Nissan: tre modelli “su misura” per la flotta

Nuove versioni, dedicate a chi utilizza l’auto per lavoro, per la Qashqai, la X-Trail e la Pulsar.
VARIANTI BUSINESS - Per il pubblico dei noleggiatori a lungo termine, dei professionisti e delle partite Iva, la Nissan ha deciso di introdurre in Italia le varianti “Business” delle crossover Qashqai e X-Trail e della berlina Pulsar: basate sugli allestimenti Acenta, le nuove versioni si caratterizzano per un equipaggiamento specifico dedicato a chi fa molta strada. Di serie, tutte le vetture offrono così il navigatore NissanConnect, i fendinebbia, il sistema Stop&Start, il climatizzatore bizona e il controllo di uscita involontaria dalla corsia di marcia. Utile la possibilità di impostare il percorso e le tappe in azienda, dal proprio PC, e di inviarli al navigatore (dotato della funzione “traffico” che segnala per tempo eventuali code e percorsi alternativi) del veicolo tramite il sistema Google Send To Car. Il NissanConnect è poi integrato dalla connessione Bluetooth per il cellulare, che permette di telefonare senza staccare le mani dal volante. 
 
VIAGGIARE SICURI - La dotazione Business comprende inoltre il Safety Pack (sistema di rilevamento della segnaletica stradale, avviso di cambio di corsia involontario, fari abbaglianti automatici, dispositivo di frenata di emergenza) e il NissanConnect (navigatore satellitare con schermo di 7”, sistema Around View Monitor per un controllo visivo a 360 gradi intorno al veicolo, radio digitale con kit vivavoce e indicazioni visualizzabili nello schermo all’interno del cruscotto). 
 
UNA GAMMA ARTICOLATA - Disponibile con il solo motore diesel da 130 cavalli, la crossover X-Trail Business è offerta sia a trazione anteriore 2WD (29.000 euro), sia integrale (32.800), in entrambi i casi 1.300 euro più dell’allestimento Acenta “base”. Il controvalore dell’equipaggiamento extra è di 1.900 euro, il che comporta un vantaggio finale di 600 euro. La Qashqai Business è offerta in cinque varianti: quattro a trazione anteriore, con motori a benzina da 115 (23.600 euro) e 163 CV (25.600 euro) e diesel da 110 (25.600 euro) e 130 cavalli (27.600 euro); quest’ultima è l’unica disponibile anche a quattro ruote motrici (29.600 euro). Qui, il sovrapprezzo rispetto alle Acenta è di 900 euro, a fronte di contenuti del controvalore complessivo di 1.550 euro. Infine, per la cinque porte Pulsar l’offerta Business comprende un modello a benzina e uno diesel: la DiG-T 115 (a 20.850 euro) e la dCi 110 (22.850), 850 euro in più rispetto alle Acenta (in questo caso, il NissanConnect prevede il navigatore satellitare con schermo a sfioramento di 5,8 pollici, la retrocamera di parcheggio, la radio Dab con kit vivavoce per il telefono e integrazione con il display di 5" nel quadro strumenti).


Leggi l'articolo su alVolante.it