PROVATE PER VOI

Fiat Tipo 5 porte: punta su prezzo e bassi consumi

Prova pubblicata su alVolante di
novembre 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 20.400
  • Consumo medio rilevato

    19,6 km/l
  • Emissioni di CO2

    99 grammi/km
  • Euro

    6
Fiat Tipo 5 porte
Fiat Tipo 5 porte 1.3 Multijet Lounge
L'AUTO IN SINTESI

Oltre che pratica e spaziosa (ha un bagagliaio fra i più capienti della categoria), la Fiat Tipo 5 porte ha un costo ragionevole a fronte di una buona dotazione di serie (Bluetooth, climatizzatore automatico e radio) e, con il 1.3 turbodiesel da 95 cavalli, consuma davvero poco. Nella guida è gradevole, sicura (buona la tenuta di strada) e, pur non essendo molto potente, anche piuttosto brillante. Nell’abitacolo alcune finiture (per esempio, le plastiche dei pannelli delle porte) sono di aspetto poco appagante e mancano accessori quali il lettore di cd (che non è disponibile nemmeno come optional).

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
TANTA SOSTANZA

Equilibrata e gradevole, anche in questa versione la Fiat Tipo 5 porte vettura riprende il frontale con la griglia a “trattini” in rilievo delle varianti a quattro porte e wagon. La parte posteriore con i curiosi fari a “L” dà un’impressione di robustezza e presenta un lunotto piccolo. Alle qualità delle altre Tipo (buon rapporto prezzo/dotazione e interni ampi), questa aggiunge i costi di gestione ridotti del parco 1.3 turbodiesel da 95 cavalli (a gasolio c’è anche il 1.6 con 120). Restano, però, anche lacune nell’accogliente e ben accessibile abitacolo, come la mancanza di vani refrigerati e alcune finiture non molto curate (per esempio, il cassetto di fronte al passeggero anteriore è fin troppo spoglio). Regolare nel funzionamento e poco rumoroso, il 1.3 muove disinvolto la vettura che, grazie pure allo sterzo leggero (ma preciso) anche a bassa andatura e al cambio ben manovrabile, è facile da guidare. La ricca Lounge ha di serie il cruise control e le ruote in lega di 17”, assenti nella Easy. La Pop, ancor meno costosa, è priva di Bluetooth e fendinebbia. Per poche centinaia di euro, il pacchetto Safety Plus offre il cruise control adattativo e la frenata automatica d’emergenza (attiva a tutte le velocità): proprio con questo optional la Fiat Tipo ha ottenuto quattro stelle (su un massimo di cinque) nei crash test effettuati nel 2016 dall’Euro NCAP (senza, ne perde una).

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
ACCOGLIENTE E CON QUALCHE DISTRAZIONE

Plancia e comandi
La plancia della Fiat Tipo 5 porte è semplice, ma arricchita da inserti satinati neri e color alluminio. Pratiche le prese Aux e Usb, ben accessibili nel capiente vano alla base della consolle. La strumentazione è ricca e chiara. Lo schermo al centro del cruscotto visualizza anche lo stato di carica della batteria e la temperatura dell’olio del motore. Il comodo sedile di guida offre anche la regolazione lombare (modificabile con un pratico tasto), ma quella per lo schienale, a scatti, è poco precisa. Oltre che in altezza, il volante è registrabile pure in profondità.

Abitabilità
Per quattro adulti, c’è tutto lo spazio necessario. Dietro, l’aria sopra la testa non manca e il divano può accogliere tre persone senza troppi sacrifici.

Bagagliaio
A divano su, il baule della Tipo (ben rivestito e completo di illuminazione e ganci nelle pareti per appendere le borse) è fra i più capienti della categoria. L’apertura del portellone è estesa, per facilitare le operazioni di carico, e una robusta placca in plastica protegge la soglia di accesso. Che, però, a 73 cm dal suolo, non risulta delle più basse.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
SI GUIDA SENZA DIFFICOLTÀ

In città
La prontezza di risposta del motore della Fiat Tipo 5 porte e il pedale della frizione morbido da premere sono d’aiuto, come la funzione City (si attiva con un tasto nella consolle) che alleggerisce lo sterzo a bassa velocità. In retromarcia la visibilità lascia a desiderare; fortunatamente, i sensori posteriori di distanza sono di serie. Basso il consumo rilevato (17,0 km/l).

Fuori città
Favorita dalla taratura “ferma” delle sospensioni (che faticano ad assorbire solo le irregolarità più marcate), la Tipo è agile e, grazie anche ai larghi pneumatici di 17”, ben salda sulle ruote. Lo sterzo offre la precisione necessaria per pennellare le curve e l’inserimento delle cinque marce non è contrastato. Efficienti i freni. Con un litro di gasolio si percorrono ben 23,8 km.

In autostrada
A 130 km/h, in quinta marcia, il motore lavora a un regime sostenuto (3050 giri), ma la sua “voce” non è evidente, come pure i fruscii e il rumore di rotolamento dei pneumatici. Dopo eventuali rallentamenti, grazie anche ai rapporti tutt’altro che lunghi del cambio, si riguadagna un’andatura adeguata con rapidità. Non male il consumo registrato, di 16,1 km/l.

PERCHÉ SÌ

Accessibilità
È favorita dall’ampio angolo di apertura delle porte e dal tetto che non scende troppo verso la parte posteriore.

Guida
Precisa e intuitiva, questa berlina (per nulla affaticante) riesce anche a essere divertente.

Prezzo
Include una dotazione completa ed è inferiore a quello della maggior parte delle rivali. 

Spazio
L’abitacolo e il vano bagagli sono grandi in rapporto alle dimensioni esterne della vettura.

PERCHÉ NO

Finiture
L’aspetto di materiali come la plastica per le porte è poco appagante. 

Lettore di cd
Andrebbe proposto almeno come optional: non tutti utilizzano supporti come la chiave Usb per ascoltare la musica in auto.

Sedili
La regolazione a scatti (tramite una leva) dello schienale non permette d’individuare l’inclinazione desiderata come quella continua.

Vani refrigerati
Almeno uno non guasterebbe…

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1248
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 70 (95)/3750
Coppia max Nm/giri 200/1500
Emissione di CO2 grammi/km 99
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 437/179/150
Passo cm 264
Peso in ordine di marcia kg 1290
Capacità bagagliaio litri 440/n.d.
Pneumatici (di serie) 225/45 R17
Serbatoio litri 50
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 4100 giri   176 km/h 180 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 12,3   12 secondi
0-400 metri 18,4 120,7 km/h non dichiarata
0-1000 metri 34,1 151,5 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 34,0 149,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 32,9 147,8 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 6,8   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 13,8   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   17,0 km/litro 22,2 km/litro
Fuori città   23,8 km/litro 30,3 km/litro
In autostrada   16,1 km/litro non dichiarato
Medio   19,6 km/litro 27,0 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,6 metri non dichiarata
da 130 km/h   63,7 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   132 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,2 metri 10,9

 

Fiat Tipo 5 porte
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
183
122
81
43
61
VOTO MEDIO
3,7
3.659185
490
Aggiungi un commento
Ritratto di Vincenzo1973
19 luglio 2017 - 13:12
"mancano accessori quali il lettore di cd (che non è disponibile nemmeno come optional)." ma praticamente nessuno mette il lettore cd sulle auto ormai. ma che "contro" e' questo?!?!!?
Ritratto di MAXTONE
19 luglio 2017 - 18:12
Lo è eccome. Spiegami altrimenti perché auto nuove considerate "manifesti di tecnologia" come la nuova BMW 530xD M Sport lo mettono di serie e ci tengono anche a farlo sapere inserendolo in bella mostra nella lista degli accessori di serie. O anche la nuova X1 2018 che ha la sua brava fessura in bella mostra sulla plancia, la LC500, le nuove Audi A5 e Q5...se è un accessorio così superato e che toglie immagine all' hi-tech dell'infotainment di bordo come mai le premium ultime nate non se lo fanno mancare? Togliere il lettore CD è solo l'ultima scusa delle case per risparmiare perché giustamente togli un CD player per auto prodotta e sono bei soldi risparmiati ma ti assicuro che c'è n'è tantissima di gente che non vuole privarsi del piacere di uscire dal negozio di dischi, infilarsi in auto e lasciar scivolare l'album appena acquistato nella fessura del lettore.
Ritratto di 52armando
19 luglio 2017 - 21:32
1
NON ne fate sempre un commento pro e contro FCA . Effettivamente può essere utile avere anche il lettore cd. Ma non è ne necessario ne indispensabile. SE LO FOSSE ascolteremmo ancora gli LP in vinile, oppure gli stereo 8 che avevan la qualità migliore per auto. Il progresso e l'elettronica va avanti e con i prezzi delle memorie che si sono abbassati puoi mettere su una chiavetta USB non solo mp3 ma anche musica non compressa (di qualità) e sentire musica per giorni e giorni senza mai sentire lo stesso brano e sopratutto senza che ci siano "i salti" del cd in determinate condizioni. Saluti
Ritratto di MAXTONE
20 luglio 2017 - 13:19
I CD Player per auto non saltano più dal 1990. A saltare, e non capisco perché, sono le tracce MP3 che ho sul mio Smartphone quando ascolto un brano un auto e qualcosa tipo il lembo della manica di una giacca sfiora il display anzi, talvolta mi interrompe proprio il brano.
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
20 luglio 2017 - 14:40
Se non salta il cd, stai sicuro che "salta" la sua meccanica. De gustibus, ma la chiavetta usb è molto più pratica, conveniente, capiente, compatta e affidabile.
Ritratto di Dirk
20 luglio 2017 - 16:36
Affidabile mica tanto. A me è capitato che un hard disc mi hanno piantato in asso senza preavviso. Meglio il supporto fisico (leggasi CD o DVD) che se tenuto bene dura molto di più di un supporto elettronico. Diverso il discorso per le chiavette USB o Hard Disc di nuova generazione (SSD) che sono più affidabili ma mai di quello fisico sopra citato da me e costano molto di più.
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
20 luglio 2017 - 17:20
Hard disk in macchina?? Il backup è SEMPRE d'obbligo, ma il costo al ribasso e la sempre più diffusa presenza delle chiavette USB, unita alla minore importanza di un certo tipo di dati (musica) che possono, in qualunque momento, essere sempre riscaricati, ne permettonono un uso abbastanza disinvolto e senza troppe preoccupazioni. I supporti fisici, sono più sicuri sulla carta, ma possono essere soggetti ad improvvisi imprevisti decadimenti, in ambienti critici (calore, umidità, luce e polvere) caratteristici dell'uso in auto.
Ritratto di Dirk
20 luglio 2017 - 17:31
Non scritto di avere un Hard Disk in auto. In commercio si trovano chiavette da 128 GB ed anche oltre. Io stesso in auto ne ho due da 64 GB e tutta la musica che ho non ci sta visto che ho 80 GB compressi a 128 bit in MP3 che all'incirca equivalgono a 800 GB normali e tutti trasformati da CD originali con un lavoro che mi ha impegnato per non poco tempo e tutto rigorosamente anche su DVD onde evitare sorprese e conservati in luogo appropriato. Prevenire è meglio che curare.
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
21 luglio 2017 - 09:20
Condividiamo lo stesso pensiero: in auto è più pratica la pendrive, al punto da preferirla all'ingombrante e assai meno capiente vecchio cd, per l'uso in AUTO; non capisco, pertanto, la tua puntualizzazione al mio discorso! Solo per ribadire che potrebbero essere meno affidabili nel tempo? Questa teoria sarebbe tutta da dimostrare. Le memorie a stato solido hanno un solo vero tallone di Achille: le continue scritture; ma con l'utilizzo in sola lettura nell'AUTO, anche questo rimane un falso problema.
Ritratto di Dirk
21 luglio 2017 - 10:50
Mi spiego meglio. Essendo memorie di tipo 'solido' non hanno parti in movimento come nel tipo vecchio (mi passi il termine) e quindi meno soggette a guasti. Comunque a mio avviso è sempre meglio salvare gli stessi dati (che siano musica o altro conta poco) su più formati. Io stesso la musica l'ho salvata su due Hard Disc di tipo solido e anche su DVD per maggiore sicurezza. Non vorrei perdere tutto e doverlo rifare che mi scoccerebbe non poco.
Pagine