BUSINESS & FLOTTE

NEWS

Torna la Suzuki Jimny, ma in versione autocarro

Pubblicato 06 aprile 2021

Entra a listino la versione N1 della Suzuki Jimny, la piccola fuoristrada giapponese che mancava da un anno. Unico allestimento e prezzo di 23.400 euro.

Torna la Suzuki Jimny, ma in versione autocarro

TORNA COME COMMERCIALE - La Suzuki Jimny è stata in vendita in Italia e in Europa fino all’inizio del 2020, ma poi è stata ritirata dal mercato perché le sue emissioni di CO2 avrebbero gravato troppo sulla media del costruttore, facendolo incorrere in multe onerose. Oggi la casa giapponese annuncia il ritorno della piccola fuoristrada in versione veicolo commerciale, a due posti. La Suzuki Jimny Pro è disponibile un solo allestimento acquistabile a 18.700 euro più Iva (cioè 23.400 euro). L’unico optional è infatti la vernice bicolor; l’allestimento prevede una ricca dotazione di serie.

IL NOTO 1.5 - La Suzuki Jimny Pro dispone dell’omologazione N1, categoria che deve rispettare una regolamentazione meno severa in fatto di emissioni di CO2. A spingerla c’è il noto 1.5 a benzina da 102 CV dell’ultima versione in commercio, abbinato alla trazione integrale 4x4 con marce ridotte.

LA DOTAZIONE - La dotazione di serie della Suzuki Jimny Pro prevede i fari con sistema di abbaglianti automatici, i fendinebbia, i sedili anteriori riscaldabili, il climatizzatore, il cruise control e i sistemi ADAS di assistenza alla guida. Fanno parti di questi ultimi l’avviso di superamento della corsia, il riconoscimento dei segnali stradali, la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento dei pedoni, il monitoraggio dei colpi di sonno e l’eCall. Non mancano i dispositivi di assistenza per il fuoristrada come l’assistente per i tratti di forte pendenza e di discesa.

VERA FUORISTRADA - La Suzuki Jimny Pro resta caratterizzata da linee squadrate con sbalzi e dimensioni ridotte (lunghezza 364 cm), e angoli di attacco, di uscita e di dosso che misurano rispettivamente 37, 49 e 28 gradi, consentendo di affrontare al meglio anche terreni più accidentati (l’altezza minima da terra è di 21 cm). In virtù della presenza di soli due posti, cresce la capacità di carico: alle spalle della rete divisoria metallica è ricavato un vano da 863 litri.

Suzuki Jimny
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
146
47
23
21
38
VOTO MEDIO
3,9
3.88
275




Aggiungi un commento
Ritratto di Volpe bianca
6 aprile 2021 - 22:00
Più o meno è rimasta sempre la stessa il segreto è quello, non l'hanno "suvizzatta", non hanno tolto le ridotte come successo nel vitara, è rimasta piccola, stretta ed efficace come sempre!
Ritratto di lovedrive
6 aprile 2021 - 18:22
pazzesco, con questa storia del consumo medio fanno sparire tutte le 4x4, vedi 500x , renegade e compass solo come costosissimi phev (che da vedere come se la cavano nel fuori strada vero), ecc. rimangono solo le 4x4 con la trazione aggiunta gestita eletronicamente, che si sa nel fuoristrada non valgono un granche.
Ritratto di alex_rm
6 aprile 2021 - 19:51
Oramai per avere un fuoristrada serio 4x4 con le ridotte bisogna rivolgersi all importazione parallela o all usato.gli unici rimasti sul mercato italiano sono il Land cruiser e il wrangler
Ritratto di Andre_a
7 aprile 2021 - 15:55
9
...e la classe G
Ritratto di Claus90
6 aprile 2021 - 18:37
Questa è un'auto seria nata per lo scopo del fuoristrada, altro che Hummer elettrica.
Ritratto di dr_watson
6 aprile 2021 - 18:53
La piccola era la precedente. Questa è davvero mal riuscita, prestazioni fuoristradistiche a parte che nel mercato sono utili allo 0.5% della gente.
Ritratto di MS85
7 aprile 2021 - 14:35
Beh, quindi praticamente è perfetta per lo scopo per cui è nata e pessima per essere usata in maniera sbagliata. Direi che ci sta :-)
Ritratto di ziobell0
7 aprile 2021 - 00:08
Come seconda macchina in zone di montagna (il nostro paese ne è pieno) è perfetta. Questa versione a 2 posti in fondo non perde molto...anche a 4 posti è praticamente inutilizzabile in 4, manca lo spazio per un solo trolley da aereo
Ritratto di Challenger RT
7 aprile 2021 - 00:56
Rimane sempre un'ottima fantastica auto, così come resta lo scandalo tutto europeo che un mezzo omologato autocarro possa "inquinare" più della medesima vettura omologata per trasporto persone. Per fortuna l'anno scorso ho fatto in tempo ad acquistarne una nuova tra le ultimissime disponibili!
Ritratto di Nondicobugie
7 aprile 2021 - 08:52
c'è un disagio di fondo... si può vendere qualsiasi cosa travestito da autocarro ma la corrispondente versione "standard" no, si vuole elettrificare il parco auto ma non si installano sufficienti colonnine elettriche in giro (non tutti possono avere il box auto a casa per ricaricarla)... viviamo in un periodo che per l'automotive viene mascherato come "di compromesso" ma è forse molto più un periodo di ipocrisie politiche e di interesse.
Pagine