BUSINESS & FLOTTE

NEWS

Chiaro e Tondo 2018: dalla FCA uno sconto alle aziende

7 maggio 2018

Ne possono usufruire anche i liberi professionisti con partita Iva fino al 30 giugno, ma senza l’extra bonus per le aziende.

Chiaro e Tondo 2018: dalla FCA uno sconto alle aziende

MESI “DIFFICILI” - La FCA ripete la campagna promozionale messa in atto a febbraio 2018 e concede una serie di nuovi sconti per i mesi di maggio e giugno 2018, che si applicano alle vetture in pronta consegna dei marchi Abarth, Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Jeep. L’iniziativa prende il nome Chiaro e Tondo e si rivolge alle aziende e ai liberi professionisti con partita Iva, stando a quando annunciato oggi dal costruttore, che ha deciso di puntare su queste due categorie nei mesi più impegnativi sotto il profilo fiscale: la FCA insomma vuole continuare ad alimentare la domanda del mercato nonostante maggio e giugno siano mesi “impegnativi” sotto il fronte fiscale per tanti professionisti, costretti a “fare i conti” con il fisco.

SCONTI NON CUMULABILI - L’entità dello sconto varia a seconda della categoria, perché le aziende hanno diritto a un secondo bonus fino a 1000 euro. Ciò significa ad esempio che il prezzo dell’Alfa Romeo Giulia viene “tagliato” di 10.200 euro, ma per le aziende lo sconto sale a 11.200 euro. Lo stesso vale per la Fiat Tipo 5 porte: costa 5.400 euro in meno per i liberi professionisti e 5900 euro per le aziende. Gli sconti della campagna promozionale Chiaro e Tondo 2018 non sono cumulabili con quelli già in atto e non valgono per tutte le versioni, quindi i liberi professionisti non potranno ordinare la Fiat Panda 1.2 Pop e le aziende la Jeep Compass 1.6 Multijet Naked. Per usufruire dello sconto bisogna connettersi al sito internet scontochiaroetondo.it (dov’è presente la lista delle versioni escluse) e compilare il modulo da consegnare poi in autosalone.

Aggiungi un commento
Ritratto di gjgg
7 maggio 2018 - 20:48
1
Se non erro, è la Giulia, la berlina D premium (e forse anche oltre) più venduta in Italia al momento. Certo che quell'uno due messo a segno al ring (e tutte le comparative in cui è risultata la più veloce e inequivocabilmente la più piacevole da guidare) sembra abbia lasciato l'amaro in bocca ancora a un paio d' anni di distanza. Insomma più malox per molti
Ritratto di Giuliopedrali
7 maggio 2018 - 21:48
Però è venduta solo in Italia la Giulia, alcuni mesi è tra le più vendute berline o la più venduta di quel segmento D. Che rappresenta il 3% del mercato, l'intero segmento... All'estero se la vede (come vendite) con coupé o sportivette che averne mai vista una... Basta guardare qualunque sito coi dati. Poi per carità è bella e piacevole da possedere ma la Stelvio è quella che rimarrà...
Ritratto di tramsi
8 maggio 2018 - 00:53
La Giulia non ha avuto il risultato di vendita che avrebbe meritato ed è estremamente lontana dalle concorrenti, soprattutto in riferimento alla destinazione intercontinentale del modello, ma da qualche parte il rilancio dell'Alfa doveva pur cominciare. Certo, gli alfiattari quelli che riportano le vendite nazionali fanno la figura che fanno, ma le loro parole son solo chiasso senza contenuti.
Ritratto di GeorgeN
8 maggio 2018 - 08:19
venduta solo in Italia??? ma che dici??? è venduta in Usa, in Australia e da poco in Cina.... solo la tua dr è venduta in Italia con numeri irrissori...
Ritratto di gjgg
8 maggio 2018 - 08:35
1
Il dato di vendita, personalmente, lo trovo prescindente dal dato prestazionale. Non che mi faccia piacere che non stravenda (anche se una certa esclusività...), anzi già sapere che si vendono più Stelvio che Giulia lo trovo un peccato perché sarebbe la berlina, parere mio, l'Alfa per eccellenza. Però come anche altri spesso sottolineano a livello continentale finisce per fare oramai fisso meglio della jaguar (che non ha mai smesso di continuare a produrre dai segmenti D ad oltre) e vende un 2/3 della V60 che comprende anche una versione sw a supporto. Ciò detto sul perché e come venda solo in alcuni aree geografiche (tu parli di essenzialmente italia, qualcun altro focalizzava ulteriormente nel sud del nostro paese) non lo vedo una grande questione. Le varie Alfetta e Giulia (berline e coupé) si vendevano essenzialmente solo in italia ma concorderemo erano in assoluto le migliori su strada presumibilmente a livello mondiale; cosa pensi avrebbero potuto risponderti i relativi proprietari se gli avessi fatto notare che di Alfette e Giulie in Cina o Russia nemmeno ne avevano mai sentito parlare.
Ritratto di gjgg
8 maggio 2018 - 08:38
1
* Chiedo scusa su Volvo, è un po' meno la percentuale Alfa perché le V60 sono svincolate dalle S60 nei dati di vendita. Quindi in verità Giulia vende molto più della sola S60 (circa il doppio) e molto meno si assomma la V60 (meno della metà)
Ritratto di Giuliopedrali
8 maggio 2018 - 11:46
Vabbe ma le S60 sono auto del XVII secolo dai...
Ritratto di tramsi
8 maggio 2018 - 20:06
Rispetto a ciascuna concorrente della triade, quale frazione vende Giulia a livello mondiale, considerato che vengono tutte esportate nei medesimi mercati? Inutile scrivere al riguardo e soprassediamo sulla S60... Quanto alle Giulia vendute nel meridione, vi garantisco che in Sicilia è più probabile vedere una Maserati che una Giulia. Non è un modo di dire, è esattamente così ed è un peccato perché - a mio avviso, logicamente - è la segmento D più bella. Anzi, è proprio bella in assoluto, stante che noi italiani siamo insuperabili in termini di design, stile, etc. Giulia non ha avuto il risultato che merita.
Ritratto di tramsi
8 maggio 2018 - 00:42
Nicktwo alias twinturbo alias tutti i nikname con cui ti sei loggato, chi acquista una C-Klasse o una A4 o quel che gli pare non prenderà certo il Malox per quello, soprattutto perché ha prospettive diverse dalle tue, che sono quelle di un alfiattaro "rinomato nell'anonimato" del blog.
Ritratto di gjgg
8 maggio 2018 - 08:18
1
In verità non so da dove tu abbia potuto trarre il dato che proprio i proprietari delle auto da te segnate dovrebbero essere quelli coinvolti nella questione malox. A me non piace fare previsioni al buio e confermo che non c’entra niente con la mia considerazione che invece era attinente il tenore di alcuni commenti precedenti al mio, a prescindere dall’auto che hanno (e che fra l’altro ignoro). Magari potrebbero avere anche una Giulietta o una 159
Pagine