BUSINESS & FLOTTE

NEWS

Chiaro e Tondo 2018: dalla FCA uno sconto alle aziende

7 maggio 2018

Ne possono usufruire anche i liberi professionisti con partita Iva fino al 30 giugno, ma senza l’extra bonus per le aziende.

Chiaro e Tondo 2018: dalla FCA uno sconto alle aziende

MESI “DIFFICILI” - La FCA ripete la campagna promozionale messa in atto a febbraio 2018 e concede una serie di nuovi sconti per i mesi di maggio e giugno 2018, che si applicano alle vetture in pronta consegna dei marchi Abarth, Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Jeep. L’iniziativa prende il nome Chiaro e Tondo e si rivolge alle aziende e ai liberi professionisti con partita Iva, stando a quando annunciato oggi dal costruttore, che ha deciso di puntare su queste due categorie nei mesi più impegnativi sotto il profilo fiscale: la FCA insomma vuole continuare ad alimentare la domanda del mercato nonostante maggio e giugno siano mesi “impegnativi” sotto il fronte fiscale per tanti professionisti, costretti a “fare i conti” con il fisco.

SCONTI NON CUMULABILI - L’entità dello sconto varia a seconda della categoria, perché le aziende hanno diritto a un secondo bonus fino a 1000 euro. Ciò significa ad esempio che il prezzo dell’Alfa Romeo Giulia viene “tagliato” di 10.200 euro, ma per le aziende lo sconto sale a 11.200 euro. Lo stesso vale per la Fiat Tipo 5 porte: costa 5.400 euro in meno per i liberi professionisti e 5900 euro per le aziende. Gli sconti della campagna promozionale Chiaro e Tondo 2018 non sono cumulabili con quelli già in atto e non valgono per tutte le versioni, quindi i liberi professionisti non potranno ordinare la Fiat Panda 1.2 Pop e le aziende la Jeep Compass 1.6 Multijet Naked. Per usufruire dello sconto bisogna connettersi al sito internet scontochiaroetondo.it (dov’è presente la lista delle versioni escluse) e compilare il modulo da consegnare poi in autosalone.

Aggiungi un commento
Ritratto di GeorgeN
8 maggio 2018 - 08:20
il malox lo stanno prendendo i concessionari bmw e mercedes che hanno deciso di fare promo e sconti su serie 3 e klass C...
Ritratto di tramsi
8 maggio 2018 - 19:52
Tutti fanno sconti, Alfa inclusa, e le macchine che hai citato sono le segmento D premium più vendute nel globo.
Ritratto di Giuliopedrali
8 maggio 2018 - 12:05
Ma qualcuno pensa davvero che per acquistare, pure un auto piacevole da guidare come l'Alfa, uno guarda i risultati sul ring, della versione Quadrifoglio poi... Li guardano i bambocci, ma quando devi tirar fuori la grana guardi ben altro...
Ritratto di gjgg
8 maggio 2018 - 13:00
1
Ma se ci stanno ancora (capita qui stesso fra i vari commenti) chi ricorda il rombo che faceva il Boxer dell'Alfasud e se lo porta (giustamente) nel cuore, vuoi invece che una cosa così attuale e di rilievo come l'essere la berlina (e il suv nel caso dello Stelvio) più dinamica e veloce non sia fra le cose di rilievo che chi compra Alfa tiene in considerazione. NB Ribadisco "chi compra Alfa", poi su altri marchi non so quanta passione per la dinamicità ci sia, va a finire che buona parte della clientela nemmeno sappia se ad esempio è una trazione anteriore o posteriore. Ma in Alfa no, queste cose non succedono. Vai Tranqui
Ritratto di Giuliopedrali
8 maggio 2018 - 14:49
Infatti l'Alfasud o la 33 hanno venduto un milione di esemplari a testa, il rombo da V8 americano del boxer ce l'avevi dal giorno dell' acquisto per sempre, mentre il giro al ring te lo puoi attaccare al ...
Ritratto di Luzo
8 maggio 2018 - 15:48
rombo de che? il v8....ma smettila proprio dai, certe fesserie neanche nel forum di tudonna
Ritratto di Giuliopedrali
8 maggio 2018 - 15:59
Anzi i V8 normali cioè delle normali berline americane dell'epoca, anni 70 soprattutto dove si e no avevano 110 cavalli ( con le normative antinquinamento USA) manco avevano il rombo, solo alcune muscle car. La 33 aveva un rombo pari ai motori più pazzeschi, tipo appunto altri boxer o V8, altro che Abarth pernacchina a 4 cilindri in linea.
Pagine