Volvo V40 T2 Business

Pubblicato il 30 novembre 2013
Ritratto di sudvaresino
alVolante di una
Volvo V40 T2 Kinetic
Volvo V40
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
5
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
5
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
5
Media:
4.25
Perché l'ho comprata o provata
Con questo test voglio esprimere il mio parere e aiutare nella scelta tutti quelli che come me hanno avuto una difficoltà estrema a trovare informazioni su questo modello, che sta all'attacco della produzione volvo. si tratta semplicemente della motorizzazione di base della V40, un'auto che mi ha sempre affascinato nel modo di porsi. é un marchio premium ovviamente, ma, invece di imporsi come status sul proprietario, tenta in tutti i modi di creare una alternativa. Di questa vettura, che è più di una focus vestita bene (e chi dice il contrario faccia il paragone con una bella donna sciatta e con il tacco e il vestito da sera) mi ha subito affascinato la sensazione di sicurezza, i sistemi elettronici innovativi, il rispetto per gli altri e per l'ambiente. insomma, quello che fa di un'auto un mezzo, non un simbolo. Parere strettamente personale, non mi piacciono i diesel. anche quelli moderni, li ho sempre trovati ruvidi, rumorosi. in più, per via della tipologia di strada che percorro ho paura per il filtro antiparticolato, in città è facile che si intasi. insomma, parto prevenuto. ho avuto modo in fase di trattativa di provare la stessa auto in modalità D2 (diesel PSA-Ford 1.6 da 115 cv) e niente da fare, non riesco a farmele piacere. troppi sussulti, troppi scossoni. che invece questo modello, a benzina, non ha.
Gli interni
Gli interni sono davvero particolari. la mia versione /business/ è un'allestimento centrale nella scelta. in pratica una kinetic con alcuni accessori specifici per il lavoro e che mi sento comunque di consigliare: strumentazione elettronica, bluetooth, sensori di parcheggio se non che dietro non si vede moltissimo, però ci sono i sensori e che alcune cose sono proprio al limite della tamarraggine tipo il pomello del cambio illuminato e le lucine colorate, ma va bene così e anzi siccome io un pò tamarro sono mi piacciono e le avrei comunque messe. tutto è molto scenografico, ma semplice, studiato nei dettagli. gli scompartimenti non sono molti ma sono comunque curati, le tasche illuminate, la luce interna di compagnia è molto efficace nel creare una atmosfera di rilassatezza e calma, che si sposa benissimo con le caratteristiche di guida. l'assorbimento delle sospensioni è preciso, la guida ottima, le gomme con misure umane (205/55 R16) ringraziano sedere e portafoglio. le luci alogene fanno una discreta luce con un contorno luce ombra molto marcato. meglio le luci diurne a led in questa versione che sono simpatiche esteticamente.
Alla guida
Non è una scelta povera. Partiamo dal presupposto che si chiama T2. T esiste per qualcosa. a dispetto di quanto molti pensano, compresi i venditori, non è aspirato. infatti è un 1.6 litri, turbo, in versione da 120 cv. in pratica il medesimo ecoboost di ford e volvo T3 con potenza di 150 cv, in questa versione, depotenziato e ottimizzato per ridurne i consumi. la differenza sull'utilizzo è minima, i valori di coppia dichiarati sono identici, secondo me nel 90% delle condizioni e per la mia guida il T2 rende il T3 superfluo. risparmio di soldi (peggio per i venditori ovviamente) e costi di gestione (bollo). in ogni caso il 1.6 turbo in versione da 120 cv è più che adeguato. per me basta e avanza. la potenza è assolutamente sufficiente per la macchina e riesce a darle anche un discreto brio, è molto simile al d2/d3 (sta a metà secondo me) anche in termini di spinta (la coppia è quasi la stessa) oltre al fatto che va un po più in alto come giri perchè è benzina. le prestazioni pure ci sono, si tratta di una macchina che si destreggia abilmente nel traffico e con tempi di accelerazione e ripresa di tutto rispetto anche a fronde di consumi che rimangono assolutamente accettabili, diciamo che ieri ho fatto una media di circa 15 km/l con pezzi anche oltre i 20. da tenere conto del fatto che normalmente ho una guida molto soft. lo strumento eco era praticamente sempre al massimo e appariva una bella E come premio. le indicazioni sullo stile di guida finalmente non sono cavolate, sono utili e se si seguono si risparmia un sacco di carburante e alla fine il tempo di percorrenza è quasi lo stesso. ovviamente aiuta tantissimo anche il cruise control che è rimasto bloccato a 120 per la metà del tempo e a 100 poi (limite 90 sul sempione). anche nei sorpassi rimane un'auto molto sicura e la riserva di potenza va benissimo. meglio non dirlo troppo in giro perchè il T2 va bene se non meglio di quanto fa il D2, soprattutto in termini di rumore che è minimo, niente rombosità, niente rumore di trattore, niente DPF rompiscatole. la macchina sembra praticamente sempre spenta e devi quasi sempre guardare il quadro (che tra l'altro è spettacolare, veramente scenico) per capire se è accesa o no. in accelerazione ha persino un bel rumore. il sistema di start stop l'ho trovato molto intelligente al contrario di quanto mi avevi detto. fa un po tutto lei compreso rompere VERAMENTE le scatole ne non ci si allacciano le cinture, anche dietro. ovviamente a me piace essere un pò guidato e tutti i comandi sono in "auto". il cambio è ottimo e la spaziatura dei rapporti perfetta in questa soluzione per la souplesse di marcia. è un'auto fatta essenzialmente per viaggiare più che per la prestazione pura, però anche l'allestimento è molto azzeccato. è utilissimo il bluetooth, l'audio è veramente hi-fi, il confort molto molto elevato. mia moglie si è addormentata per tutto il viaggio di ritorno. per adesso niente da dire. in ultima analisi facendo un piccolo paragone di costi di gestione, il punto di pareggio con il D2 è lontanissimo, i tagliandi poi sono ogni 30k km per il benzina invece di 20k e uniti alla differenza di prezzo di acquisto, quasi vanificano l'efficienza del diesel. Ripeto, non è una scelta povera.
La comprerei o ricomprerei?
Assolutamente si.
Volvo V40 T2 Business
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
8
7
1
1
0
VOTO MEDIO
4,3
4.29412
17
Aggiungi un commento
Ritratto di studio75
1 dicembre 2013 - 17:54
5
Vuoi però evidenziare anche qualcosa che secondo te è scomodo o andrebbe migliorato? Secondo me è molto utile evidenziare i difetti riscontrati per indirizzare meglio gli altri lettori. Personalmente, ad esempio, mi domando se la V40 è abbastanza pratica con un bagagliaio di soli 335l. (anche se sempre meglio del bagagliaio della nuova classe A).
Ritratto di sudvaresino
1 dicembre 2013 - 19:41
ciao, si secondo me ci sono alcuni aspetti che avrei preferito fossero diversi (per ora non sono difetti veri e propri, vedremo fra qualche migliaio di km, magari aggiorno la prova), ad esempio hai ragione, il bagagliaio è solo discreto, nemmeno lontanamente comparabile con quello di una civic, che è enorme, però è regolare e ben finito. altra cosa, sono le guide praticamente a vista dei sedili anteriori (non si vedevano nemmeno sulla opel corsa!), il lunotto piccolo e molto inclinato, i fari anteriori alogeni anabbaglianti con una linea di luce ombra molto marcata (oltre la parte illuminata non si vede proprio niente senza abbaglianti), l'assenza come su molte ormai della gomma di scorta in luogo del kit gonfia e ripara.
Ritratto di supermarzio
7 aprile 2014 - 22:11
ciao complimenti per la prova e per la spiegazione precisa della macchina. hai proprio ragione trovare spiegazioni sulla v40 t2 non è per niente facile.Sai io sono molto indeciso se comprare il benzina o diesel.L'unica cosa che mi logora sono i consumi se tu mi puoi aiutare dandomi notizie in merito te ne sarei veramente grato.
Ritratto di sudvaresino
8 aprile 2014 - 13:26
Ciao! Allora...adesso la macchina ha circa 4 mesi e mezzo e 9000 km. sono molto soddisfatto nel complesso e non rimpiango per nulla la scelta del benzina. è molto confortevole, silenziosa, veramente sicura. la macchina si è finalmente slegata e il motore ha consumi assolutamente ragionevoli. io con una guida normale/attenta faccio intorno ai 15.6 km/l in città, 18.6 km/l (ma ho provato a fare anche di più) in superstrada e circa 15.0 km/l in autostrada. dipende da quanto tiri le marce, diciamo che io cambio indicativamente intorno ai 2200 giri al minuto. se ti sembra poco, tieni in considerazione che la coppia del motore è tutta li e non c'è bisogno di schiacciare come un dannato. in generale, ma penso che tu lo sappia, vista la motorizzazione a cui ti rivolgi, non è una macchina "da corsa" ma una "stradista", cioè puoi fare molta strada senza stancarti, divertendoti anche mentre guidi. Il merito è dovuto a una curiosità, la macchina ha DI SERIE la barra duomi anteriore. una roba da rally, mi ricordo quando i miei amici le mettevano sulle saxo vts e 106 rallye e quando te la vedevano multe della miseria perchè era illegale, in caso di incidente la macchina era rigida etc. etc... oggi tutto questo (anche purtroppo) è completamente cambiato e il tuning su queste macchine è secondo il mio parere un pò ridicolo. tornando a noi, solo quattro cose che mi hanno lasciato un pò perplesso fino ad oggi. la prima è il comando del tergicristallo posteriore che è facile da urtare mentre accendi l'auto, il secondo l'assenza (stupido io a non averla presa) della ruota di scorta e del ruotino a causa dello spazio (terminale doppio di scarico ingombrante) e che mi sento di consigliarti assolutamente..non è divertente l'attesa di un carro attrezzi sull'autostrada svizzera per una gomma squarciata...la terza l'accensione immotivata (una volta) del computer di bordo sul controllo impianto frenante.. risolta con la riaccensione della macchina (cosìsecondo me un pò troppo avanzati e mi capita praticamente sempre di aprire quelli dietro invece di quelli davanti. detto questo con le gomme estive, michelin pilot, la macchina è ancora più silenziosa e i consumi migliorano di circa 0.5 km/l in tutte le condizioni rispetto a quelle invernali, nokian D3. restano a te le valutazioni, io sinceramente penso che con queste premesse il diesel si accesso (1.6 - 115 cv) diventa praticamente superfluo, anche perchè, come ho già forse indicato, in un fronte temporale di 3 anni o 90000 km (praticamente la mia percorrenza) i tagliandi sono 3 per il benzina e 4/5 per il diesel. 260 euro circa per il benzina e 320 circa per il diesel, prezzi imposti da volvo, più la differenza di prezzo, più i consumi che alla fine non sono poi così diversi (a meno di fare 30 con un litro con il gasolio, ma siamo realisti...!)...insomma fai i tuoi conti ma io anche con percorrenze elevate non ci ho trovato questo gran risparmio...se hai bisogno poi di qualche altra informazione io sono qua...fammi sapere..ah...ultima cosa, l'impianto stereo di serie sulla mia versione (high performance, 45w per canale di picco), comunque non il topo di gamma, è veramente notevole. anche qua, dopo il rodaggio, ha sconvolto pesantemente dei miei amici scettici con macchine tutt'altro che economiche...lexus ct 200, serie 1 e altre...che non sono nemmeno paragonabili...prova e vedrai...
Ritratto di sudvaresino
8 aprile 2014 - 13:30
scusa, la quarta "lamentela" era sul comando vetri elettrici lato guida molto avanzato.
Ritratto di supermarzio
8 aprile 2014 - 21:19
ciao sudvaresino grazie per la risposta precisa quanto tempestiva. si vede che sei una persona precisa e quindi penso che le tue indicazioni riguardo alla v40 siano veritiere.con la tabella dei consumi che hai indicato penso proprio che il t2 possa andare bene. Ora non mi resta che riuscire a vendere la mia auto e poi schizzare in concessionaria ad acquistare la MIA V40 T2 BUSINESS dimenticavo se ho qualche domanda da farti ti rompero' ancora. Ciao e grazie
Ritratto di Moreno1999
1 dicembre 2013 - 21:48
3
bravo!
Ritratto di M93
2 dicembre 2013 - 18:59
Ottima auto, molto bella. La prova è anche ben scritta. Complimenti =)
Ritratto di gixxs
6 dicembre 2013 - 09:48
2
Da ex Volvista, la V40 mi ha subito attratto. Sono andato in concessionaria per darle un' occhiata, ma probabilmente ho sbagliato concessionaria. Trattativa un po' approssimativa con un evidente tentativo di indirizzare il cliente verso una versione specifica (quella presente in autosalone, ovviamente...); di prova su strada, neanche a parlarne. Se avessi voluto farla, avrei dovuto prendere un appuntamento e avvisarli con un certo anticipo. Peccato che io sto a 150 km di distanza... Insomma, in tempi di crisi, a quanto pare, nulla è cambiato rispetto ai tempi di vacche grasse. Vabbè, a parte queste considerazione personali, devo dire che anche il prezzo e la percentuale di sconto non mi sono sembrate particolarmente allettanti. Certo, si tratta di un prodotto premium, ma cosa si intende veramente con questo termine? Se vogliamo intenderlo come un'implicita autorizzazione ad elevare (in modo non sempre giustificato) il prezzo di listino, creando una lista di optional lunga come un dizionario, allora mi chiedo che senso ha preferire una volvo invece della solita tedesca. Almeno quest'ultima ti garantisce un valore dell'usato maggiore. Capisco tutti i discorsi (a mio avviso validissimi) sull' originalità del prodotto. D' altronde, ripeto, sono stato possessore di 3 Volvo in passato, quindi la mia scelta fu in parte condizionata anche dall' originalità dei modelli rispetto alle solite noiose tedesche. Ma a quale prezzo? All'epoca, trovai realmente una convenienza nella mia scelta alternativa, ma in questo caso addirittura mi sembra una scelta "punitiva"...Pagare a parte (e anche a caro prezzo) alcune dotazioni che in molti altri modelli concorrenti sono di serie, non mi sembra una mossa furba. Vorrei ricordare che attualmente non è poi così complicato distinguersi con scelte originali. Non manca, fortunatamente l'offerta di modelli non troppo diffusi e altrettanto validi, sia sotto l'aspetto prestazionale che qualitativo. Quindi, cara Volvo, per adesso non ritornerò tra i tuoi clienti.
Ritratto di Rey
21 gennaio 2014 - 15:22
2
a me sembra che la noiosissima golf "tutteuguali" abbia come elenco degli optional un papiro infinito , infatti la versione normale già ben costosa si presenta spoglia di ogni cosa. La svalutazione delle volvo non mi sembra così elevata tant'è vero che volevo acquistate una s40 e non l'ho potuto fare perchè anche con 150 mila km il prezzo era troppo elevato per le mie tasche e mi sono dovuto spostare su un altro marchio, inoltre uno compra una vettura per cosa? per la qualità/bellezza o per poterla rivendere?
Pagine
listino
Le Volvo
  • Volvo S90
    Volvo S90
    da € 45.040 a € 78.180
  • Volvo V90 Cross Country
    Volvo V90 Cross Country
    da € 57.550 a € 72.980
  • Volvo V90
    Volvo V90
    da € 45.500 a € 81.140
  • Volvo V60 Cross Country
    Volvo V60 Cross Country
    da € 37.150 a € 52.710
  • Volvo V60
    Volvo V60
    da € 32.150 a € 62.070

LE VOLVO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE VOLVO

  • La nuova Volvo XC60 è moderna ed elegante, a partire dal frontale dove spiccano la grande mascherina e i fari con luci diurne a led a forma di “T” rovesciata.

  • La Volvo V90 è una famigliare che punta su comfort e sicurezza hi-tech: in questo video, le sue doti migliori.

  • La Volvo sceglie ancora il calciatore svedese per promuovere una sua vettura: questa volta si tratta della V90.

Volvo V40 usate