PROVATE PER VOI

Suzuki Vitara: ha smesso di bere e di fare la “dura”

Prova pubblicata su alVolante di
giugno 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 24.900
  • Consumo medio rilevato

    19,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    106 grammi/km
  • Euro

    6
Suzuki Vitara
Suzuki Vitara 1.6 DDiS V-Top 2WD
L'AUTO IN SINTESI

Suv di aspetto simpatico e moderno, la Suzuki Vitara in questa versione a gasolio garantisce un notevole sprint, ma anche consumi decisamente contenuti. A suo agio in città per via delle dimensioni compatte, ha abitacolo e baule abbastanza spaziosi da renderla una buona auto da famiglia, anche se non altrettanto adeguata è la silenziosità in marcia. La dotazione è decisamente ricca in rapporto al prezzo, ma l’abitacolo è rivestito con plastiche "economiche".

 

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Adesso preferisce l’asfalto
 
Suzuki Vitara
 
Questa Suzuki Vitara ha ereditato il nome del modello che l’ha preceduta nel listino della Suzuki, ma è un’auto molto diversa. Invece di essere una fuoristrada “dura e pura”, e pur mantenendo una certa attitudine a muoversi sui fondi dissestati (la luce a terra di 18,5 cm viene in aiuto), è studiata per dare il meglio sull’asfalto, soprattutto in questa versione con la sola trazione anteriore (la 4x4 costa 2.200 euro in più). In effetti, il vivace (ma rumoroso) 1.6 turbodiesel di origine Fiat garantisce accelerazioni di prim’ordine e consumi da utilitaria: in media, abbiamo percorso ben 19,2 km con un litro di gasolio. Non male pure la guida: l’auto è maneggevole (anzi, ad alta velocità lo sterzo risponde fin troppo prontamente), ha una discreta tenuta di strada e frena bene. In rapporto al prezzo, la dotazione è notevole: di serie ci sono sette airbag, la telecamera di “retro”, la frenata automatica di emergenza, gli anabbaglianti a led, il navigatore, gli specchi ripiegabili elettricamente, le luci e i “tergi” automatici, nonché la garanzia di tre anni (uno in più di quanto previsto per legge) o 100.000 km.
VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Spazio abbondante
 
Suzuki Vitara
 
Plancia e comandi
I sedili rialzati e le grandi porte della Suzuki Vitara agevolano l’accesso a un abitacolo che, in rapporto alle dimensioni esterne, è particolarmente arioso. La plancia, classica ma snellita dalla fascia orizzontale in tinta con la carrozzeria della plancia, include un cruscotto ben leggibile ma con un display dalla grafica poco curata, mentre i “pulsantoni” sulla sinistra del volante si azionano senza problemi ma sono un po’ vecchio stile. Originale l’orologio a lancette posto fra le due bocchette centrali e gradevoli i raffinati comandi del “clima” automatico (non bizona, però), così come i rivestimenti in pelle e microfibra dei sedili (che sono anche riscaldabili). Giudizio meno favorevole per le plastiche: da un’auto di questo prezzo, ci si aspetterebbero materiali più gradevoli alla vista e al tatto.
 
Abitabilità
La Suzuki Vitara offre spazio in abbondanza per quattro persone, e basta stringersi un poco dietro  per starci in cinque. Si tratta di un risultato molto buono, tenendo conto della lunghezza della vettura limitata a 418 centimetri: pochi in più di un’utilitaria.  
 
Bagagliaio
La capacità è apprezzabile per un’auto di queste dimensioni. La soglia di carico a 72 cm da terra non è molto comoda in assoluto, ma sono poche le suv che fanno di meglio; ampio il portellone, anche se i supporti della cappelliera sporgono parecchio all’interno. Il pianale è posizionabile su due altezze, distanti fra loro 10 cm: si può scegliere se avere un vano unico più ampio, oppure un sottofondo (e il piano a filo della soglia di accesso, per facilitare i carichi). Il rivestimento è curato, tranne che nelle pareti laterali: la plastica che le ricopre si riga facilmente.
COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Scattante, ma non proprio silenziosa 
 
Suzuki Vitara
 
In città
Suv tra le più compatte, la Suzuki Vitara oltre che contraddistinta da una visibilità piuttosto buona, va bene nel traffico; merito anche della  posizione di guida alta, che garantisce un buon controllo dello spazio circostante, e della telecamera di retromarcia che aiuta nei parcheggi. E il 1.6 ci mette del suo: oltre a garantire scatti decisi quando necessario, si “nutre” di pochissimo gasolio (18,2 km/litro sono un risultato di rilievo). Il comfort, invece, non è il massimo: sullo sconnesso si “salta” un po’.
 
Fuori città
Non dà problemi neppure nella guida brillante. Il quattro cilindri è pronto e vigoroso, e consente di sfruttare spesso le marce alte, anche nei sorpassi; valida, comunque, la manovrabilità del cambio, con innesti precisi e corsa breve della leva. L’aderenza è discreta, con sterzo piuttosto diretto che aiuta a inserirsi rapidamente in curva. Sempre contenuti i consumi: abbiamo rilevato 21,7 km/litro. 
 
In autostrada
Nonostante l’auto sia alta e, quindi, non molto aerodinamica, i consumi restano buoni: a 130 orari “veri” (quando il motore, in sesta, trotta a soli 2200 giri), abbiamo percorso 16,4 km con un litro. La Suzuki Vitara “allunga” senza problemi in caso di necessità, e non ci sono problemi di stabilità; nell’abitacolo, però, filtra un po’ di rumore (più che altro, si sentono i fruscii dell’aria che scorre attorno alla carrozzeria e il motore). 
PERCHÉ SÌ
Consumi
Risultati decisamente validi, soprattutto per una suv.
 
Dotazione
Include accessori di pregio quali gli anabbaglianti a led, la frenata d’emergenza automatica e il navigatore, nonché l’apertura delle porte e l’avviamento del motore senza chiave.
 
Prestazioni
Il “1600” fa faville su quest’auto relativamente leggera: la guida è piacevolmente briosa.
 
Spazio
Abitacolo e bagagliaio offrono parecchi centimetri in ogni direzione.

 

PERCHÉ NO
Display del cruscotto
Lo schermo è in bianco e nero e ha una grafica “vecchia".
 
Plastiche
Plancia e pannelli interni sono realizzati con materiali non particolarmente gradevoli all’occhio e al tatto.
 
Rumorosità
In accelerata, il tipico (e poco gradevole) “battito” del diesel penetra senza troppi filtri nell’abitacolo.
 
Sterzo (in velocità)
L’auto risponde con fin troppa prontezza ai movimenti del volante.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1598
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 88 (120)/3750
Coppia max Nm/giri 320/1750
Emissione di CO2 grammi/km 106
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 418/178/161
Passo cm 250
Peso in ordine di marcia kg 1230
Capacità bagagliaio litri 375/1120
Pneumatici (di serie) 215/55 R 17

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a   190,1 km/h 180 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 9,9   11,5 secondi
0-400 metri 17 130 km/h non dichiarata
0-1000 metri 31,4 164,1 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 37,6 156,3 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 34,1 153,4 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 13,5   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 10,9   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   18,2 km/litro 21,7 km/litro
Fuori città   21,7 km/litro 27,0 km/litro
In autostrada   16,4 km/litro non dichiarato
Medio   19,2 km/litro 25,0 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,2 metri non dichiarata
da 130 km/h   64 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   135 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,2 metri 10,4 metri

 

 

Suzuki Vitara
TI PIACE QUEST' AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
45
54
58
36
30
VOTO MEDIO
3,2
3.215245
223
Aggiungi un commento
Ritratto di Magnificus
15 marzo 2016 - 18:48
Insomma ...cosi cosi .peggio della renegade .auto da battaglia che non invoglia di lavare al sabato.
Ritratto di steff69
15 marzo 2016 - 22:05
Un prezzo rialzato di soli 2/300 euro garantirebbe una plancia più moderna e curata che la porterebbe ai vertici del segmento.
Ritratto di Vrooooom
16 marzo 2016 - 13:15
Il restyling, di cui sono i giro già i muletti provvederà, sempre nell'ottica suzuki ( e jap in generale) di poca apparenza e molta sostanza
Ritratto di enjoyash
16 marzo 2016 - 16:02
non credo vedremo mai una Suzuki con plastiche morbide e stilose o rivestimenti in materiali pregiati. Fanno auto pensate per durare nel tempo anche se maltrattate, e in questo senso le plastiche dure di buona qualità sono il massimo per auto di costo medio-basso perchè coniugano buona qualità e resistenza a costo limitato. Alla fine con le moderne finiture non sono nemmeno brutte. Per esempio il renegade ha plastiche soft touch, ma esteticamente non ci trovo alcuna differenza con quelle della vitara (poi il renegade ha interni globalmente più curati e stilosi in altri dettagli).
Ritratto di orsogol
16 marzo 2016 - 11:40
1
Ottima la tecnica, le prestazioni e i consumi. Se i punti deboli sono solo le vituperate plastiche, di cui non mi importa un fico, potrebbe essere la mia macchina.
Ritratto di enjoyash
16 marzo 2016 - 14:21
Sta mania delle plastiche morbide non la capirò mai. Che ci dormite sulla plancia??? Poi dal vivo a me non sembrano brutte quelle della plancia. Sottotono invece quelle dei pannelli porte. Se poi si vogliono interni lussuosi non li trovi di certo su auto da 20/25.000 euro
Ritratto di neuro
23 settembre 2016 - 15:31
guarda, hai proprio ragione! mica sto ad accarezzare la plancia mentre guido.
Ritratto di Angelotorino
16 marzo 2016 - 15:33
Non brutta, consumi al minimo, specialmente in autostrada, prezzo buono, ottima la sicurezza. Se amassi i suv, non mi dispiacerebbe.
Ritratto di Mattia Bertero
16 marzo 2016 - 16:02
2
VITARA. Non condivido il giudizio di AlVolante sulle plastiche utilizzate per la plancia: su questa serie della Vitara ci sono salito sopra un paio di volte, sicuramente non avranno la qualità di quelle utilizzate per le tedesche ma non mi hanno dato assolutamente una sensazione di povero, anzi mi sembrano davvero ben fatte e ben assemblate. Per il resto mi sembra davvero una bella macchina, peccato che abbia perso molto il suo spirito di fuoristrada con cui la Vitara era nata per far posto ad una vettura in stile SUV-Crossover così come vuole adesso il mercato.
Ritratto di enjoyash
16 marzo 2016 - 16:07
Esatto, quantomeno per le plastiche principali (plancia, consolle, tunnel) sono dure ma buone, e belle anche a vedersi. Meno le "secondarie" come i pannelli porta.
Pagine