BUSINESS & FLOTTE

NEWS

Bonus Patente: l’agevolazione nel Decreto Infrastrutture

Pubblicato 15 novembre 2021

Il Governo ha introdotto l’incentivo all’interno del provvedimento approvato pochi giorni fa e pensato per chi desidera prendere la patente per lavorare come autotrasportatore.

Bonus Patente: l’agevolazione nel Decreto Infrastrutture

NECESSARIA PER LAVORARE - Una delle misure inserite all’interno del Decreto Infrastrutture, recentemente approvato dal Governo, è il Bonus Patente, un incentivo pensato per chi desidera acquisire la licenza di guida per poter lavorare come autotrasportatore. Il provvedimento è stato pensato per dare un sostegno a uno dei settori che hanno maggiormente sofferto a causa delle restrizioni legate alla pandemia, oltre che per dare un impulso all’occupazione in un periodo già di per sé difficile per tutto il Paese. In tutta Europa, infatti, si registra una carenza di almeno 20mila autotrasportatori, situazione che potrebbe comportare un blocco delle consegne se non si riuscisse a correre ai ripari in tempi brevi. Conseguire la patente e il certificato necessario per lavorare comporta in genere una spesa tra i 4.000 e i 6.000 euro, una cifra non del tutto accessibile a tutte le tasche. 

COME OTTENERE IL BONUS PATENTE - Il bonus può arrivare fino a 1.000 euro ed è destinato a chi desidera conseguire la patente come autotrasportatore, a condizione che non si superino i 35 anni di età e che si sia tra i percettori del reddito di cittadinanza o di altri ammortizzatori sociali. Il Governo predisporrà un’apposita piattaforma da utilizzare per chi desidera presentare domanda per ricevere l’incentivo. Nell’istanza è però necessario avere sottoscritto un contratto di lavoro come conducente al servizio di un operatore economico del settore degli autotrasporti per un periodo minimo di sei mesi entro tre mesi dal conseguimento della licenza. C’è tempo fino al 30 giugno 2022 per muoversi. LE

MODALITÀ PER LA RICHIESTA - Il Governo ha un tempo massimo di 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto per dare indicazioni su come procedere per presentare la domanda. Non è comunque possibile ottenere più del 50% rispetto alle spese sostenute. 





Aggiungi un commento
Ritratto di lovedrive
15 novembre 2021 - 21:44
è vergognoso che per passare dalla patente b alla c o d o f devi spendere dai 6.000 ai 8.000,00 euro. deve costare al massimo euro 1.000,00. mica sono tutti imbranati a guidare. lo stato spende tantissimo per le università dove esce tanta gente con professioni che non sono ricercate .
Ritratto di Miti
19 novembre 2021 - 02:04
1
Si deve sborsare per forza ...ci sono i vitalizi da pagare. Stiamo parlando di una categoria essenziale di conducenti. Ma come con i sanitari , i politici hanno un solo rispetto. La propria tasca. A dir poco vergognosi.