orribile effetto di "trascinamento" del CVT... sarebbe stata divertentissima da guidare. Ora la sostituiscono con l' ennesimo SUV? Ma che diamine (per non dire altro)!
Ritratto di Dicoluc
1 marzo 2016 - 23:48
3
Il discorso sulla cilindrata non vuol dire niente perchè si tratta del ciclo atkinson. Perdonami non ho voglia di iniziare a spiegare cos'è e come funziona, ma in termini di assicurazione da un 1.8 a un 2.5 cambia davvero poco (se poi è ibrida l'auto si paga anche meno). Divertentissima da guidare non lo so, come telaio già la CT attuale è ottima ma il powertrain preso da Toyota non le rende giustizia (comunque l'ho provata e si guida molto bene nel misto), la cosa piuttosto certa è che adotterà il powertrain nuovo introdotto su Prius nuova generazione. Spero che ci metta mano Lexus e lo aggiorni alle tecnologie esclusive Lexus, dandogli anche una potenza congrua. La "cattiva" notizia è che il sistema introdotto sulla LC 500h con il cambio automatico classico abbinato all'e-CVT dovrebbe poi venire ripreso su tutto il resto della gamma futura e quindi la nuova CT al 100% è già esclusa da tale innovazione anche perchè i muletti sono già in giro da molti mesi... Di recente è stata brevettata la sigla UX da parte di Lexus, in particolare è spuntata UX 250h. Secondo me è lei la nuova CT.
Ritratto di MAXTONE
2 marzo 2016 - 13:41
Si hai pienamente ragione sul telaio della CT: E' forse il più rigido telaio tra tutte le segmento C sul mercato (o certamente tra i più rigidi in assoluto) e proprio in virtù dell'eccellente handling dell'auto che spunta facilmente fuori il fatto che prestazionalmente parlando potrebbe reggere potenze di almeno 250 cavalli in più dunque anche la presenza di una versione hot hatch non ci starebbe certo male. Sul discorso della UX 250 per me quella siglia rimane per me un un mistero: la 250 normale si capisce che userebbe il 2AR-FE 178 hp usato su diverse Toyota ma la 250h? Considerato che il 2AR-FXE è usato su Lexus come 300h questa nuova denominazione 250h non è mai apparsa su nessuna Lexus, se si esclude la HS 250 che monta un powertrain già apparso dal 2007 sulla Camry Hybrid dunque altamente escludibile vista la relativa anzianità di progetto.
Ritratto di Dicoluc
2 marzo 2016 - 13:57
3
L'unica é che sia il powertrain della nuova Prius rimaneggiato e più potente. 250h sarà per dire che é una potenza di mezzo tra i 136 cv di CT 200h ed i 223 cv IS/GS/ES 300h. Punto in zona 170 cv per il 250h.
Pagine