Auto a noleggio, le regole per evitare sorprese

26 giugno 2017
Vivere con l'auto
Aniasa e UNC hanno stilato un vademecum delle buone regole da seguire per effettuare noli sereni.

VADEMECUM CON I DIRITTI - Sono quasi 89.000 gli italiani che utilizzano ogni giorno auto a noleggio a breve termine per ragioni di lavoro o turismo. Un servizio pratico per rendere più confortevoli gli spostamenti, ma che può rivelare alcune spiacevoli sorprese. Per fare in modo che il noleggio si concluda positivamente l’Aniasa (Associazione nazionale industria autonoleggio e servizi automobilistici) e UNC (Unione nazionale consumatori) hanno creato un vademecum delle buone regole da seguire dalla fase della prenotazione alla stipula del contratto, dall’utilizzo della vettura fino alla sua riconsegna. Una guida che ambisce ad aiutare gli automobilisti a scegliere il “rent a car” più affidabile, a conoscere i propri diritti e, possibilmente, anche a risparmiare. 

LA PRENOTAZIONE - I primi accorgimenti da tenere riguardano la fase della prenotazione, a cominciare dalla selezione dell’operatore che dovrebbe favorire le società di rent a car rispetto alle agenzie o a broker che, in quanto intermediari, possono risultare più costose. Oltre alla scelta dell’auto adeguata per le proprie esigenze di viaggio e di spesa, sono da verificare con attenzione i servizi inclusi nel nolo, in particolare quelli spesso forniti con costi aggiuntivi come, ad esempio, il navigatore satellitare o il seggiolino per bambini. Molto importante è valutare il costo, la copertura e le franchigie dell’assicurazione. Il consiglio di Aniasa e UNC è di non risparmiare sulla polizza poiché potrebbe rilevarsi preziosa in caso di problemi o incidenti. Doveroso è pure chiedere i metodi di pagamento accettati e quando l’importo sarò addebitato. Se la prenotazione avviene on line, è d’obbligo richiedere una e-mail con il contratto (da leggere) e tutti i dettagli dell’accordo stipulato, dalle date di consegna e ritiro al prezzo, dalla presenza degli optional richiesti ai recapiti per eventuali contatti in caso di variazioni. Prima di ritirare l’auto è buona norma controllare anche la disponibilità finanziaria della carta di credito e degli importi massimi per i pagamenti giornalieri o mensili. Quando vi addebiteranno la cauzione la vostra capacità di spesa sarà più limitata. 

IL RITIRO DELLA VETTURA - Al ritiro della vettura è importante controllare con attenzione la condizione della vettura, sia degli esterni (carrozzeria, pneumatici, ecc.) sia degli interni. Sono da verificare con cura le zone più esposte agli urti (parafanghi, portiere, ecc.), la parte inferiore della carrozzeria e la presenza di eventuali piccole rientranze o sporgenze. L’operazione può richiedere del tempo, ma previene eventuali richieste di danni non dovuti futuri. Qualsiasi anomalia, anche un piccolo graffio, deve essere segnalato e fato annotare sul contratto. Indispensabile è pure il controllo dei documenti e della dotazione della vettura, come la ruota di scorta o il kit di riparazione rapida, il triangolo e il giubbotto catarifrangente. Verificate che siano riportati correttamente i riferimenti della patente e della carta di credito, inclusa la loro validità e scadenza. Prima di partire fatevi consegnare un documento con le persone e i numeri da chiamare per qualsiasi problema e fatevi spiegare esattamente le procedure di comportamento da attuare in caso di guasto o incedente. 

LA RICONSEGNA DELL’AUTO - Riportate la vettura negli orari di apertura degli uffici in modo da potere ricontrollare con gli addetti al noleggio che non ci siano danni all’auto. Qualora fossero rilevati, fate sempre una fotografia del danno contestato, in caso contrario chiedete un’attestazione scritta dell’assenza di danni. L’auto è da riportare con la stessa quantità di carburante della consegna (solitamente il pieno) per evitare penali che potrebbero costare più care del rifornimento. Anche in questo caso, è preferibile richiedere che sulla ricevuta sia annotata la conferma del livello del carburante alla consegna. Nel caso non sia possibile riportare l’auto durante gli orari d’apertura è doveroso fotografare l’auto prima di lasciare le chiavi, una precauzione che vi mette al riparo da eventuali addebiti non dovuti. Ricevuta la fattura, potete contattare il gestore della carta di credito per sbloccare le somme congelate dalla cauzione, mentre nel caso di addebiti imprevisti ricordatevi che avete diritto a verificare i giustificativi prima di pagare. Nel caso le dichiarazione del noleggiatore non vi convincono è importante contestarle per iscritto, meglio con posta certificata o con raccomandata. 

Aggiungi un commento
Ritratto di Dr.Torque
27 giugno 2017 - 13:12
Al momento ottime esperienze con Europcar, AVIS, Hertz e Dollar in giro per il mondo. State attenti all'aeroporto di Monaco di Baviera, dove spesso per la quantità di clienti in arrivo le auto non vengono immediatamente controllate alla restituzione. Brutta esperienza personale con Sixt in quel caso.

DA SAPERE PER CATEGORIA

listino
Le ultime entrate
  • Mercedes GLE Coupé
    Mercedes GLE Coupé
    da € 72.804 a € 142.124
  • Audi A4
    Audi A4
    da € 35.350 a € 53.550
  • Dacia Logan MCV Stepway
    Dacia Logan MCV Stepway
    da € 13.500 a € 14.750
  • Ssangyong Actyon sports
    Ssangyong Actyon sports
    da € 22.950 a € 25.550
  • Bentley Mulsanne
    Bentley Mulsanne
    da € 308.500 a € 364.200

PROVATE PER VOI

I PRIMI CONTATTI