Attenti, si scivola: i consigli per la guida sulla neve

13 gennaio 2010
Sicurezza
Su una strada innevata o ghiacciata spesso l'elettronica non basta per risolvere i problemi di scarsa aderenza. Ecco alcuni trucchi per limitare i classici problemi di guida sulla neve.
Cosa fare per muoversi sulla neve

La neve ai lati della strada può ridurne di molto la carreggiata. Inoltre, bisogna fare attenzione ai camion spargisale e spazzaneve che possono fermarsi all'improvviso.

L'ELETTRONICA - Di questi tempi neve e ghiaccio possono rappresentare un vero pericolo per chi guida. E non bisogna fare l'errore di pensare che l'elettronica risolve tutti i problemi.

Davanti a una strada innevata, i controlli elettronici di frenata, trazione e stabilità possono dare una mano, ma non fanno miracoli. Sulla neve e, ancor peggio, sul ghiaccio l'aderenza delle gomme scarseggia e spesso varia di continuo e in modo imprevedibile, rendendo l'auto difficile da controllare.

DISINSERIRE IL CONTROLLO DI TRAZIONE - Prima di tutto, per partire su una strada innevata è necessario disinserire il controllo di trazione. Di solito il tasto per disinserirlo ha la sigla ESP, TCS o ASR. Questo dispositivo, infatti, “taglia” la potenza per evitare che le gomme slittino. Ma sulla neve questa logica non funziona e la potenza “tagliata” può essere così tanta da impedire la partenza.

Una volta partiti, il pulsante del controllo di trazione va premuto nuovamente. L'elettronica si occuperà di ridurre al massimo qualunque perdita di aderenza e l'auto sarà più guidabile. 

Continua a pagina 2 >

Come frenare adeguatamente

Disattivare il controllo della trazione, in alcune situazioni può essere un buon modo per uscire da una situazione di "stallo".

FRENARE - La scarsa “presa” sulla neve diventa un problema anche quando si vuole frenare. Inoltre l'ABS, per legge, non è disinseribile, dunque non rimane che premere forte il freno e affidarsi all'elettronica. Se sentite il pedale che vibra, non preoccupatevi, è normale. Significa che il sistema sta regolando la forza da applicare ai freni per ridurre gli spazi di frenata.

PRIMA DI TUTTO, PRUDENZA - In ogni caso, una delle armi migliori contro la neve e il ghiacchio è moderare la velocità: per evitare i tamponamenti, le distanze di sicurezza vanno triplicate. Sarebbe opportuno anche montare le gomme da neve (guarda qui i video che ne spiegano l'efficienza), ma vanno bene anche le catene (leggi qui il “da sapere” sui diversi modelli in commercio).

Non è solo la scarsa aderenza che può dare problemi alla guida. La neve ammucchiata ai lati di una strada può renderla sensibilmente più stretta. Inoltre bisogna fare i conti con i camion spargisale e spazzaneve che rischiano di ingombrare la carreggiata e che spesso si fermano all'improvviso. Anche per questo è bene andare a velocità ridottissime (soprattutto nelle curve cieche) e tenere sempre le luci accese per essere più visibili. 

Continua a pagina 3 >

Cosa fare per uscire da un posteggio

Fare un po' di prove su un piazzale innevato e sgombro da altre vetture può aiutare a prendere confidenza con l'auto sulla neve.

IN PARCHEGGIO - Se ci sono mucchi di neve sparsi sulla strada, ricordatevi di non parcheggiare in modo “selvaggio”. Col fondo scivoloso si rischia di essere tamponati. Se l'auto è parcheggiata in pianura, non utilizzate il freno a mano. Sotto lo zero i cavi potrebbero gelare e disinserirlo potrebbe essere un problema. Inoltre, se faticate a uscire da un parcheggio, provate a prendere un po' di slancio con dei brevi “prima-retro”. Potreste riuscire a muovervi senza bisogno di qualcuno che spinga la vostra vettura.

PRENDERE CONFIDENZA CON LA NEVE  Se vi trovate su un piazzale innevato e sgombero da altre automobili, provate a prendere confidenza con la vostra auto sulla neve. A circa 30-40 km/h tentate qualche sterzata decisa, sia accelerando, sia rilasciando il gas. Non appena le ruote iniziano a slittare, bisogna subito togliere il piede dall'acceleratore. Se invece è la coda a perdere aderenza, girate il volante dalla parte opposta verso cui sta sbandando l'auto (controsterzo, come nella foto qui a destra) e appena la presa torna ricordatevi di raddrizzarlo per riprendere il controllo della vettura.

Aggiungi un commento
Ritratto di gerry1967
12 novembre 2010 - 19:05
CIAO IO TI CONSIGLIEREI LE 205/55/16, POI FAI TU.
Ritratto di andreapr86
18 febbraio 2011 - 13:36
è inutile dare tanti consigli di guida sulla neve quando le persone si rifiutano in principio di spendere 4 soldi per montare delle gomme termiche e alla fine girano sulla neve con le gomme estive... le gomme termiche dovrebbero essere obbligatorie ovunque nei mesi invernali... non è vero che non servono come si sente dire da molti... servono eccome... sull'asciutto forse servono meno ma in caso di neve anche leggera la differenza è molto evidente... poi si puo iniziare a dare consigli.
Ritratto di gene60
5 marzo 2011 - 09:53
e basta..se si è abituati a guidare sulla neve tutte ste diavolerie servono a poco..nel caso contrario magari aiutano ma non fanno il miracolo. per gli pneumatici penso che più sono stretti di battistrada più vanno meglio sulla neve..
Ritratto di Giuba49
25 giugno 2012 - 15:28
La guida su strada innevata non deve essere improvvisata e' necessario adottare una guida all'insegna della prudenza facendo un uso dolce dell'accelleratore e del freno raddoppiando la distanza di sicurezza con le vetture che ci precedono.In caso di sbandata e' importante conoscere gli effetti del controsterzo per tentare di riprendere il controllo del veicolo. In caso di strade con forti pendenze e con fondo ghiacciato diventa indispensabile l'utilizzo di catene da neve o di gomme chiodate (se consentito).
Ritratto di Multijet120
6 novembre 2012 - 20:37
1
Ho appena montato le gomme termiche sulla Fiat Panda 1.2 di mia moglie, misura 155/80/R13 codice di velocità Q, in quanto con le termiche si ha la possibilità di montare un codice di velocità più basso (di norma sarebbe T con codice di carico 79) Il quesito che volevo porre è il seguente: le coperture estive appena smontate le ho dovute buttare perchè arrivate ormai alla fine. Posso cmq circolare con le termiche anche durante il periodo estivo? Visto che l'auto percorre appena 5.000 km/anno? Sono cmq in regola anche in estate, visto che il codice di velocità delle invernali è in Q? Sono a rischio sanzioni? E l'assicurazione copre ugualmente il veicolo in caso di sinistro? Grazie per le informazioni che saprete darmi. Buona serata. Federico
Ritratto di iure
21 febbraio 2013 - 15:07
Certo ma si consumeranno molto prima
Ritratto di iure
21 febbraio 2013 - 15:07
Certo ma si consumeranno molto prima
Pagine

DA SAPERE PER CATEGORIA

listino
Le ultime entrate
  • Infiniti Q70
    Infiniti Q70
    da € 50.050 a € 67.400
  • Rolls-Royce Wraith
    Rolls-Royce Wraith
    da € 300.000 a € 300.000
  • Volkswagen Passat Alltrack
    Volkswagen Passat Alltrack
    da € 42.350 a € 46.550
  • Rolls-Royce Ghost
    Rolls-Royce Ghost
    da € 285.000 a € 310.000
  • Maserati GranTurismo
    Maserati GranTurismo
    da € 116.246 a € 169.792

PROSSIME USCITE

novembre 2018
dicembre 2018

PROVATE PER VOI

I PRIMI CONTATTI

  • Renault Espace 2.0 Blue dCi 200 CV Initiale Paris EDC 4Control
    € 51.400
    Per l’originale Renault Espace arriva un nuovo 2.0 a gasolio da 200 CV. È brillante, ma la sua voce si fa sentire distintamente.
  • Kia Ceed Sportswagon 1.4 T-GDi Evolution DCT
    € 27.000
    La nuova Kia Ceed famigliare è più sportiva e, al contempo, offre più spazio ai bagagli e ai passeggeri (ma l’accessibilità posteriore non è il massimo). Il 1.4 a benzina da 140 CV è brillante; più dolce che rapido il cambio a doppia frizione.
  • Dacia Duster 1.6 SCe 115 CV GPL Prestige 4X2
    € 16.050
    Anche in questa versione a Gpl, la Dacia Duster si conferma facile da guidare, spaziosa e con un prezzo allettante. Il 1.6, però, manca di grinta.