BUSINESS & FLOTTE

NEWS

Suzuki Jimny: nel 2021 (solo) la versione autocarro

Pubblicato 12 ottobre 2020

La piccola fuoristrada Suzuki Jimny, uscita recentemente dal listino, tornerà nelle concessionarie a primavera ma solo nella versione autocarro.

Suzuki Jimny: nel 2021 (solo) la versione autocarro

RITORNA A PRIMAVERA DEL 2021 - La Suzuki Jimny è stata venduta con successo fino al gennaio scorso (mese in cui sono state immatricolate tutte le 2.000 unità destinate per il 2020 al mercato italiano), ma poi è uscita dai listini per via delle emissioni di CO2 piuttosto elevate (da 154 a 170 g/km, leggi qui la news) che, in base alle normative Ue, comporterebbero delle “multe” alla casa tali da renderne antieconomica la vendita. La piccola fuoristrada tornerà nelle concessionarie nella primavera del prossimo anno, ma solo in versione commerciale, a due posti: infatti, i veicoli con l’omologazione N1 da autocarro devono rispettare una regolamentazione meno severa in fatto di emissioni di CO2; questo modello avrà il 1.5 a benzina da 102 CV dell’ultima versione in commercio. Si parla anche di un’edizione ibrida “leggera” a minori emissioni, che consentirebbe di riportare in vendita la Jimny “autovettura”, ma per ora non ci sono notizie ufficiali in merito.

DUE POSTI IN MENO, BAGAGLIAIO PIÙ GRANDE - Dedicata ai professionisti che hanno bisogno di una fuoristrada vera, con tanto di marce ridotte e di trazione integrale inseribile, e di un bagagliaio grande e facile da sfruttare in rapporto agli ingombri esterni da citycar (365 cm di lunghezza e 165 di larghezza), la versione N1 autocarro della Suzuki Jimny perde i due posti posteriori e offre maggiore capacità di carico, con 863 litri di capacità contro gli 830 dell’autovettura (col divano ripiegato). Inoltre, il fondo del vano è perfettamente piano, per rendere più facili le operazioni di stivaggio, ed è separato dalla zona anteriore dell’abitacolo da una rete divisoria di sicurezza in metallo. 

Suzuki Jimny
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
160
50
24
22
39
VOTO MEDIO
3,9
3.915255
295




Aggiungi un commento
Ritratto di 19andrea81
13 ottobre 2020 - 08:19
Jimny con il motore e cambio della Swift Sport,magari con soli 110cv. Mild hybrid per passare i test di inquinamento,turbo per più coppia e 6 marce per andare tranquilli anche in autostrada
Ritratto di MS85
13 ottobre 2020 - 08:57
Il Jimny ha una architettura longitudinale, la Swift Sport trasversale.
Ritratto di mika69
13 ottobre 2020 - 09:36
19andrea... non va bene quel motore per l'utilizzo pensato per quest'auto. Ovvio se la usi solo su strada sì, ma in fuoristrada il motore turbo non risponde in maniera omogenea ai comandi dell'acceleratore. E in quei frangenti serve certezza dell'erogazione, dosabile perfettamente dal conducente. Il 1.0 turbo, che ha mio figlio, non è costante nell'erogazione ai bassissimi regimi, e talvolta ha dei piccoli vuoti in zona pre turbo, perfettamente normali nella guida su strada, ma molto fastidiosi in quella in fuoristrada.
Ritratto di 19andrea81
13 ottobre 2020 - 10:34
La parte ibrida può tranquillamente riempire i vuoti ai bassi e in zona turbo. Comunque se volevano mantenere un motore semplice senza il turbo allora potevano mantenere lo stesso motore e aggiungere l'ibrido leggero più un cambio a 6 marce
Ritratto di mika69
13 ottobre 2020 - 11:36
Non è la stessa cosa.. Comunque se leggi bene l'ibrido leggero potrebbe essere in programma.
Ritratto di Andre_a
14 ottobre 2020 - 09:43
9
Se volevano metterci un motore adatto al fuoristrada, ci avrebbero messo un diesel. In Giappone ci mettono un 660cc turbo e va alla grande, non credo che un 1000 ibrido possa fare peggio.
Ritratto di MS85
14 ottobre 2020 - 14:04
Il 660 viene adottato semplicemente per consentirle di passare come keicar, infatti poi vendono anche il 1.5 udentico a quello europeo, per chi può permetterselo. Non è che ad Hamamatsu hanno progettato un motore apposta per il Jimny solo perchè si annoiavano e sapendo che potevano adattarne uno già esistente. L'hanno fatto perchè è più adatto allo scopo.
Ritratto di Andre_a
14 ottobre 2020 - 17:22
9
Si, ma in Giappone la versione kei car è il modello di punta, quell’altra è sviluppata soprattutto per il mercato estero, dove col 660 non la prenderebbe nessuno, poi già che c’è l’hanno lo vendono anche in patria. Un po’ come la Wagon R, sempre di Suzuki, una delle auto più vendute in Giappone: finché la vendevano anche all’estero c’era pure la versione col motore “normale”, credo un 1.3, mentre ora che la vendono principalmente in casa c’è solo in versione kei car.
Ritratto di MS85
14 ottobre 2020 - 19:56
Veramente no, l'allestimento di punta è proprio il Jimny Sierra, ovvero il 1.5. Il 660 rappresenta l'alternativa entry level.
Ritratto di Andre_a
14 ottobre 2020 - 20:37
9
Scusa, devo essermi spiegato male: non intendevo “di punta” come top di gamma, ma come modello sul quale puntano di più nel mercato domestico. Se non lo vendessero anche all’estero, probabilmente il Jimny sarebbe venduto solo col 660, come il Wagon R.
Pagine