PROVATE PER VOI

Ford B-Max: ti accoglie “a braccia” aperte

Prova pubblicata su alVolante di
gennaio 2013
  • Prezzo (al momento del test)

    € 17.750
  • Consumo medio rilevato

    13,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    139 grammi/km
  • Euro

    5
Ford B-Max
Ford B-Max 1.4 Duratec 90 CV Titanium
L'AUTO IN SINTESI

Con le innovative porte posteriori scorrevoli con montante integrato, la Ford B-Max offre un’accessibilità eccezionale. Anche la linea è innovativa, sia fuori, sia negli interni (che sono davvero curati). Tuttavia, l’abitabilità posteriore non è eccezionale e nemmeno il baule eccelle per capacità (ma si amplia facilmente). Onesto e poco assetato il 1.4 a benzina, discreto il rapporto fra prezzo e dotazione.

 

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
L’originalità messa in pratica
Contraddistinta dalle porte posteriori con il montante centrale incorporato, la Ford B-Max offre un’accessibilità sconosciuta alle altre monovolume. L’abitabilità è buona in rapporto ai 408 cm di lunghezza, ma il divano è comodo soltanto per due e del baule si apprezza più la flessibilità che la capienza con tutti i posti in uso. Il 1.4 a benzina è abbastanza parco, ma ha prestazioni solo discrete; la guida, comunque, è piacevole e l’agilità non manca nemmeno fra le curve. Il prezzo è giustificato dall’elevata qualità costruttiva e dalla discreta dotazione del “ricco” allestimento Titanium.
 
Ford B-Max
 
Compatta come un’utilitaria (realizzata sul medesimo pianale della Fiesta, ha una carrozzeria lunga 408 cm ma alta 160), la Ford B-Max è una monovolume dalla linea ricercata, che si distingue per il frontale grintoso (tipici i fari che si prolungano sui lati del cofano, e che inglobano le luci diurne a led) e per la fiancata a cuneo. Un tocco di grinta arriva anche dai cerchi in lega di 16”, di serie per la Titanium.
 
Esclusive le porte posteriori della Ford B-Max, che sono scorrevoli e “inglobano” il montante centrale. Così quando anche quelle anteriori sono aperte si forma un varco di ben 156 cm: una bella comodità per chi ha a che fare con i seggiolini per i bimbi. Dell’abitacolo si apprezzano pure le finiture curate, ma la consolle risulta troppo affollata di pulsanti. Il bagagliaio non è da record, ma reclinando sia il divano (comodo per due) sia il sedile anteriore destro si ottiene un piano di carico lungo più di due metri.
 
Le sospensioni solide della Ford B-Max e lo sterzo piacevolmente preciso rendono la guida piacevole e redditizia anche fra le curve, sebbene il 1.4 a benzina da 90 CV, che è abbinato a un cambio manuale a cinque marce dalla buona manovrabilità, non eccella nelle prestazioni e si dimostri piuttosto pigro in ripresa. Da migliorare anche l’insonorizzazione, mentre i consumi si mantengono su livelli ampiamente accettabili.
 
La Titanium è la versione più ricca e non costa poco, ma offre di serie – oltre a tutto quel che occorre per la sicurezza – anche i fendinebbia, il climatizzatore manuale, il cruise control, la radio con cd/mp3AuxUsb e comandi al volante, oltre ai vetri posteriori e al lunotto scuri. Fra gli optional, c’è il sistema Sync, che si connette al telefonino abilitando la selezione vocale dei brani musicali e la lettura degli sms.

 

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Abitacolo ok, baule così così
Davvero curato per quanto riguarda materiali e assemblaggi, l’abitacolo della Ford B-Max è contraddistinto dalla plancia piuttosto prominente: dà l’impressione che lo spazio non abbondi, eppure in quattro si viaggia comodi. Peccato che la consolle sia un po’ troppo affollata di pulsanti, e che alzarsi dai posti dietro non sia tanto comodo (mentre l’accesso, dato che manca il montante centrale, è davvero agevole). Il bagagliaio non è da record e manca anche il divano scorrevole, ma la possibilità di abbattere sia lo schienale posteriore, sia la poltrona anteriore destra, permette di ottenere un piano di carico di ben 234 cm di lunghezza.
 
Ford B-Max
 
Plancia e comandi
Le plastiche di qualità elevata, gli assemblaggi impeccabili e le finiture raffinate – molti sono i dettagli laccati in nero – appagano la vista e il tatto, ma i piccoli tasti della radio (con alcuni comandi ripetuti nel volante) e del “clima” che affollano la consolle sono poco pratici; inoltre, in prossimità delle sottostanti prese Aux e Usb manca un vano dove riporre un lettore di musica digitale. Comodo, invece, il bottone per avviare il motore, di fianco al ben fornito e leggibile cruscotto, e ben visibile lo schermo che sbuca al centro della plancia: può mostrare anche le funzioni del vivavoce Sync.
 
Abitabilità
La voluminosa plancia fa apparire l’ambiente poco arioso, ma lo spazio c’è e in quattro si viaggia comodi. Un eventuale quinto passeggero, invece, si trova fra le gambe il mobiletto che sbuca fra i sedili anteriori. L’assenza del montante centrale agevola l’accesso all’abitacolo, ma abbandonare i posti dietro non è comodo perché le maniglie nel soffitto sono troppo arretrate e si è anche costretti ad allungare parecchio le gambe per superare l’estensione della porta. Utili il portalattine fra le poltrone anteriori e la mensola a scomparti nel cassetto di fronte al passeggero (in verità non molto ampio).
 
Bagagliaio
Il vano è ben rifinito (sono presenti pure quattro ganci appendiborse) e facilmente accessibile dall’imboccatura ampia e squadrata, ma non molto profondo: 318 litri di capacità non sono molti per un’auto di questo tipo e, a differenza di molte rivali, qui manca il divano che scorre longitudinalmente. In compenso, il pavimento si può regolare su due livelli: scegliendo quello superiore, a schienale reclinato non si formano gradini nel pavimento. Inoltre, grazie al sedile anteriore destro ripiegabile, si può ottenere una profondità utile di ben 234 cm.
COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Non teme le curve
Tutt’altro che ingombrante, la Ford B-Max in città è nel suo habitat naturale; tuttavia, l’insufficiente visuale offerta dal lunotto rende consigliabile l’acquisto dei sensori. Lo sterzo, preciso e solido, asseconda anche la guida brillante, e fra le curve si apprezzano pure le sospensioni rigide e il limitato rollio. Anche se piuttosto disponibile sin dai regimi inferiori, il 1.4 non è particolarmente vivace e manca d’allungo; la quinta marcia ben “distesa” aiuta a contenere i consumi, ma non favorisce la prontezza in ripresa.
 
Ford B-Max
 
In città
La Ford B-Max ha dimensioni compatte e nel traffico cittadino si rivela agile e facile da condurre, anche grazie all’aiuto della dolce risposta di cambio e sterzo. La posizione di guida rialzata aiuta a percepire gli ingombri, almeno davanti e di lato, mentre per fare retromarcia in sicurezza servono i sensori di distanza (optional assieme alla retrocamera) perché il lunotto è poco esteso e distante dal suolo. A livello di consumi, tuttavia, non si può pretendere troppo: la media effettiva si attesta poco sopra gli 11 km/l.
 
Fuori città
Le sospensioni non sempre sono in grado di digerire senza contraccolpi le asperità più pronunciate, fra le curve fanno apprezzare la loro solida taratura tenendo sotto controllo il rollio e favorendo maneggevolezza e tenuta di strada. Chi ama la guida brillante resterà soddisfatto pure dallo sterzo, solido e “comunicativo”, mentre il motore è abbastanza pronto ai bassi regimi ma ha poca verve e manca d’allungo. In compenso, se non si esagera con l’acceleratore, riesce a superare agevolmente i 15 km con un litro di benzina.
 
In autostrada
Finché non si incappa in un rallentamento, il 1.4 non mostra il fiato corto, ma se occorre riguadagnare rapidamente velocità non resta che mettere mano al ben manovrabile cambio a cinque marce. D’altra parte il rapporto superiore è piuttosto lungo per favorire i consumi (13,5 km/l il valore da noi rilevato), sebbene non riesca a fare altrettanto con la rumorosità, che a 130 km/h (sviluppati a 3700 giri) proprio contenuta non è. Ma a parte questo difetto, i trasferimenti autostradali si affrontano piacevolmente.
QUANTO È SICURA
5
Average: 5 (1 vote)
“Resistente” e ben dotata
La Ford B-Max è equipaggiata di tutto punto, visto che di serie ci sono l’Esp, sette airbag, il cruise control, fendinebbia e sensori di pressione delle gomme. Da parte dell’Euro NCAP ha ottenuto la promozione a pieni voti: i crash test sono stati superati con il punteggio di cinque stelle, ossia il massimo; mediamente molto buone pure le valutazioni parziali.
 
Ford B-Max
 
L’originale soluzione della carrozzeria priva di montante centrale non ha mostrato debolezze né controindicazioni in fatto di sicurezza, visto che dai crash test Euro NCAP la B-Max è uscita a testa alta. Infatti, le cinque stelle del punteggio massimo sono supportate da voti percentuali elevati in ciascuno degli ambiti di verifica specifici: 92% per la protezione degli occupanti, 84% per i bambini su seggiolini Isofix, 67% per la tutela dei pedoni in caso di investimento e 71% relativamente all’efficacia dei sistemi di assistenza alla guida. D’altronde, l’equipaggiamento di serie include tutto il necessario, dall’Esp a un set di airbag che oltre a quelli frontali, laterali e a tendina estesi ai posti dietro, annovera quello dedicato alle ginocchia del guidatore. Sono standard anche i sensori di pressione delle gomme, il regolatore elettronico di velocità e i fendinebbia, mentre i fari allo xeno non si possono avere neppure a pagamento. Fra gli optional “tecnologici” ci sono l’Active City Stop, ossia il sistema di frenata automatica in città attivo fino a 30 km/h (in grado di evitare del tutto l’impatto se si viaggia sotto i 15 km/h), e il Ford Sync, che fra le funzioni include la chiamata automatica a un numero d’emergenza in caso d’incidente (sfrutta i sensori degli airbag per rilevare l’impatto, e un modulo Gps per comunicare la posizione del veicolo).
NE VALE LA PENA?
3
Average: 3 (1 vote)
L’originalità si paga
Anche se il 1.4 a benzina non ha prestazioni sportive, questa monovolume è gratificante da condurre anche nei percorsi tortuosi, e permette di viaggiare comodi in quattro. Il baule non è un granché e manca il divano scorrevole, ma lo spazio a disposizione si può modulare con ampia libertà grazie alla possibilità di ripiegare anche la poltrona anteriore destra. Inoltre, in fatto di accessibilità la Ford B-Max è imbattibile perché priva del montante centrale. Ben curata nelle finiture, vanta un buon rapporto prezzo/dotazione.
 
Ford B-Max
 
Piacevole da guidare e davvero sicura, la Ford B-Max è comoda per quattro e offre la pratica soluzione della poltrona anteriore destra reclinabile, che fa perdonare un bagagliaio meno capace della media e il divano fisso anziché scorrevole come quello di molte rivali. Con il 1.4 a benzina offre prestazioni oneste, ma chi vuole un po’ di vigore in più farà bene a fare un pensierino alla 1.0 Ecoboost da 101 CV o alla 1.6 da 105 (che, però, sono più care). La soluzione costruttiva del montante centrale integrato nelle porte posteriori è pratica, anche se non priva di piccole controindicazioni (scendere dai posti dietro è scomodo), ma soprattutto rende la monovolume compatta Ford unica nel suo genere. Che piaccia o meno, giustifica un prezzo in linea con quello delle rivali di dimensioni e prestazioni simili ma più canoniche. La qualità delle finiture è livellata verso l’alto e appare soddisfacente anche l’equipaggiamento di serie, davvero completo sotto il profilo della sicurezza (c’è pure l’airbag per le ginocchia del guidatore, non ancora diffuso) e discreto per quanto riguarda il resto. Certo è che in preventivo vanno messi i sensori di distanza posteriori, necessari anche se la carrozzeria non è certo troppo lunga, ma, volendo, si possono avere anche il “clima” automatico anziché manuale e i sedili in pelle (mentre, stranamente, non è previsto il navigatore). 
PERCHÉ SÌ

Consumi
Per essere riferite a una monovolume a benzina, le percorrenze da noi rilevate sono più che discrete: vero che il 1.4 ha prestazioni piuttosto “tranquille”, ma la sezione frontale della vettura è notevole e la massa vale, comunque, 1200 kg.

Finiture
Nella scelta dei materiali da utilizzare per plancia e consolle, alla Ford non hanno lesinato; inoltre, le finiture sono ben curate e i numerosi inserti in nero lucido aggiungono un tocco di eleganza all’insieme.
 
Sicurezza
La dotazione di serie è completa, tanto che è previsto pure l’airbag dedicato alle ginocchia del guidatore (non frequente da trovare nelle vetture di questa categoria); inclusi nel prezzo anche i fendinebbia.
 
Sterzo
La solida taratura della servoassistenza trasmette sicurezza anche quando l’andatura cresce; nei percorsi ricchi di curve si apprezza anche la precisione del comando, che fa percepire esattamente quel che accade sotto le ruote.
PERCHÉ NO

Bagagliaio
Offre una capacità inferiore alla media delle monovolume di dimensioni simili, che spesso offrono anche il divano scorrevole (qui non previsto). In compenso, oltre allo schienale posteriore si può abbattere anche la poltrona anteriore destra e ottenere un piano lungo oltre 230 cm.

Consolle
Ci sono le prese Aux e Usb, ma non è previsto un vano ove appoggiare un lettore musicale. Poco razionale anche la disposizione dei tasti della radio e del “clima”: piccoli e vicini fra loro, rischiano di confondere.
 
Prestazioni
I 90 CV garantiscono una spinta sufficiente, ma quando si desidera un po’ di grinta non resta che mettere mano al cambio (dagli innesti precisi): la quinta marcia è lunga, pensata più per ridurre i consumi che per favorire la ripresa.
 
Rumorosità
La trasmissione non è silenziosa, e nemmeno le sospensioni. Inoltre, a velocità autostradale il quattro cilindri lavora a un regime piuttosto elevato (in quinta, 3700 giri a 130 orari) e la sua voce è troppo presente.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1388
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 66 (90)/5750
Coppia max Nm/giri 125/4000
Emissione di CO2 grammi/km 139
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 408/175/160
Passo cm 249
Peso in ordine di marcia kg 1200
Capacità bagagliaio litri 318/1386
Pneumatici (di serie) 195/55 R 16

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 4a a 6100 giri   171,7 km/h 171 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 13,0   13,8 secondi
0-400 metri 18,6 120,2 km/h non dichiarata
0-1000 metri 34,4 150,2 km/h  
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 36,6 136,8 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 38,5 121,1 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 11,2    
da 80 a 120 km/h in 5a 26,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,4 km/litro 12,7 km/litro
Fuori città   15,6 km/litro 20,4 km/litro
In autostrada   13,5 km/litro non dichiarato
Medio   13,7 km/litro 16,7 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   38,8 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,0 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   136 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,1 metri 10,5

 

 

Ford B-Max
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
28
48
50
34
49
VOTO MEDIO
2,9
2.86603
209
Aggiungi un commento
Ritratto di verzipa
15 aprile 2013 - 21:03
L'ho vista e toccata con mano,non è brutta e le porte scorrevoli sembrano comede ma da possessore di una macchina delle stesso segmento (Hiunday IX20 1.4 16V Benz. 90CV) e per lavoro uso spesso una Lancia Musa 1.3 T.DieselMultiJet posso dire che l'abitabilità non è un così eccezzionale e il bagliaio è piccolo e rifinito con poca cura.La plancia non è di mio gradimento ma è originale. Attualmente l'accoppiata IX20/Venga offre il migliore rapporto qualità/prezzo/abitabilità,la Meriva non è male ma a parità di dotazione costa un po' di più..
Ritratto di prinz4ever
16 aprile 2013 - 12:40
3
occasione di provarla e neanche di vederla, ma dalle foto mi sembra che soprattutto posteriormente l' abitabilita' sia alquanto scarsa. e tu me lo confermi
Ritratto di WHITEFISH37
20 settembre 2014 - 18:52
Scusa se ti/vi correggo: davanti al dittongo io la zeta è sempre semplice, è una regola che s'impara alle elementari! E poi, ti/vi prego di rileggere e correggere quello che scrivete. Vi chiedo troppo? IL TUO COMMENTO È ECCEZZIONALE VERAMENTE!
Ritratto di verzipa
20 settembre 2014 - 23:22
Scusa la mia ignoranza, ma il dittongo con la z semplice non so nemmeno se si mangia.. Grazie per la eccezzzzionale segnalazione...
Ritratto di MatteFonta92
16 aprile 2013 - 11:53
3
Auto sicuramente valida, però a mio parere questo motore 1.4 non è adatto al tipo di vettura. Lo so per esperienza, poiché la mia Peugeot 307 ha un motore identico (1.4 da 90 CV), e anche la massa dell'auto è uguale (1.200 kg), quindi di conseguenza anche lo sprint deve essere pressapoco lo stesso, e devo dire che confermo appieno quanto scritto nell'articolo. Per questa B-Max sarebbe meglio scegliere il 1.0 EcoBoost da 101 CV, che consuma meno e dà più spinta.
Ritratto di canavese
16 aprile 2013 - 12:00
il problema non è la vettura ma la FORD ITALIA gestita in modo dittatoriale che annulla tutti i dirirri dei clienti . provate a contattare il disservizio clienti a ROMA dopo che vi hanno ingannato sia nella vendita che in assistenza le loro concessionarie provate
Ritratto di prinz4ever
16 aprile 2013 - 12:42
3
ho gia' letto analoghi commenti anche su altri forum. Continuare a rendere noto per ottenere dei risultati !!!
Ritratto di ric4900
16 aprile 2013 - 16:04
Ford Italia è l’unica casa automobilistica che non attiva una casella di posta elettronica con e per il cliente. Se chiedete negli Usa ve la comunicano , ma non sanno che in Italia non viene attivata. Perché ? Perché il Castomer Care a livello telefonico mente, disinforma, dice bugie ai propri clienti, che altrimenti se scritte darebbero l’avvio di pratiche legali. Ford Italia non ha alcun rispetto per i propri clienti ,quelli che acquistando una loro vettura permettono ai loro dipendenti e soprattutto ai loro dirigenti di poter ottenere uno stipendio. Tutto ciò è squallido. Se potete state lontano da Ford Italia non c’è nulla da guadagnare , solo da perdere.
Ritratto di Fan LN
7 luglio 2016 - 21:26
Anche per me pessima esperienza con concessionaria ford. Ho scritto quanto accaduto al Direttore Italia e se volete condivido la mail dato che l'Avvocato ci ha messo ore per rintracciarla: tanto per dire l'attenzione al cliente del custode care Ford. No commenti. lcaracc1@ford.com E se hai voglia e tempo poi puoi inoltrare a Ford usa Ps ho optato per una giapponese e sono soddisfatta. Nella mia città ad oggi non se ne vedono di Bmax!!
Ritratto di Fan LN
7 luglio 2016 - 21:24
Pessima esperienza con concessionaria ford. Ho scritto quanto accaduto al Direttore Italia e se volete condivido la mail dato che l'Avvocato ci ha messo ore per rintracciarla: tanto per dire l'attenzione al cliente del customer care Ford. No comment. lcaracc1@ford.com Ps ho optato per una giapponese e sono soddisfatta. Nella mia città ad oggi non se ne vedono di Bmax!!
Pagine