Il noleggio a lungo termine prosegue la sua scalata

Sospinta dalle preferenze di aziende e professionisti, continua nel primo trimestre del 2018 la crescita di questo mercato.

GUIDARE MEGLIO CHE COMPRARE - Le aziende e i professionisti italiani confermano anche nel primo trimestre del 2018 la loro preferenza crescente per noleggio dell'auto anziché per la sua proprietà. Nell'inizio dell'anno, infatti, la quota delle macchine nuove prese in affitto da chi per lavoro si muove su gomma è salita del 3,5%, sino al 28,02% del totale, pari a 161.040 mezzi. In questo quadro, l'analisi dei dati del mercato pubblicata da Dataforce, su elaborazione dei dati del Ministero Infrastrutture e Trasporti e Aci/Pra, evidenzia come con 9.776 immatricolazioni in più, il noleggio di automobili a lungo termine (NLT) faccia segnare da gennaio a marzo un aumento di 13,05 punti percentuali, sino a raggiungere le 84.696 unità. Ancora positivo, ma in decisa frenata a marzo, è l'andamento dell'affitto di breve periodo (RAC), legato in gran parte alle richieste stagionali delle società di "renting" che operano nel turismo: nel terzo mese del 2018 si registra un +0,90% (33.290 veicoli), ma nel trimestre siamo a +12,99% con 76.344 vetture contro le 67.986 dello stesso periodo dello scorso anno.

PANDA SALDAMENTE REGINA - Nonostante una flessione nelle vendite, la Fiat Panda si conferma l'auto regina in Italia sia per quello che riguarda il noleggio. La citycar italiana, infatti, oltre a essere la più immatricolata in assoluto nello Stivale nei primi tre mesi dell'anno (36.036 unità, -27,21% sullo stesso periodo del 2017), lo è per le società di renting, con 7.115 vetture negli affitti di lunga durata (-0,93% sul primo trimestre 2017) e 6.106 in quelli a breve (+17,49%). Nel primo caso la torinese precede sul podio la Fiat 500 (4.256, -10,40%) e la Fiat 500 X (3.640, +28,21%), confermando così le posizioni della classifica generale dell'intero mercato. Nel secondo, invece, precede la francese Citroën C3 (3,868, +184,83%), molto apprezzata da chi propone l'auto ai turisti per le vacanze, e la più grande Fiat Tipo (3.605, +44,55%). Merita attenzione anche la classifica delle immatricolazioni delle società. Se per le prime tre posizioni sono dei commerciali a dominare, con Iveco Daily (1.936, +25,63%), davanti a Fiat Ducato (1.389, -9,22%) e Doblo (1.369, -14,12%), di rincalzo di segnalano con l'inossidabile Panda (1.350, +8,96%) due Suv modaioli: la Jeep Compass, al debutto nel canale con 940 unità, e la Volkswagen Tiguan con 739 pezzi (-12,54%).

IN TESTA LEASYS E AVIS-MAGGIORE - Per quello che riguarda i dati complessivi del noleggio di auto e commerciali leggeri, l'analisi di Dataforce sottolinea: "Nel terzo mese del 2018 il noleggio a lungo termine ha immatricolato 36.155 veicoli, con una crescita rispetto a marzo del 2017 del 10% (3.278 unità in più). A marzo i player indipendenti, hanno quasi doppiato le vendite dei noleggiatori quelli controllati dalle case costruttrici: 22.771 per i primi, 12.828 per i secondi. I gli indipendenti hanno incrementato le immatricolazioni del 16,7%, gli operatori delle case sono rimasti sui livelli del 2017". Nel dettaglio delle classifiche, nel noleggio di lungo periodo ha riconquistato il primo posto per volumi la Leasys che da gennaio a marzo ha targato 24.433 veicoli (+5,7% sui 23.115 dello stesso periodo del 2017). La società controllata da FCA Bank precede di alcune migliaia di unità l'ex leader ALD Automotive, che pure è stata protagonista di un'importante crescita a doppia cifra con 20.422 targhe (+22%, 16.746). Con una distanza importante si conferma al terzo posto Arval: 14.791 immatricolazioni tra vetture e commerciali leggeri (+10,3%, 13.574). La realtà del gruppo BNP Paribas, però, vede il terzo gradino del podio insidiato da LeasePlan che, sottolineano da Dataforce, "nel trimestre 2018 ha immatricolato 13.858 veicoli e ha fatto segnare un balzo in avanti rispetto al primo trimestre 2017 del 22,1%, pari a 2.513 targhe in più". Per quello che riguarda la classifica dei player impegnati nel noleggio di breve periodo si conferma di riferimento il gruppo Avis-Maggiore (20.279 veicoli), davanti a Hertz (16.244) e a Europcar (6.628).



Leggi l'articolo su alVolante.it