NEWS

Formula 1, ordine d’arrivo del Gran Premio del Bahrain: vince Vettel

08 aprile 2018

Formula 1 2018, risultato gara Gp del Bahrain: vince Vettel. Il tedesco resiste a Bottas, Hamilton terzo. Classifica e calendario.

Formula 1, ordine d’arrivo del Gran Premio del Bahrain: vince Vettel

CHE FINALE! - Sebastian Vettel (nella foto) si è difeso con i denti fino al traguardo e ha vinto soffrendo il Gp di Formula 1 del Bahrain, la seconda gara del campionato 2018, bissando il primo posto del Gp in Australia e allungando in testa alla classifica generale: ora ha 50 punti, 17 in più di Lewis Hamilton (terzo). Il pilota della Ferrari è arrivato davanti alle Mercedes di Valtter Bottas (foto qui sotto) e Hamilton, raccogliendo il massimo da una strategia di gara che sembrata azzardata, visto che nell’ultima parte Vettel ha dovuto gestire con attenzione i pneumatici e difendersi allo stesso tempo da Bottas. Alle spalle di Hamilton due outsider: Pierre Gasly sulla Toro Rosso e Kevin Magnussen sulla Haas.

FIASCO RED BULL - Il Gp del Bahrain è stato fra i più emozionanti degli ultimi tempi, visto che Hamilton partiva nono e molti team hanno optato per strategie differenti, gli “ingredienti” giusti per rendere il Gp incerto e ricco di sorpassi. Vettel ha difeso la prima posizione al via ma non è stato aiutato da Raikkonen, che si è lasciato rallentare da un’indecisione e ha ceduto il secondo posto a Bottas. Al secondo giro si è ritirato Daniel Ricciardo e Max Verstappen ha alzato bandiera bianca al quinto, mettendo fine ad una gara disastrosa per la Red Bull: era da 6 anni che il team austriaco non perdeva entrambe le monoposto nella stessa gara. Hamilton ha approfittato di questi “regali” balzando al quarto posto dopo soli 9 giri.

VETTEL EROICO - La fase cruciale della gara è stata fra i giri 18 e 20, quando si sono fermati ai box Vettel e Bottas: il tedesco ha montato pneumatici morbidi, più prestanti ma cedevoli sulla distanza, mentre il pilota della Mercedes ha scelto gomme medie e quindi si è diretto verso una strategia sulla distanza. Al 36° giro Kimi Raikkonen ha dovuto ritirarsi dopo essere ripartito in anticipo ai box quando non aveva una ruota fissata. Nell’occasione il ferrarista ha colpito duramente un meccanico. Con il passare dei giri Vettel ha visto ridursi il vantaggio nei confronti di Bottas, arrivato fino a 8 secondi. Per il tedesco non è stato facile gestire da un lato l’usura dei pneumatici e dall’altro la pressione di Bottas, giunto al traguardo con soli 7 decimi di ritardo, ma Vettel ha saputo farlo nonostante il finlandese avesse anche provato a superarlo.

L'ORDINE D'ARRIVO

POS NO DRIVER CAR LAPS TIME/RETIRED PTS
1 5 Sebastian Vettel FERRARI 57 1:32:01.940 25
2 77 Valtteri Bottas MERCEDES 57 +0.699s 18
3 44 Lewis Hamilton MERCEDES 57 +6.512s 15
4 10 Pierre Gasly SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 57 +62.234s 12
5 20 Kevin Magnussen HAAS FERRARI 57 +75.046s 10
6 27 Nico Hulkenberg RENAULT 57 +99.024s 8
7 14 Fernando Alonso MCLAREN RENAULT 56 +1 lap 6
8 2 Stoffel Vandoorne MCLAREN RENAULT 56 +1 lap 4
9 9 Marcus Ericsson SAUBER FERRARI 56 +1 lap 2
10 31 Esteban Ocon FORCE INDIA MERCEDES 56 +1 lap 1
11 55 Carlos Sainz RENAULT 56 +1 lap 0
12 16 Charles Leclerc SAUBER FERRARI 56 +1 lap 0
8 8 Romain Grosjean HAAS FERRARI 56 +1 lap 0
14 18 Lance Stroll WILLIAMS MERCEDES 56 +1 lap 0
15 35 Sergey Sirotkin WILLIAMS MERCEDES 56 +1 lap 0
16 11 Sergio Perez FORCE INDIA MERCEDES 56 +1 lap 0
17 28 Brendon Hartley SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 56 +1 lap 0
NC 7 Kimi Räikkönen FERRARI 35 DNF 0
NC 33 Max Verstappen RED BULL RACING TAG HEUER 3 DNF 0
NC 3 Daniel Ricciardo RED BULL RACING TAG HEUER 1 DNF 0




Aggiungi un commento
Ritratto di money82
9 aprile 2018 - 09:22
1
Voto 0 per Raikkonen, colpa o non colpa se investi una persona come minimo ti avvicini per sincerarti delle sue condizioni...non mi dite che non se ne era accorto, non avesse sentito spezzarsi la gamba sotto la ruota, una volta sceso non poteva non accorgersi dell' uomo a terra...vergognoso. Umanità sotto le scarpe
Ritratto di Strige
9 aprile 2018 - 19:42
Tecnicamente, la cosa migliore e' non avvicinarsi, a meno che tu non sia pratico di primo soccorso. Questo dice il buon senso, poi se uno vuole fare quello che vuole, si hai ragione te.
Ritratto di Pellich
9 aprile 2018 - 11:01
Grande Vettel.. ha praticamente corso in "ciabatte" nell'ultimissima parte di gara, ma è riuscito ugualmente a tenere dietro Bottas. Al taglio del traguardo, notevole anche l'esultanza alla "Super Mario" con quei "mamma mia..". Tutto ottimo!
Ritratto di federico p
9 aprile 2018 - 11:35
2
Alla fine però non capisco perché Raikkonen si sia ritirato se é solo perché aveva messo sotto un meccanico,la colpa risulta essere del meccanico che dà il via il pilota non può certo guardare dagli specchietti cosa succede altrimenti si perdono secondi preziosi. Secondo me era giusto che continuava e poi appena finita la gara andarsi ad accertare delle condizioni del meccanico
Ritratto di Pellich
9 aprile 2018 - 11:47
aveva la posteriore sinistra di una mescola differente dalle altre tre, sarebbe scattata la bandiera nera
Ritratto di mika69
9 aprile 2018 - 11:50
Ma sta cosa è assurda...mi viene quasi da pensare lo boicottino per dare un vantaggio di punti a Vettel, in modo che poi la prima guida verso il mondiale sia lui. A pensar male...
Ritratto di money82
9 aprile 2018 - 18:29
1
se Raikkonen fosse prima di Vettel al massimo ci sarebbe l' ordine della scuderia di farlo passare, come già successo in un unico caso l' anno scorso mi sembra. In questo caso il ritiro fa solo perdere punti al campionato costruttori quindi non avrebbe senso boicottarlo.
Ritratto di otttoz
9 aprile 2018 - 12:12
La mia solidarietà al meccanico investito e la richiesta che vengano adottate modalità che impediscano il ripetersi di questi incidenti
Ritratto di mika69
9 aprile 2018 - 12:40
Io porterei a 3 secondi da regolamento il tempo minimo per il cambio gomme..
Ritratto di Gordo88
9 aprile 2018 - 23:00
Be certo a sto punto aboliamo i cambi gomme e via!!
Pagine

NEWS FORMULA 1