Volvo V90: la wagon diventa grande

18 febbraio 2016

La Volvo completa la famiglia delle sue ammiraglie ed introduce la V90, wagon capiente e lussuosa.

Volvo V90: la wagon diventa grande
VECCHIA CONOSCENZA - La Volvo torna nella fascia di mercato riservata alle station wagon di lunghezza vicina a 500 cm, abbandonata durante la permanenza a listino della S80. Lo fa con una vettura ricca di fascino e contenuti, la Volvo V90, che rappresenta il terzo tassello nella strategia di rilancio studiata dalla casa svedese: la station wagon completa la famiglia 90, iniziata con la suv XC90 e proseguita con la berlina S90, modelli nuovi sotto il profilo tecnico e dal ricco equipaggiamento in tema di sicurezza. La Volvo V90 sarà presente al Salone dell’automobile di Ginevra (3-13 marzo) ed arriverà nei concessionari entro fine 2016, sfidando vetture molto lussuose: avversarie dirette saranno le Audi A6 Avant, BMW Serie 5 Touring e Mercedes Classe E wagon.
 
BAGAGLI A VOLONTÀ - La Volvo V90 riprende l’ossatura modulare SPA e mantiene i principali elementi stilistici della berlina, di cui “pantografa” le misure esterne: la Volvo dichiara una lunghezza di 496 cm, una larghezza di 189 cm ed un’altezza di 147 cm, appena superiore (+3 cm) nel paragone con la quattro porte. Il taglio del posteriore è ispirato al prototipo Estate Concept. Gli stilisti della Volvo hanno accentuato l’angolazione del lunotto e disegnato fanali molto sottili, ad L, che si allungano verso il tetto: questo elemento rappresenta una tradizione sulle Volvo con carrozzeria station wagon. Il portellone dà accesso ad un vano bagagli molto sfruttabile, la cui volumetria si attesta a 1526 litri. Sotto il piano di carico è ricavato un doppio fondo. La soglia d’accesso di trova a 61 cm da terra, mentre l’azienda calcola 199 cm fra lo schienale dei sedili anteriori ed il punto estremo del bagagliaio.
 
Volvo V90
 
SOLO QUATTRO CILINDRI - Sulla Volvo V90 saranno impiegati i motori già visti sulle XC90 ed S90, a quattro cilindri, sviluppati per abbinare prestazioni elevate e consumi ridotti. L’unità d’accesso fra i benzina assume la denominazione T5 ed ha cilindrata di 2.0. Sviluppa 245 CV, eroga 350 Nm di coppia e garantisce un brio superiore alla media: la casa dichiara un tempo di 7 secondi nello 0-100 km/h ed una velocità massima pari a 230 km/h, mentre le percorrenze si attestano in media a 14,7 km/l. Unità di livello superiore è il 2.0 della T6, da 320 CV e 400 Nm, che assicura uno 0-100 km/h in 6,1 secondi ed una velocità massima di 250 km/h. La percorrenza media è pari 13,5 km/l. I diesel hanno entrambi cilindrata di 2 litri ed assumono le denominazioni D4 e D5: il primo fornisce 190 CV/400 Nm e garantisce uno 0-100 km/h in 8,5 secondi, mentre il D5 sviluppa 235 CV/480 e completa il passaggio 0-100 km/h in 7,2 secondi. Le percorrenze oscillano fra i 20,4 ed i 22,2 km/l.
 
ANCHE IBRIDA - La versione più sofisticata della Volvo V90 è la T8, equipaggiata con un sistema ibrido da complessivi 407 CV. Al due litri della T6 si affianca un motore elettrico da 88 CV e 240 Nm, alimentato da una batteria agli ioni di litio e capace di garantire fino a 45 chilometri nella modalità di guida elettrica. Lo 0-100 km/h viene portato a termine in 5,2 secondi, mentre la percorrenza media sfiora i 50 km/l. Le D5 e T4 sono prive della trazione integrale, offerta di serie sulle altre. Il cambio è per tutte un automatico ad 8 innesti.  La V90 pesa un minimo di 1825 chili. L’architettura è del tipo a motore anteriore trasversale e trazione anteriore/integrale, mentre la geometria delle sospensioni è del miglior tipo possibile per una berlina: davanti è previsto uno schema a quadrilatero alto, dietro un multilink. Optional le sospensioni pneumatiche.
 
CONTRO GLI INCIDENTI - La Volvo V90 riprende poi le dotazioni già viste sulla berlina, fra cui ad esempio il rinnovato sistema Pilot Assist: corregge da solo la traiettoria dello sterzo e mantiene la vettura entro le linee di demarcazione della corsia, il tutto fino ad una velocità di circa 130 km/h e senza per forza doversi basare su una vettura che precede. Il vecchio Pilot Assist utilizzava invece telecamere e radar per “agganciare” l’automobile che precedeva, così da tarare il sistema di guida semi automatica. Dalla S90 viene ripreso anche il City Safety, che già oggi frena l’auto qualora il conducente non riesca a farlo per tempo. Il dispositivo rileva la presenza di grandi animali (cervi, cavalli o alci) e scongiura un incidente, sia di giorno che di notte, fornendo così un sostegno a quegli automobilisti che guidano in paesi dove i mammiferi di taglia più generosa costituiscono un problema serio per la circolazione.
Volvo V90
TI PIACE QUEST' AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
43
20
13
4
8
VOTO MEDIO
4,0
3.977275
88
Aggiungi un commento
Ritratto di Enrico1975
18 febbraio 2016 - 14:52
Gran bella macchina per famiglie. Sorprendenti i motori per potenza e consumi. Sono curioso di vedere i prezzi. Dotazione di serie ricca. Complimenti per adesso. Da tenere in considerazione
Ritratto di Ragerin0
18 febbraio 2016 - 22:37
Quali famiglie? E' una sw di lusso, che si vedrà per lo più in mano a rappresentanti. Le sw da famiglia costano la metà.
Ritratto di AMG
18 febbraio 2016 - 15:00
Mi sono già espresso sulla vettura, sul risultato stilistico e di design, e sulla Volvo in generale. Pertanto entrando nel merito io sento (per via dei miei personalissi gusti) la mancanza di un propulsore V6 in listino, anche come semplice disponibilità per una versione top di gamma. Ovviamente i validissimi 4 cilindri numericamente hanno ottimi numeri e riescono a fare egregiamente il loro lavoro (specie nellw versioni più potenti), ma sempre per un discorso anche di pregio e di competitività nel mondo premium, un V6 optional è quasi un obbligo.
Ritratto di robix
18 febbraio 2016 - 15:14
gran bella macchina, una seria concorrente alle auto piu blasonate, ho una domanda x chiunche possa rispondere, xche non si parla mai di saab e non ce nemmeno sul listino ? ringrazio anticipatamente chiunque possa darmi una risposta
Ritratto di toto'lemoko
18 febbraio 2016 - 16:07
saab é fallita. E la stanno pure maltrattando con vetture elettriche, le uniche che produrrano su base 9.3 sedan ultima generazione, da inviare in Cina per motivi che preferisco non sapere....SAAB 900 e 9000, che ricordi!
Ritratto di MAXTONE
18 febbraio 2016 - 16:08
Fantastica sotto ogni aspetto. La linea è stata curata in modo maniacale in ogni dettaglio. Volvo e' davvero tornata ai fasti degli anni 90 quando l'850 era la station più "in" da possedere. Soprattutto in versione T5.
Ritratto di giovi11
18 febbraio 2016 - 16:52
3
Interessante ma confrontati con i 1800 litri della mia V70 R modello 2000-2006 1500 litri non sono niente forse un Insignia fa meglio ma l'auto è stupenda in sè.
Ritratto di napolmen4
18 febbraio 2016 - 16:55
molto bella ed in stile volvo
Ritratto di as.crni
18 febbraio 2016 - 17:21
Auto per me insignificante...non ho mai capito le persone che si comprano le wagon...poi 5 mt per una sw?????mah...
Ritratto di ngelotto
19 febbraio 2016 - 08:56
1
Sai ci sono persone incomprensibili come me che in inverno si divertono invece di far la muffa vanno a sciare nel week end o in settimana bianca e che con queste auto carichi 4 persone, sci al centro bagagli e attrezzatura senza montare porta sci o vasche sulla cappotta idem l'estate quanto si va a praticar on 3/4 persone le immersioni e bisogna caricare bombole mute pinne ecc si fa tutto comodamente senza rinunce a spazi cosa impensabile per una serie 3 che costa quasi come questa ma sulla quale se si siede una persona alta 1,80 davanti si va a comprimere le gambe del passeggero seduto sul divano e se si va a fare spese nel baule non ci va nemmeno una sedia smontabile dell'Ikea....ecco ora spiegami come si fa ad esser così masochisti
Pagine