Prego, favorisca patente e libretto

7 aprile 2010
Multe
Quali documenti possono chiedervi gli agenti delle Forze dell’ordine? E che cosa rischia chi non li ha?
Per evitare sorprese inaspettate

Davanti a una paletta che ci intima di fermarci avere un po' di timore è comprensibile ma tutti i documenti in regola non c'è nulla da temere.

Una paletta che si alza, un agente in divisa che con la mano ci invita ad accostare l’auto. Difficile non provare un attimo di soggezione, nel timore di non essere perfettamente in regola. Ed è comprensibile chiedersi che cosa preveda la legge, cioè quali verifiche effettuerà l’agente di Polizia (o dei Carabinieri).

SENZA IL PERMESSO DI UN GIUDICE
Il Codice della strada stabilisce i documenti per circolare e gli obblighi verso gli agenti (articoli 180 e 192). E la Cassazione ha confermato che le Forze dell’ordine possono ispezionare l’auto senza l’autorizzazione di un Giudice: l’abitacolo non è equiparabile a un’abitazione privata.

Tutte le “carte” di bordo

Con libretto, patente e contrassegno per l'assicurazione in regola possiamo stare tranquilli.

Ecco i documenti che le Forze dell’ordine vi possono chiedere, e che dovete sempre tenere con voi in automobile:

➜ “libretto” (carta di circolazione)
➜ patente (per le auto serve la “B”) o foglio rosa
➜ certificato e contrassegno di assicurazione Rca

SI ARRIVA A 398 EURO
Se non esibite quanto richiesto, scatta una multa di 41 euro. Potete ancora guidare la macchina: si presume che l’assenza dei documenti sia dovuta a una “semplice” dimenticanza (li avete sbadatamente lasciati a casa). Ma, entro un termine fissato dall’agente (di solito un paio di settimane), dovrete presentare a Polizia oppure Carabinieri il documento mancante; se non lo fate, la sanzione è di 419 euro.

Può scattare anche un’ispezione

Se ci rifiutiamo di far ispezionare la nostra auto, dovremo pagare 80 euro di sanzione.

➜ All’invito degli agenti delle Forze dell’ordine (con paletta d’ordinanza), siete obbligati a fermarvi: li riconoscete grazie all’uniforme o al distintivo.
➜ Gli agenti possono ispezionare la vostra automobile (abitacolo, cofano motore e bagagliaio), e se, dopo avere esaminato anche le gomme, reputeranno che non è sicura, vi ordineranno di fermarvi. Circolerete solo dopo avere posto rimedio ai difetti.

OCCHIO AL RIFIUTO
Se fermarvi o di fare ispezionare la macchina, la sanzione è di 80 euro più il taglio di tre punti-patente. E può configurarsi il reato di resistenza a pubblico ufficiale: si rischia un processo penale. Inoltre, gli agenti potrebbero controllare il veicolo in modo coattivo, cioè anche contro la vostra volontà.

AI POSTI DI BLOCCO NON SI SCHERZA
Per effettuare controlli sulle strade, le Forze dell’ordine possono organizzare dei posti di blocco (purché le auto abbiano la possibilità di rallentare in modo graduale): se non vi fermate, riceverete una multa di 1.324 euro e subirete il taglio di dieci punti-patente. In più, rischierete un processo penale.

Aggiungi un commento
Ritratto di Andrei betmen
24 aprile 2014 - 02:07
Salve,ho una domanda,scusa la gramatica sono straniero,oggi mi hanno fermato carabinieri,li ho fatto vedere libreto e patente,e a la fine mi ha chiesto pure la carta de identita e ha fato una foto con il suo celulare su la mia carta de identita!!vorrei sapere se lui ha dirrito di farla!io ho avuto paura di chiedere!!
Ritratto di nicola russo
10 settembre 2014 - 15:10
Salve, volevo portare in evidenza la mia "avventura" dopo aver ricevuto due multe, nel tratto autostradale Frosinone - Roma Nord. Avendo letto sui verbali ho visto che c'era la possibilità di pagarli con la riduzione del 30% se avessi pagato entro 5 gg, così mi sono recato nell'ufficio postale più vicino, ma dopo la mia attesa è arrivato il momento di pagare i due bollettini prestampati che ho compilato con i dati del 30% di riduzione copiati dal verbale, ma il sistema non percepiva questa riduzione. Poste Italiane mi diceva che era un problema dell'Ufficio Nazionale Accertamenti Infrazioni. Dopo aver contattato varie Polizie Stradali, sono riuscito ad avere il numero di questo call centre, che a sua volta, dopo aver fatto presente l'avvenuto delle Poste Italiane, mi rimandava alle Poste, dicendomi pertanto che il problema era dovuto alle Poste Italiane. Ho provato a pagare con bonifico bancario, ma con esito negativo perché il bonifico occupa 4/5 giorni di lavorazione, quindi sarei uscito dal massimo di 5 gg previsti dalla legge per pagare i verbali con la riduzione. Dopo una "Santa pazienza" e una scatola di medicinali per il mal di testa, l'ispettore capo di questo ufficio di nome Paola, ha preso a cuore la situazione e grazie alla sua prontezza siamo riusciti a concludere questo enigma grazie alla Polizia Stradale di Rovigo, anche se sono un cittadino residente a Verona. Questo commento, per dire che nonostante il mio impegno a pagare questa infrazione non c'è stato verso di pagare se non con l'aiuto dell'ispettore capo Paola, amministratrice tutor Italia e della Polizia Stradale di Rovigo. Volevo ringraziarvi per l'attenzione, Nicola Russo, Verona
Pagine

DA SAPERE PER CATEGORIA

listino
Le ultime entrate
  • Dallara Stradale
    Dallara Stradale
    da € 189.100 a € 243.390
  • Citroën C4 SpaceTourer
    Citroën C4 SpaceTourer
    da € 25.350 a € 35.300
  • BMW X6
    BMW X6
    da € 74.200 a € 131.650
  • Mercedes GLE Coupé
    Mercedes GLE Coupé
    da € 72.413 a € 141.733
  • Renault Koleos
    Renault Koleos
    da € 36.350 a € 44.900

PROVATE PER VOI

I PRIMI CONTATTI

  • Renault Espace 2.0 Blue dCi 200 CV Initiale Paris EDC 4Control
    € 51.400
    Per l’originale Renault Espace arriva un nuovo 2.0 a gasolio da 200 CV. È brillante, ma la sua voce si fa sentire distintamente.
  • Kia Ceed Sportswagon 1.4 T-GDi Evolution DCT
    € 27.000
    La nuova Kia Ceed famigliare è più sportiva e, al contempo, offre più spazio ai bagagli e ai passeggeri (ma l’accessibilità posteriore non è il massimo). Il 1.4 a benzina da 140 CV è brillante; più dolce che rapido il cambio a doppia frizione.
  • Dacia Duster 1.6 SCe 115 CV GPL Prestige 4X2
    € 16.050
    Anche in questa versione a Gpl, la Dacia Duster si conferma facile da guidare, spaziosa e con un prezzo allettante. Il 1.6, però, manca di grinta.