NEWS

Formula 1 2018, risultato gara Gp del Belgio: vince Vettel. Classifica e calendario

26 agosto 2018

Formula 1, ordine d’arrivo del Gran Premio del Belgio 2018: secondo Hamilton, terzo Verstappen. Classifica e prossima gara.

Formula 1 2018, risultato gara Gp del Belgio: vince Vettel. Classifica e calendario

SORPRESA FORCE INDIA - Sebastian Vettel fa la voce grossa sul circuito di Spa-Francorchamps e conquista la vittoria del Gran Premio del Belgio 2018 di Formula 1, ricucendo lo svantaggio in classifica a otto gare dal termine del campionato: ora il pilota della Ferrari ha 17 punti di ritardo dalla Mercedes di Lewis Hamilton, secondo al traguardo nonostante partisse dalla pole position. Terzo Max Verstappen, sulla Red Bull, davanti a Valtteri Bottas e alle sorprendenti Force India di Sergio Perez e Esteban Ocon, scuderia entrata in bancarotta a fine luglio e salvata pochi giorni dopo grazie all'arrivo di nuovi capitali (ora il team si chiama Racing Point Force India).

TUTTO AL VIA - Il momento chiave della gara è al via, complice la carambola innescata alla prima curva dalla Renault di Nico Hulkenberg: il pilota tedesco sbaglia la frenata e centra l'incolpevole Fernando Alonso, sulla McLaren, che a sua volta finisce contro la Sauber di Charles Leclerc. Dell'incidente (senza conseguenze per tutti i piloti) fa le spese anche Kim Raikkonen: il ferrarista fora un pneumatico e si ferma ai box, ma dopo pochi giri fa un'altra sosta ed è costretto a ritirarsi. La carambola al via non fa perdere la concentrazione a Vettel, che poco prima dell'ingresso in pista della safety car infila Hamilton e guadagna la prima posizione.

BOTTAS RIMONTA - La gara non regala altri colpi di scena, eccezion fatta per il sorpasso che vale a Verstappen la terza posizione e per la rimonta di Bottas, partito diciassettesimo dopo aver sostituito il motore della sua Mercedes. La prossima gara del campionato Formula 1 2018 si correrà domenica prossima sul circuito di Monza, una gara che negli ultimi anni ha regalato poche soddisfazioni alla Ferrari: l'ultimo successo risale addirittura al 2010 e dal 2014 vince consecutivamente la Mercedes (tre successi di Hamilton, uno di Rosberg). Vincendo però Vettel avrà l'occasione di rifarsi sotto, in vista del rush finale del campionato.

L'ORDINE D'ARRIVO

POS NO DRIVER CAR LAPS TIME/RETIRED PTS
1 5 Sebastian Vettel FERRARI 44 1:23:34.476 25
2 44 Lewis Hamilton MERCEDES 44 +11.061s 18
3 33 Max Verstappen RED BULL RACING TAG HEUER 44 +31.372s 15
4 77 Valtteri Bottas MERCEDES 44 +63.605s 12
5 11 Sergio Perez FORCE INDIA MERCEDES 44 +71.023s 10
6 31 Esteban Ocon FORCE INDIA MERCEDES 44 +79.520s 8
7 8 Romain Grosjean HAAS FERRARI 44 +85.953s 6
8 20 Kevin Magnussen HAAS FERRARI 44 +87.639s 4
9 10 Pierre Gasly SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 44 +105.892s 2
10 9 Marcus Ericsson SAUBER FERRARI 43 +1 lap 1
11 55 Carlos Sainz RENAULT 43 +1 lap 0
12 35 Sergey Sirotkin WILLIAMS MERCEDES 43 +1 lap 0
13 18 Lance Stroll WILLIAMS MERCEDES 43 +1 lap 0
14 28 Brendon Hartley SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 43 +1 lap 0
15 2 Stoffel Vandoorne MCLAREN RENAULT 43 +1 lap 0
NC 3 Daniel Ricciardo RED BULL RACING TAG HEUER 28 DNF 0
NC 7 Kimi Räikkönen FERRARI 8 DNF 0
NC 16 Charles Leclerc SAUBER FERRARI 0 DNF 0
NC 14 Fernando Alonso MCLAREN RENAULT 0 DNF 0
NC 27 Nico Hulkenberg RENAULT 0 DNF 0
Aggiungi un commento
Ritratto di elmeio
27 agosto 2018 - 17:09
Ciao Gordo88 Cerca di accontentarti e non essere egoista
Ritratto di Gordo88
28 agosto 2018 - 00:23
Sono talmente egoista da invitarti a non rispondere più ai miei commenti ciao
Ritratto di Rikolas
27 agosto 2018 - 10:48
Ferrari ha fatto il minimo sindacale, Mercedes ha giocato tutto in difesa senza strafare. Purtroppo a questo punto del campionato i nostri avversari devono solo gestire il vantaggio fino alla fine, mentre la Ferrari si trova costretta a rincorrere alla diseparata, e quando insegui affannosamente difficilmente recuperi. Vettel ha commesso troppi errori anche quest'anno, sarà durissima recuperare.
Ritratto di Strige
27 agosto 2018 - 13:54
Anche Alonso nel 2010 fece una caterva di errori, dall'errore al doppiaggio, all'incidente di spa dove tocco' la linea bianca umida, alla falsa partenza, quando spinse il cambio nonostante il team gli disse che non stava funzionando. Idem schumy, i primi anni faceva tanti errori. Quest'anno Vettel ha fatto solo un errore, quello in germania che vale +32 (+25 per vettel e +7 di hamilton)
Ritratto di elmeio
27 agosto 2018 - 17:13
Ciao Rikolas ma perchè dici i (nostri) avversari non sono mica tuoi e poi non guidavi tu l'auto. Ti senti dentro l'abitacolo?. Saluti
Ritratto di Leonal1980
27 agosto 2018 - 21:43
3
Rikola, ma cosa dici? Ma li conti o conosci i punti? Tra il primo e il secondo sono 7 p di differenza e ne hanno 17, bastano per avere il potenziale per vincere.
Ritratto di mika69
28 agosto 2018 - 08:50
Quale vantaggio? Tipo 150 punti...? No sono solo 17 ..e LH basta si ritiri una volta e il vantaggio è fumato. .....con 8 gare da disputare?
Ritratto di GeorgeN
27 agosto 2018 - 11:20
epica la scena a fine corsa dove Hamilton guarda stupefatto la monoposto rossa con le mani dietro la schiena...... bye bye mercedesari...
Ritratto di Rikolas
27 agosto 2018 - 11:57
Tutta una sceneggiata, la Mercedes purtroppo è in grande vantaggio e ieri ha solo giocato in difesa senza strafare, gli basta gestire la classifica fino a fine campionato arrivando a punti, non gli serve vincere. Vettel ha sbagliato troppo quest'anno, troppi errori che gli costeranno il mondiale, vedrai.
Ritratto di napolmen4
27 agosto 2018 - 13:36
Talmente in difesa che Hamilton ha anticipato il pit-stop....ma nel giro gomme nuove Vettel ha fatto un giro da paura a gomme usate (senza un minimo di blister)
Pagine

PROSSIMO GP

Yas Marina Circuit F1 2018
Yas Marina Circuit
ORARI
Venerdì 23 Novembre
Prove 110:00 - 11:30
Prove 214:00 - 15:30
Sabato 24 Novembre
Prove 311:00 - 12:00
Qualifiche14:00 - 15:00
Domenica 25 Novembre
Gara14:00

NEWS FORMULA 1