I.D. CROZZ: il futuro elettrico della Volkswagen

7 settembre 2017

A Francoforte la VW presenterà un'evoluzione della concept I.D. CROZZ, anticipatrice di quella che sarà la sua produzione elettrica.

I.D. CROZZ: il futuro elettrico della Volkswagen

UN TOCCO DI FUTURO - La Volkswagen ha diffuso alcune furtive immagini della concept car I.D. CROZZ che esporrà al salone di Francoforte, in programma dal 12 al 24 settembre. Il nome non è nuovo, lo si è già conosciuto all’ultimo motor-show di Shanghai, dove la Volkswagen ha presentato una concept car così chiamata e sviluppata sulla piattaforma elettrica sviluppata in vista della sua prossima produzione di veicoli a emissioni zero. Il disegno fatto circolare e il video qui sotto non consentono grandi considerazioni, ma lo stesso comunicato ufficiale che le accompagna precisa che si tratta di uno sviluppo di quanto visto a Shanghai. Segno che i designer Volkswagen stanno mettendo a punto la loro proposta puntando alla produzione di serie che dovrebbe essere pronta tra meno di tre anni. Proposta che andrà a inserirsi nel panorama dei modelli suv, sia pure con un’impronta innovativo e ad effetto. 

SALOTTO SPAZIOSO - Quanto all’abitacolo della Volkswagen I.D. CROZZ, che cosa voglia essere lo spiega la stessa casa, facendo riferimento a un “open space” in cui trovano posto quattro sedili singoli estremamente flessibili nella disposizione e nell’uso. In proposito la casa costruttrice dà un’informazione a proposito della struttura della vettura, precisando che la soluzione realizzata sfrutta la disposizione nel pavimento delle batterie agli ioni di litio che alimentano i due motori della vettura.

DUE MOTORI COME A SHANGHAI? - A proposito di motori bisogna rifarsi alla Volkswagen I.D. CROZZ esposta a Shanghai, che aveva un’unità per asse, per complessivi 300 cavalli, capaci di spingere la vettura sino a 180 km/h, con una autonomia di circa 500 km. A proposito della ricarica, la casa aveva detto che una procedura rapida consente di avere le batterie cariche all’80% in circa mezz’ora. Si vedrà se a Francoforte la Volkswagen aggiornerà questi dati spingendo ancora più in alto i dati dell’autonomia e della ricarica.

Aggiungi un commento
Ritratto di Fxx88
7 settembre 2017 - 12:07
2
In questo disegno di presentazione l'auto si presenta futuristica ma bella, a differenza di molte altre elettriche. Speriamo che Volkswagen riesca nell'intento di produrre auto elettriche con una linea che piaccia al "volk" e non troppo stramba. Resta sempre il fatto che finchè non abbandoniamo i combustibili fossili l'elettrico sarà ancora più inquinante del termico.
Ritratto di Porsche
7 settembre 2017 - 13:18
Quello che mi dispiace è la mancanza totale di microauto. Se le infrastrutture non verranno adeguate, come facciamo ?
Ritratto di Dirk
7 settembre 2017 - 13:30
Più che altro in Italia mancano le colonnine di ricarica se non in poche, troppo poche eccezioni.
Ritratto di Porsche
7 settembre 2017 - 13:39
anche, si sente parla che Enel le installa ovunque, ma sembrano sempre poche. Ovviamente se arriva una mega super batteria la questione, almeno in città, potrebbe cambiare e di molto.
Ritratto di Dr.Torque
7 settembre 2017 - 13:32
Resta il fatto che VW così come tutti gli altri grandi costruttori automotive si sono fatti fregare da un ragazzino americano con un ego smisurato.
Ritratto di Porsche
7 settembre 2017 - 13:38
Le auto con motore elettrico sono vecchie come e più dell'automobile, senza considerare il fatto che le auto le vende in perdita. Poi sarebbe bello sapere negli USA la corrente che finisce nelle auto come è prodotta. Te lo dico io, da combustibile fossile. E' inevitabile ciò. La questione è assai più complessa di come appare. E Vw dal mio punto di visto è almeno 50 anni avanti al resto del mondo.
Ritratto di Dr.Torque
7 settembre 2017 - 14:12
Capisco le sue argomentazioni al punto che io stesso avevo obiettato sulle modalità di produzione di una quantitò di energia elettrica tale da alimentare il parco circolante elettrico di un intero paese in un post precedente. Tuttavia esistono all'estero esempi incoraggianti di modalità di generazione di energia elettrica alternative all'uso di combustibili fossili. So anche che il propulsore elettrico su un'auto è un'idea dei primordi ma io mi stavo riferendo a chi è stato in grado per la prima volta al mondo di offrire una grande produzione di serie basata esclusivamente su questa tecnologia. Per quanto riguarda la sua opinione sul gruppo VW sono contento che abbia queste solide certezze ma mi permetto di non condividere, e lo dico senza alcun istinto di tifoseria mi creda.
Ritratto di Porsche
7 settembre 2017 - 14:21
Che esistano esempi incoraggianti all'estero è vero (e l'europa è all'avanguardia da questo punto di vista), il punto centrale della questione è che non si può avere una mobilità veramente sostenibile nel futuro con auto grandi come quelle attuali (o detto SUV ??). Per quanto riguarda la Vw è l'unica azienda automobilistica del mondo che si è preoccupata, oltre che dell'auto in se, anche del carburante, dimostrando come sia possibile far viaggiare auto ad impatto ZERO. Le Vw-Audi che viaggiano con e-gas viaggiano con combustibile che non proviene da fonti fossili, ma attraverso una chimica molto complessa trasforma i suoi componenti in metano sintetico. Molecolarmente identico al metano (quindi sarà possibile sfruttare metanodotti e motori esistenti) di derivazione fossile. Che mi si dica ma è poco, ma il ciclo di produzione dell'e-gas è assai inefficente, posso accettarlo, ma rispondo che sono riusciti a fare qualche cosa che pochi anni fa sarebbe stato considerato fantascenza, Muovere auto senza carburante fossile. Applauso !!!!
Ritratto di GuidoFiatDal19xx
7 settembre 2017 - 15:55
Guarda che il gasogeno lo si usava negli anni '30, che ora lo si spacci per tecnologia 50 anni avanti quando invece sono 90 indietro.
Ritratto di Porsche
7 settembre 2017 - 15:57
gasogeno ? E che è sta roba ?
Pagine